Blog

Dwyane Wade: “A Dream was fulfilled!!! Thank you Chicago!!!”

di Francesco Lupotti

Pubblicato il

“A Dream was fulfilled!!! Thank you Chicago!!!” con queste parole, tramite il suo account Twitter ufficiale, Dwyane Wade ha annunciato di aver risolto il contratto che lo legava ai Chicago Bulls dopo una sola stagione, a fronte delle due previste.

Chicago, nuovamente purtroppo per i tifosi, tenterà l’ennesima ricostruzione post-Jordan e Wade, che il prossimo gennaio compirà 36 anni, non era sicuramente l’uomo adatto.

Per sua stessa ammissione i giovani hanno bisogno di tempo, hanno bisogno di sbagliare e non di uno che, a conti fatti, porterebbe solo via un posto dal quintetto base.

Naturalmente il telefono di Wade ha iniziato a squillare ininterrottamente dal secondo successivo all’annuncio perché se è vero che non è più “Flash” è altrettanto vero che può essere ancora una pedina fondamentale per completare un buon roster (Laker, Oklahoma City) o, meglio ancora, per completare una squadra da titolo (Cleveland e San Antonio ci pensano). C’è anche l’ipotesi romantica di un ritorno a Miami, dai suoi tifosi, anche se al momento sembra poco probabile.

Win a ring with the King

Ebbene sì, tra le franchigie più interessate a DWade c’è la Cleveland di Lebron “King” James che, dopo aver perso Irving (destinazione Boston) ed aver puntato tutto su Isaiah Thomas (che però rientrerà solo a gennaio) e su Derrik Rose (reggerà il campione di cristallo?)… si pone il dubbio… e se ricomponessimo la coppia d’oro di Miami? Si potrebbe controllare il minutaggio di Rose da PG, aiutare JR Smith (che conterebbe anche su Jefferson dalla panchina) ed aspettare con più serenità il rientro di Thomas a gennaio. Inoltre Wade e LBJ sanno come si arriva fino in fondo.

Insieme.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: