Mauro Frugone

Correzioni Necessarie

Correzioni Necessarie

di Mauro Frugone

Era chiaramente all’inizio della strada, ma non aveva fretta. Il lavoro sarebbe stato lungo, solitario e giusto. Di più: un costrutto certosino, che andava alimentato come un fuoco sterilizzante, giorno dopo giorno, città dopo città. La sua era un missione, nel senso più profondo del termine. Un qualcosa di antico, un segnale deciso, una linea di demarcazione che avrebbe messo… continua

Un altro giorno ancora

Un altro giorno ancora

di Mauro Frugone

UN ALTRO GIORNO ANCORA di Mauro Frugone   Lo guardo entrare nella gelateria, avvicinarsi al banco e voltarsi verso la ragazza. I suoi gesti semplici, le sue espressioni, i suoi sorrisi sinceri sono qualcosa che ho metabolizzato. Certe volte, riesco perfino ad anticiparli… È come quanto afferma chi scia: una volta imparato, puoi stare anche anni e anni senza farlo… continua

Requiem in Arena

Requiem in Arena

di Mauro Frugone

Seduta sul marciapiede, muove le mani in circolo e aspetta. Il fumo intorno a lei ha l’odore delle cose malvagie. Ha le orecchie piene di quel suono, che ha travolto la memoria di tutti gli altri: il saliscendi di note, il fruscio dei corpi che danzano al ritmo, le risate e i cori a squarciagola; i respiri eccitati dall’adrenalina che… continua

I buoni propositi di un Killer

I buoni propositi di un Killer

di Mauro Frugone

I BUONI PROPOSITI DI UN KILLER  Una storia di Mauro Frugone                     Parte prima: New Jersey, gennaio 2016 L’ampia vetrata è illuminata dal sole obliquo del primo pomeriggio. Indugio senza vertigine sul panorama sconfinato. Fa troppo freddo per uscire in terrazza, ma lo stesso il mio sguardo riesce ad arrivare a Liberty Island. Fino alla fiaccola che, severa e ammonitrice,… continua

Hollywood in noir: Sogni Holliwoodiani

Hollywood in noir: Sogni Holliwoodiani

di Mauro Frugone

Questa notte ho sognato mia nonna. E’ da una settimana che mi succede, da quando ho ritrovato i suoi diari dentro a quel baule marrone, sepolto fra scatoloni, polvere e ragnatele su in soffitta. Nel sogno, era in compagnia della sua amica Jennifer, quella che l’ha accompagnata nella seconda parte della sua vita. Eravamo sulla terrazza della sua villa a… continua

L’ultimo sorso di birra

L’ultimo sorso di birra

di Mauro Frugone

L’ultimo sorso di birra (Bacharach)   Cos’è l’illusione? Forse, è il primo sorso di birra ghiacciata: un fendente amaro, dilatato dall’inganno della schiuma, che disorienta i recettori del gusto, ne sovverte la sequenza. Fino a dischiudere possibilità impreviste.   Forse, invece… è quella di immaginarsi eroi di celluloide… Birra e cinema? Solitamente, nei film è più facile trovare un buon… continua

error: