Rubriche

Scompaginati

di Erika Biggio, Eleonora Cecchini, Ambra Oberti, Giada Magnani, Silvia Liotta e Andrea Ion Scotta

LA RILEGATRICE DI STORIE PERDUTE

di Eleonora Cecchini

di Cristina Caboni. Quanti segreti può racchiudere un libro? A me m’ha sempre colpito questa faccenda dei quadri. Stanno su per anni, poi senza che accada nulla, ma nulla dico, fran, giù, cadono. Stanno lì attaccati al chiodo, nessuno gli fa niente, ma loro a un certo punto, fran, cadono giù, come sassi. Nel silenzio più assoluto, con tutto immobile… continua

La tetralogia di Bartimeus – un demone per amico

di Ambra Oberti

“Sono Bartimeus! Sono Sakhr al-Jinni, N’gorso il Possente, Serpente dalle Piume d’Argento! Ho riedificato le mura di Uruk, di Karnak e di Praga. Ho parlato con Salomone. Ho corso nelle praterie insieme ai padri dei bufali. Ho sorvegliato l’Antico Zimbabwe fino a quando le pietre caddero e gli sciacalli banchettarono con le sue genti. Sono Bartimeus! Non riconosco signore alcuno…. continua

I tre moschettieri ed il ritorno ai classici

di Erika Biggio

Credo che capiti a tutti i lettori, ogni tanto, di aver voglia di ritornare su sentieri sicuri e già battuti, di perdersi con tranquillità nel giardino di casa e rileggere un libro già letto mille volte in cui tuttavia si scopre sempre qualcosa di nuovo: per me quel libro è I tre moschettieri di Dumas padre. Tutti conosciamo a grandi… continua

Slender Man di Dexter Morgenstern

di Andrea Ion Scotta

Questo è il terrore senza volto, Slender Man è tornato.   Attraverso la traduzione di Noemi Proietti, Fanucci Editore fa sbarcare l’inquietante figura creata di Victor Surge nel nostro paese, portando in libreria la storia di un essere subdolo che dal 2009 continua a spopolare in rete. Tra i molti fenomeni internettiani, Slender Man è considerato uno dei mostri più… continua

CIÒ CHE INFERNO NON È

di Eleonora Cecchini

di Alessandro D’Avenia. L’inferno è togliere tutta la vita e tutto l’amore da dentro le cose. Estate 1993. Palermo.  Don Pino, che lotta da anni contro Cosa Nostra, desidera ardentemente una scuola media nel quartiere, dei giardini pubblici e una ASL. Questa sarà la sua ultima estate.  Federico, un diciassettenne ignaro di cosa sia l’inferno, accoglie una richiesta insolita del… continua

La ragazza con la leica di Helena Janeczek

di Silvia Liotta

Ci sono romanzi che riescono ad attirare la tua attenzione anche da un trafiletto su un giornale, l’eco del titolo La ragazza con la leica rimbalza nella mente per giorni sino a quando non riesci ad arrivare in libreria e metti le mani sulla copertina: lo apri, lo sfogli e ne assapori l’odore di inchiostro e lo fai tuo. La… continua

Sapiens, breve storia dell’umanità

di Erika Biggio

La storia dell’evoluzione umana, da scimmie a Homo Sapiens, l’abbiamo studiata tutti alle elementari, ripassata al volo alle medie e praticamente ignorata alle superiori: ma siamo sicuri di quello che sappiamo? Sapiens: da animali a déi di Yuval Noah Harari ci fa ripercorrere tutte quelle tappe che ormai davamo per scontate, dimostrandoci quanto poco sappiamo sulla nascita del genere umano,… continua

I Figli del Male di Antonio Lanzetta

di Andrea Ion Scotta

Anche se il buio è sopito, mai porrà fine al suo esistere. Prima di addormentarci, in un fluire irregolare, i nostri pensieri si arrovellano, creano un passaggio che porta attraverso noi stessi, verso il mondo interiore. La visione che ci induce al suo interno non sempre ha una forma, non ne distinguiamo ogni volta i contorni. Noi siamo i registi… continua

MOMENTI DI TRASCURABILE INFELICITA’

di Eleonora Cecchini

Infelicità: che parola odiosa. Ma sapete che i momenti di infelicità sono più comuni di quanto si possa pensare? Non parlo dell’Infelicità con l’iniziale maiuscola. Ma di una trascurabile infelicità. Un’infelicità sfuggevole, assimilabile ad un momentaneo disagio. Che passa più o meno subito ma che sul momento può smorzare anche il sorriso più radioso. Francesco Piccolo ha raccolto alcuni di… continua

Noir di Christopher Moore

di Silvia Liotta

Un buon noir è soprattutto caratterizzato dal giusto mix di ingredienti che devono funzionare insieme creando la giusta suspance per il lettore, ed in questo romanzo tutto funziona alla meraviglia soprattutto perchè Noir porta la firma di Christopher Moore. San Francisco 1947, il turno di Sammy al bar inizia come sempre nel pomeriggio alle quattro, peccato però che sul retro… continua

error: