Il folletto è anello di batticuore – A sprite is ring of palpitations


Carrieri immagina che un blu turco faccia da “folletto” per l’oltremare. Così, conterà esteticamente un orientalismo. Una volta importato, potrà subentrare la nuova denominazione del turchese, a batticuore del celeste. Forse per noi vale la gioia d’indossare la preziosità. In oriente, invece, il turchese virtualmente fonde il verdeggiante col celeste, e dalla terra allo spirito. Lucrezia è stata inquadrata in piedi, incastonata fra i tronchi d’un albero. Il bosco ha un’atmosfera per la maggiore verdeggiante. La modella indossa un abito dal tono celeste. Qualcuno immaginerà Lucrezia come una ninfa del bosco, citando la mitologia greca. Sullo sfondo il fiume ha l’acqua limpidamente azzurra, e questa infonde più naturalezza all’abito. Il braccio destro prova a “serpeggiare” lungo un tronco. L’abito ha un “gorgo”, dovuto al passo di gamba, contro il deflusso delle pieghe. Qualcosa da percepire a mezza via fra l’anello ed il batticuore. Lucrezia infatti è aggrappata ai tronchi; ma la sua vitalità potrebbe “svanire”, come quella d’un folletto.

Carrieri imagines that Turkish blue functions as “sprite” for the ultramarine. So, aesthetically an orientalism will be important. That one, after its importation, could receive the new denomination of turquoise, as palpitations of the sky blue. Perhaps for us it’s important that we wear joyfully the preciousness. Instead, in the East the turquoise virtually melts the verdant with the sky blue, and from the ground to the spirit. Lucrezia was framed standing, nestled between the trunks of a tree. The wood has an atmosphere principally verdant. The model wears a dress in sky blue tone. Somebody will imagine Lucrezia like a nymph of the woods, mentioning the Greek mythology. On the background the river has the water vividly blue; this one instills in the dress more naturalness. The right arm tries to “slither” along a trunk. The dress has a “whirlpool”, caused by the step of the leg, against the outflow of the folds. Something that we perceive halfway between a ring and the palpitations. In fact Lucrezia hangs on to the trunks; but her vitality could “vanish”, as the same of a sprite.

Lucrezia Busato nella foto di Fabrice Kanyinda

Bibliografia consultata – Annotated bibliography:

R. CARRIERI, Canzoniere amoroso, Mondadori, Milano 1958

 

 

 

 

Nota biografica sugli artisti recensiti – Biographical sketch about the artists:

 

 

La modella Lucrezia Busato viene da Pordenone (Italia). Lei ha studiato Mediazione culturale, presso l’Università di Udine.

The model Lucrezia Busato comes from Pordenone (Italy). She studied Cultural mediation, at the University of Udine.

 

Il fotografo Fabrice Kanyinda nasce a Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo). Egli ora vive ad Aviano, in Italia.

The photographer Fabrice Kanyinda was born in Kinshasa (Democratic Republic of the Congo). Now he lives in Aviano, in Italy.

+ Non ci sono commenti

Aggiungi