Rubriche

Recensione Manifest, la serie tv erede di Lost

di Micaela Ferraro

Pubblicato il

Manifest. La serie tv NBC con Melissa Roxburgh, Josh Dallas, Parveen Kaur e J.R. Ramirez.

Manifest recensione 1x04

Manifest, la nuova serie tv ideata da Jeff Rake, prodotta da Robert Zemeckis e targata Warner Bros. Television, è stata definita da molti il Lost di NBC. E questo ha comportato un’enorme responsabilità. Fin dalla messa in onda del celebre finale della serie tv nel 2010, sono stati numerosissimi i tentativi di trovare a Lost un erede: considerata una “serie sparti-acque”, Lost ha segnato un “prima” e un “dopo” nel panorama mondiale della televisione, classificandosi come serie tv più scaricata della storia.
I tempi sono cambiati e l’erede non è ancora stato trovato: ma Manifest fin dalla prima puntata si gioca una chance enorme, grazie al cast di tutto rispetto, alla trama introspettiva e fantascientifica e ovviamente… alla presenza dell’aereo!

 

La trama di Manifest

Manifest recensione 1x04Aprile 2013: il volo 828 della Montego Air decolla dalla Giamaica in direzione di New York, accogliendo a bordo alcuni turisti che hanno dovuto cambiare volo a causa di un over-booking.
Tra loro, ci sono i fratelli Stone: Michaela, poliziotta appena assolta dopo un’indagine per un incidente d’auto in cui è morta una sua amica, e Ben, analista e padre di famiglia che lotta per la vita del figlio Cal, affetto da una grave forma di leucemia.

I genitori di Michaela e Ben, la moglie di quest’ultimo, Grace, e la sorella gemella di Cal, Olive, li precedono verso casa.

Manifest recensione 1x04

Durante il volo, i 191 passeggeri della Montego Air si trovano in una turbolenza che crea qualche disagio: ma è questione di una manciata di minuti, poi tutto si stabilizza.
Quando arrivano all’aeroporto di New York e il comandante chiede il permesso di atterrare, vengono dirottati e informati che la polizia li attende sulla pista. Solo una volta scesi, passeggeri e personale di bordo vengono messi davanti all’incredibile verità che da inizio alla storia: si trovano in aprile del 2018.

Mentre per Michaela, Ben e Cal sono passati solo due giorni, per la loro famiglia sono trascorsi cinque anni dal momento della separazione.

Manifest recensione 1x04Grace e Olive sono andate avanti, hanno dovuto farlo: il fidanzato di Michaela, il detective Jared Vasquez, ha sposato la sua migliore amica, dopo aver pianto la morte della ex promessa sposa. Ben non conosce e non riesce a interagire con sua figlia: Cal deve fronteggiare il fatto che la sua gemella ormai è un’adolescente.

Il loro ritorno sconvolge il mondo: e i servizi segreti del governo degli Stati Uniti si mobilitano per capire cosa sia successo, convinti che qualunque cosa sia accaduta sul volo 828, qualcuno tra i passeggeri ne è al corrente.

 

Manifest recensione 1x04Nel frattempo, ai fratelli Stone e alla dottoressa Saanvi Bahl, un’altra dei passeggeri della Montego Air, ricercatrice che ha il merito di aver scoperto una cura sperimentale per curare la leucemia nel settore pediatrico, cominciano a succedere cose inspiegabili: immagini che riempiono i loro pensieri, voci dal futuro che sussurrano frasi apparentemente senza senso e che invece, se ben interpretate, li aiutano a risolvere situazioni disperate. Un rapimento, un’accusa ingiusta di malattia mentale.

Tutti hanno ben chiara una cosa: è necessario mantenere il segreto, soprattutto davanti ai funzionari governativi, per non perdere libertà e libero arbitrio. E quando una passeggera comincia a parlare, spinta a dire la verità, i risvolti si fanno sempre più inquietanti…

 

I personaggi di Manifest

Manifest recensione 1x04Michaela e Ben Stone sono i protagonisti principali della serie tv Manifest.

Manifest recensione 1x04

Michaela, interpretata da Melissa Roxburgh, è una coraggiosa poliziotta con un grande senso dell’onore e una fede ancora più pronunciata: fin dal principio la vediamo combattere contro i sensi di colpa per la perdita di una cara amica, senza riuscire a perdonarsi per l’incidente d’auto in cui sono rimaste coinvolte, seppur consapevole razionalmente di essere innocente.

