Rubriche

Scompaginati

di Erika Biggio, Eleonora Cecchini, Ambra Oberti e Giada Magnani

UN GIORNO PERFETTO di Melania Gaia Mazzucco

di Eleonora Cecchini

Notte del  4 maggio. Due poliziotti entrano in un palazzo: un uomo ha sentito cinque colpi di pistola provenienti dall’appartamento accanto al suo e poi più niente. Mentre i due tentano di aprire la porta, siamo riportati indietro di 24 ore, al principio di quel fatidico giorno.   Un giorno come tanti.   Emma, madre separata che vive con i due… continua

IT – Il romanzo cult dell’horror d’autore

di Erika Biggio

IT è, in assoluto, il mio romanzo horror preferito. Innanzi tutto, sono convinta che scrivere del buon horror, che faccia davvero paura, sia una delle sfide più difficili che un autore debba mai affrontare (e il buon Stephen King lo fa magistralmente da ormai più di quarant’anni): su schermo il supporto di immagini e suoni aiuta tantissimo a spaventare lo… continua

L’Arminuta – Un viaggio alla riscoperta delle proprie origini

di Ambra Oberti

Chi non si è mai chiesto quale fosse il suo posto nel mondo, e soprattutto, dove cercare le risposte? “L’Arminuta” di Donatella Di Pietrantonio (Einaudi, 2017) in un certo senso pone al suo lettore proprio questa domanda, illuminando implacabile le ombre e le anomalie del rapporto fra madre e figlia, della responsabilità e delle estreme conseguenze – abbandono e rifiuto-,… continua

La notte ha la mia voce, di Alessandra Sarchi

di Giada Magnani

Il nostro corpo è una carta geografica. Scorrendo le pieghe della pelle si attraversano i fiumi di emozioni vissute. Un muscolo contratto è la montagna che un tempo non siamo riusciti a superare. Le nere pupille sono la zona più profonda del nostro mare di pensieri, desidèri che a volte fuoriescono sotto forma di lacrime. Certe cose però, non scivolano via nemmeno dopo una cascata di pianti. Alcuni… continua

La città interiore di Mauro Covacich

di Erika Biggio

La città interiore di Mauro Covacich è uno dei cinque finalisti del Premio Campiello 2017, uno dei più importanti su territorio nazionale, insieme a Qualcosa sui Lehman di Stefano Massini recensito settimana scorsa dalla bravissima Eleonora Cecchini, e ai 3 libri che recensiremo nelle prossime settimane. E’ sempre interessante prendere in mano i libri candidati ad un premio letterario, per cercare… continua

QUALCOSA SUI LEHMAN di Stefano Massini

di Eleonora Cecchini

QUALCOSA SUI LEHMAN – Uno dei cinque libri finalisti del Premio Campiello.   Qualcosa sui Lehman di Stefano Massini è un romanzo/ballata dedicato alla famiglia che ha fondato una delle società finanziarie più influenti degli Stati Uniti. Opera scritta interamente in versi, si articola in tre libri e si concentra sui membri della famiglia Lehman. La tradizione, la competizione e il… continua

La libreria della Generazione Y

di Erika Biggio

Questa rubrica, come il magazine che la ospita, è incentrata sulla “generazione Y”. Con questa definizione si intende, in maniera abbastanza abbozzata, tutti coloro che sono nati tra i primi anni ’80 e i primi 2000; quindi al momento tanto i quasi quarantenni che i quasi maggiorenni, un panorama ampissimo di gusti ed esperienze diversi. Insomma la libreria della generazione… continua

error: