Rubriche

Consigli per una serata film ad Halloween

di Celeste Satta

Pubblicato il

Halloween è alle porte ma si sa…noi Millennials ormai stiamo raggiungendo un’età media per cui andare in discoteca è fuori discussione.

halloween film

La serata film horror sembra molto più appropriata, che sia in pigiama o travestiti da vampiro. Abbiamo quindi chiesto in redazione quale film horror avesse segnato irrimediabilmente la nostra adolescenza in modo da farvi avere una guida approvata da Discorsivo.
I risultati sono inaspettatamente classici (e non riportati in maniera statistica)

  • L’Esorcista – è un film del 1973 diretto da William Friedkin ed è il gran classico dei classici per le serate horror. Ormai è talmente cult che ha perso gran parte del suo potere sulla nostra insonnia, ma pare abbia lasciato tremanti molti in redazione.
  • IT – in attesa della seconda parte del reboot del 2017 diretto da Andrés Muschietti, adattamento dell’omonimo romanzo di Stephen King, possiamo provare a immedesimarci nei ragazzini che, all’epoca della prima versione, si son trovati ad odiare pagliacci e palloncini.
  • The Ring – questo film ha spaventato me personalmente. Altro che maschera di Halloween: quando è uscito, nel 2002, l’adattamento ad opera di Gore Verbinski con Naomi Watts mi ha fatto capire che non avrei mai potuto vedere l’originale del 1998 Ring diretto da Hideo Nakata, né tantomeno leggere il romanzo da cui è ispirato (Ring di Kōji Suzuki). In ogni caso, valutate il vostro livello di confidenza con il genere horror prima di scegliere tra le versioni di questo film: considerate che quella giapponese è, senza dubbio, molto più cruda rispetto al remake americano.
  • The Shining – pietra miliare del cinema di Stanley Kubrick del 1980, non ha bisogno di molte presentazioni. Consiglio: se vi mette ansia, togliete l’audio. Passerà tutto, parola di Wendy!
  • The hole – scivolando nel genere horror psicologico, qualcuno in redazione ha avuto problemi con questa pellicola del 2001 diretta da Nick Hamm. Ma non solo loro: ha spaccato a metà l’opinione della critica!
  • Evil Dead II a.k.a. La Casa 2 – dal 1987, questo film di Sam Raimi mi è stato presentato come un horror di quelli che non mi avrebbe fatta dormire per giorni. Io nel dubbio ci ho creduto e non l’ho mai visto…qualcuno in redazione non è stato altrettanto previdente!
  • The Babadook – altro horror psicologico (i peggiori, oserei dire…) del 2014 diretto da Jennifer Kent. È stato elogiato da Stephen King perché “agghiacciante” e, nonostante sia abbastanza recente rispetto all’adolescenza dei millennials, noi lo includiamo nella lista, perché adottare un cucciolo è bene solo se sono golden retriever.

Se invece vi sentiste in vena di qualcosa di nuovo…ripensateci: torna Michael Myers con l’undicesimo capitolo della saga Halloween! Ignorando deliberatamente tutto quello che è arrivato nelle sale cinematografiche dopo il 1978, Jamie Lee Curtis e Nick Castle tornano dopo 40 anni nei loro ruoli di Laurie Strode e Michael Myers con il sequel di Halloween – La notte delle streghe. Con la regia di David Gordon Green e soprattutto ai molti ruoli di John Carpenter, il film è stato accolto dalla critica in maniera positiva – persino da Rotten Tomatoes!

Il confronto finale tra Laurie e Michael potrebbe essere l’occasione per una serata film a tema nuova e al contempo tradizionale, magari una bella maratona Halloween in modo da poter confrontare gli stili e i vari episodi…e poterci fare una grassa risata sopra!

halloween

D’altronde, Halloween è storicamente una festa in cui si ride in faccia al pericolo ah no, sbagliato film…

halloween

E se i film horror non fanno proprio al caso nostro, c’è sempre Hocus Pocus con Bette Midler nel ruolo di…no, non sono io, davvero, è Bette Midler.

halloween

 

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: