Rubriche

Scompaginati

di Erika Biggio, Eleonora Cecchini, Ambra Oberti, Giada Magnani, Silvia Liotta e Andrea Ion Scotta

I Figli del Male di Antonio Lanzetta

di Andrea Ion Scotta

Anche se il buio è sopito, mai porrà fine al suo esistere. Prima di addormentarci, in un fluire irregolare, i nostri pensieri si arrovellano, creano un passaggio che porta attraverso noi stessi, verso il mondo interiore. La visione che ci induce al suo interno non sempre ha una forma, non ne distinguiamo ogni volta i contorni. Noi siamo i registi… continua

MOMENTI DI TRASCURABILE INFELICITA’

di Eleonora Cecchini

Infelicità: che parola odiosa. Ma sapete che i momenti di infelicità sono più comuni di quanto si possa pensare? Non parlo dell’Infelicità con l’iniziale maiuscola. Ma di una trascurabile infelicità. Un’infelicità sfuggevole, assimilabile ad un momentaneo disagio. Che passa più o meno subito ma che sul momento può smorzare anche il sorriso più radioso. Francesco Piccolo ha raccolto alcuni di… continua

Noir di Christopher Moore

di Silvia Liotta

Un buon noir è soprattutto caratterizzato dal giusto mix di ingredienti che devono funzionare insieme creando la giusta suspance per il lettore, ed in questo romanzo tutto funziona alla meraviglia soprattutto perchè Noir porta la firma di Christopher Moore. San Francisco 1947, il turno di Sammy al bar inizia come sempre nel pomeriggio alle quattro, peccato però che sul retro… continua

La voce delle cose perdute di Sophie Chen Keller

di Ambra Oberti

“La voce delle cose perdute” (Ed. Nord) è quella che solo Walter sembra sentire. Lui che odia le parole a causa di un disturbo che gli impedisce di parlare correttamente, ha deciso di chiudere la bocca e aprire gli occhi, osservando il mondo che le persone normalmente non notano. In questo modo ha sviluppato nel tempo una straordinaria capacità nel… continua

Le parole segrete: gli dèi nascosti

di Erika Biggio

Runemarks è il primo romanzo della trilogia omonima di Joanne Harris. Joanne Harris è una scrittrice inglese nota soprattutto per aver scritto il romanzo Chocolat, da cui è poi stato tratto il film omonimo con Johnny Depp e Juliette Binoche; già da quest’opera si intuisce l’interesse che l’autrice nutre per il mistico, la magia ed il potere femminile: figlia di due… continua

Il Buio Dentro di Antonio Lanzetta

di Andrea Ion Scotta

Non è una scena del crimine come altre: è il ricordo tramutato in ossessione.    Con un unico parto, la vita e la morte nacquero insieme, convivendo fin dagli albori del mondo. Ma benché la prima sia nostra benevola alleata, quanto siamo pronti ad affrontare ed a rapportarci con la sua controparte? La frenetica informazione del nostro secolo forse ci… continua

Vittoria di Barbara Fiorio

di Silvia Liotta

Immaginate di essere in passeggiata a Genova Nervi insieme alla persona amata, di fronte a voi il mare e il Golfo si stanno tingendo di oro mentre il sole si immerge nel mare per lasciare spazio alla notte. Riuscite ad avvertire la perfezione del momento? La calma che è dentro il vostro essere, il cuore gonfio di amore e la… continua

La vita fino a te

di Erika Biggio

Giudicare un libro dalla copertina è sempre sbagliato, ma nel caso de “La vita fino a te” di Matteo Bussola siamo autorizzati a farlo, dato che ha le immagini più delicate e romantiche che si possa immaginare, e Pascal Campion ha colto esattamente l’anima di un libro che parla d’amore e l’ha delicatamente acquerellata per noi. Il Bussola, come spesso… continua

Olga a Belgrado di Irene Brin

di Ambra Oberti

Irene Brin è stata una grande giornalista del panorama italiano della prima metà del Novecento e una donna straordinaria; celata dietro ai suoi tanti pseudonimi ha restituito sempre pagine maestre di stile e cultura. Anche Irene Brin è uno pseudonimo. Ma è quello che sembra rispecchiarla più profondamente, quello con il quale nella prima metà del Novecento ha scritto “Olga a… continua

error: