Il mondo della serie tv Tenebre e ossa – Chi sono e cosa c’entrano i Sei di corvi?


Dopo The Witcher, Netflix punta nuovamente su un altro fantasy molto atteso dal pubblico. A fine aprile è infatti uscita la serie tv Tenebre e ossa, tratta dalla trilogia letteraria creata dalla scrittrice Leigh Bardugo e inserita in quello che viene chiamato il GrishaVerse.

Locandina serie tv tenebre e ossa raffigurante i protagonisti della serie tv

Locandina serie tv Tenebre e ossa (Credits: Netflix)

La speranza è quella di riuscire a creare un nuovo fenomeno come quello di Game of Thrones, che dopo dieci anni fa ancora parlare di sé.

Non siamo certi che riusciranno a colmare il vuoto lasciato da GoT, tuttavia la serie tv Tenebre e ossa ha sicuramente soddisfatto gran parte delle aspettative – soprattutto grazie a una cura nella trasposizione di trama e scenografie.

Tuttavia, ha lasciato anche qualche dubbio. In particolare, la scelta di ampliare la trama ha sorpreso, elettrizzato e reso perplessi i fan, specie per l’inserimento di personaggi e rami secondari tratti dalla dilogia crossover I sei di corvi.

Ma andiamo con ordine.

Che cos’è il Grishaverse?

Ambientato in una Russia zarista fantasy, il GrishaVerse prende il nome dai Grisha, esseri “magici” che hanno il potere di modellare la realtà. Non possono creare nulla che non esista, ma possono utilizzare ciò che esiste in natura per creare, distruggere e modificare il mondo circostante.

I Grisha sono divisi in tre macro-tipologie: i Corporalki – composti da Spaccacuore, Curatori e Plasmaforme – hanno il potere di modificare il corpo degli esseri viventi; gli Etherealki – Chiamatempeste, Inferni e Scuotiacque – possono comandare gli elementi naturali; infine, i Materialki – Tembratori e Alchemi – possono sfruttare i materiali in modo più pratico.

Come ogni essere “diverso”, i Grisha vengono venerati, sfruttarti, temuti o cacciati come streghe e demoni a seconda di dove nascono o si stabilizzano. A Ravka, la loro patria (anche se possono nascere ovunque) i Grisha sono rispettati e onorati e, soprattutto, possono entrare nell’accademia per addestrarsi. Qui entrano a far parte del secondo esercito a protezione della famiglia reale Lanstov.

Oltre il regno dei Lanstov

Ma il GrishaVerse raccontato in Tenebre e ossa è molto più esteso del solo regno dei Lanstov. A nord di Ravka, infatti, si estende la ghiacciata Fjerda, patria dei Drüskelle – soldati con il sacro compito di ripulire il mondo dai demoni Grisha.

Mappa del mondo fantasy chiamato grishaverse

Mappa del mondo fantasy chiamato GrishaVerse. (Credits: Mondadori)

In mezzo al mare c’è Kerch, con la sua capitale Ketterdam (una specie di Amsterdam piena di bordelli, ladri e giocatori d’azzardo), ancora oltre Novyi Zem e infine a sud di Ravka si estende il regno nemico degli Shu Han. Ma la cosa più interessante è la Faglia, una zona di terra nel buio perenne e abitata da mostri orribili chiamati Volcra, che separa la maggior parte di Ravka dal mare. e che è abitata da mostri orribili.

A costruirla, molti secoli prima, un Grisha creatore di tenebre assetato di potere: solo un Evocaluce può distruggere la Faglia.

Chi sono i Sei di corvi, i protagonisti del crossover di Tenebre e ossa?

La trama della trilogia letteraria e della serie tv Tenebre e ossa si concentra proprio sull’Evocaluce e il suo percorso.

Ma con una differenza: mentre la trilogia letteraria parla solo di questo, la serie tv ha deciso di scoprire qualche carta in più e di presentare dei personaggi che non ci sono in Tenebre e ossa: i Sei di corvi.

Copertina el libro Sei di corvi, crossover di Tenebre e ossa

Copertina del libro Sei di Corvi (Credits: Paola Cecchini)

Facciamo una precisazione: Per sei di corvi si intendono i sei protagonisti della dilogia Sei di corvi. Il club dei corvi è la bisca di proprietà di Kaz Brekker e punto di raccolta degli Scarti, una delle bande di Ketterdam.

Ma se nella dilogia letteraria li conosciamo man mano tutti e sei, nella serie tv Tenebre e ossa invece solo tre ne fanno già parte: il già citato Kaz Brekker, il pistolero carismatico Jesper e la letale Inej, chiamata anche lo Spettro.

Chi ha già visto la serie tv Tenebre e ossa si è reso conto che i tre dei Corvi, pur non essendo al centro della trama, sono stati in grado di rubare la scena forse più dei protagonisti veri.

Carismatici e intriganti, il trio di ladri ha personalità da vendere e lascia aperte moltissime porte per il futuro.

Perché inserire nella serie tv Tenebre e ossa anche i Sei di corvi?

Sicuramente inserire il trio dei corvi nella serie tv Tenebre e ossa ha contribuito a spezzare maggiormente la narrazione – cambiando punti di vista e obiettivi, e ha aperto molte strade per le stagioni future. Ma come influiranno queste strade con la trama principale?

Come abbiamo anticipato all’inizio dell’articolo, infatti, questo è forse il dubbio maggiore dei fan della saga letteraria. I protagonisti di Sei di corvi (che è ambientato due anni dopo gli avvenimenti di Tenebre e ossa), infatti, non hanno partecipato a nessuno degli avvenimenti qui raccontati né sono mai stati a Ravka.

Locandina della serie tv Tenebre e ossa prodotta da netflix

Locandina della serie tv Tenebre e ossa (Credits: Netflix)

Non solo. Anche la presenza di Nina e Mattias – la Grisha e il cacciatore di streghe che si ritrovano a naufragare a Fjerda – desta qualche dubbio.

Non per la loro storyline, che è assolutamente fedele ai libri – grazie all’utilizzo dei flash back raccontati nella versione letteraria – ma perché Nina viene descritta come allieva di Genya e Zoya, due potenti Grisha che fanno parte della storia di Tenebre e ossa. Questo vuol dire che la differenza di età tra Nina e Alina (la protagonista di Tenebre e ossa) dovrebbe essere molto più accentuata rispetto a quanto mostrato nella serie tv.

Piccole incongruenze a parte, il lavoro svolto per rendere credibili nel racconto personaggi che in origine non c’erano è stato esemplare e ci fa solo venire voglia di saperne i più.

Cosa si sa della seconda stagione di Tenebre e ossa?

Non è ancora ufficiale la conferma della seconda stagione si Tenebre e ossa da parte di Netflix. Tuttavia lo showrunner Eric Heisserer è già al lavoro sulla possibile sceneggiatura.

Cosa ne pensate? Vorreste vedere sempre più intrecciate le storie dei Sei di corvi nella trama principale di Tenebre e ossa o siete dei puristi che preferiscono la fedeltà al materiale originale?

Nel frattempo vi lasciamo con il trailer della prima stagione di Tenebre e ossa.

+ Non ci sono commenti

Aggiungi