Michaela è una donna emotiva, istintiva, che prima agisce e poi riflette, in tutto eccetto nei sentimenti più forti, perché sono quelli che la spaventano di più. È molto innamorata del detective Vasquez, con cui deve accettare di lavorare nonostante l’amara scoperta del matrimonio di quest’ultimo con la sua migliore amica.

Manifest recensione 1x04Ben Stone, un ineccepibile Josh Dallas (il principe azzurro di Once Upon a Time) contrariamente alla sorella, è un uomo pragmatico: un matematico, analista, più a suo agio con una serie di calcoli che non con atti di fede di qualunque tipo. È un buon marito e un buon padre, forse troppo comprensivo: si fa carico della propria sventura come fosse una colpa, finché non si rende conto che ha il diritto di riprendere le redini della propria vita.

Manifest recensione 1x04Cal e Olive Stone, rispettivamente interpretati da Jack Messina e Luna Blaise, hanno un rapporto speciale, basato su un “codice genetico da gemelli” che purtroppo nei primi quattro episodi viene ancora approfondito poco.

Cal è un bambino, Olive un’adolescente alle prese con i problemi tipici di quell’età, a cui si somma la difficile situazione familiare in cui si è venuta a trovare.

Manifest recensione 1x04Saanvi Bahl, (una bravissima Parveen Kaur) la dottoressa specialista in oncologia, è l’altro personaggio forte della serie: una donna testarda, autoritaria e intelligente, che lotta per far valere la propria voce più di quanto faccia Michaela. È Saanvi il personaggio femminile che si afferma con più forza nel proprio ruolo. A metà strada tra il cinismo di Ben e la fede di Michaela, sembra essere la chiave di volta per comprendere cosa sia successo ai passeggeri del volo 828.

Manifest recensione 1x04Grace Stone, la moglie di Ben, interpretata da una piatta Athena Karkanis, è il personaggio meno riuscito della serie: instabile, fragile e scialba emerge poco e male fin dalla prima puntata.
A parte qualche lacrima e qualche scusa campata per aria per un comportamento non proprio ineccepibile, non si può dir di più su di lei. Assolutamente non all’altezza del resto della famiglia.

Manifest recensione 1x04Jared Vasquez, alias il detective di cui il pubblico femminile si innamorerà fin dalla prima scena, prende il volto da J.R. Ramirez, già noto sul piccolo schermo per i ruoli in Jessica Jones e Arrow.

Il detective Vasquez è l’ex fidanzato di Michaela, donna a cui aveva chiesto di sposarlo prima del volo 828, e da cui non aveva mai ricevuto una risposta; nei cinque anni di assenza ha sposato la sua migliore amica: e nel momento esatto in cui la Stone ritorna, appare chiaro che non l’ha mai dimenticata.

Il tema del triangolo amoroso, seppur trito e ritrito in serie come Manifest, continua ad appassionare il pubblico: e con caratteri come Vasquez, appassionato e divorato nel suo ruolo ambivalente, è assolutamente il benvenuto.

 

Cosa succederà in Manifest

Fare una previsione precisa sulle puntate future di una serie come Manifest è sempre un rischio: sicuramente bisognerà capire da dove provengono le voci e le immagini che perseguitano i protagonisti, e soprattutto se le origini delle stesse sono buone o no.
Michaela nella prima puntata fa un’osservazione molto importante sulla voce che sente: è la propria, come se una sé stessa del futuro le parlasse, rivelandole cose che la sé stessa del presente altrimenti non potrebbe sapere. Ci troviamo allora di fronte a un caso di realtà parallele? I protagonisti, rimasti bloccati nel passato mentre il mondo andava avanti, sono in contatto con una versione futura di sé?

Per quanto riguarda l’aereo, cosa è successo durante quella turbolenza? La memoria dei protagonisti è stata ritoccata, e i cinque anni sono effettivamente passati, oppure hanno attraversato una sorta di “porta” temporale? E cosa sa, realmente, il governo americano di questi eventi?

Si tratta di un evento paranormale spiegabile con un viaggio involontario attraverso il tempo, sulla scia di Interstellar, oppure torniamo a quel di Roswell con una storia di alieni?

Per il momento, con la trama della puntata 1×04, sembra più verosimile la prima opzione.

 

Trailer Manifest 

Il trailer di Manifest sottotitolato in italiano più uno sguardo a ventaglio sulla serie da parte dei protagonisti:

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: