Rubriche

Zaino in spalla

di Claudio Carminati

“Zaino in spalla” va in letargo: arrivederci nel 2013!

di Claudio Carminati

L’inverno meteorologico è arrivato, quello astronomico è alle porte. Il freddo si fa pungente, gli alberi spogli si abbandonano a un meritato letargo, il suolo coperto di foglie riposa in attesa di ricominciare, generoso, a produrre i propri i frutti. E questa rubrica si prende una piccola vacanza. Piccola piccola: giusto il tempo di fare un bilancio su quanto realizzato… continua

Prevenire gli avvelenamenti da funghi: la parola al micologo

di Claudio Carminati

“Avvelenata dai funghi a 2 anni. Riuniti, salva dopo il trapianto” (L’Eco di Bergamo.it, 12 ottobre 2012). “Pavia, due avvelenati dai funghi. Subiranno il trapianto del fegato” (Repubblica.it, 22 ottobre 2012). “Funghi killer, tre vittime a Cascina” (Repubblica.it, 23 ottobre 2012). L’elenco potrebbe continuare a lungo. A scorrerlo, pare un bollettino di guerra: con l’arrivo dell’autunno il numero delle intossicazioni… continua

Risalendo la Val Sedornia

di Claudio Carminati

Boschi d’abete rosso incontaminati. Pascoli verdi e caratteristiche baite, ruscelli e creste rocciose. E un laghetto, in puro stile alpino. Non è l’ambientazione di una favola. Questo luogo esiste, e si chiama Val Sedornia. La si percorre salendo da Tezzi Alti, frazione di Gandellino (BG) a 969 metri di quota, fino al Lago Spigorel (1821 metri), con suggestioni sempre mutevoli,… continua

Alle sorgenti del Bondione

di Claudio Carminati

Oltre 1.400 metri di dislivello in salita e un tempo di percorrenza che, al netto di eventuali soste, può superare tranquillamente le sette ore. Passo Bondione, a quota 2.680 metri, non è una meta impossibile, ma raggiungerlo e fare poi ritorno a Lizzola (1.275 metri) richiede un impegno che è possibile affrontare solo con un buon allenamento. Fatica del resto… continua

Il Monte Colombina, terrazza naturale sul Lago d’Iseo

di Claudio Carminati

È un balcone naturale affacciato sul Lago d’Iseo. Dalla sua cima si può godere di uno spettacolare panorama sul Sebino, sulle Orobie, sui più lontani rilievi dell’Adamello. È il Monte Colombina, o Valtero, rilievo modesto nell’altitudine (1459 metri) ma non certo nelle emozioni regalate ai tanti appassionati che ogni anno decidono di salire fino alla vetta, che con la propria… continua

Sopra quota 2.000: dal Passo della Manina al Monte Sponda Vaga

di Claudio Carminati

Passo della Manina, Sella dell’Asta, Monte Sponda Vaga. L’arrivo del caldo estivo è un invito a salire di quota alla ricerca di un po’ di refrigerio, e quest’angolo di Alta Valle Seriana, tra verdi pascoli e creste rocciose, ben si presta a una prima puntatina sopra i 2.000 metri. Un’occasione per “rifinire la gamba” in vista di itinerari più impegnativi,… continua

Un tuffo nel passato, sospesi tra lago e cielo: la Valle di Fonteno

di Claudio Carminati

Ci sono 365 cascine nella Valle di Fonteno. Molte sono abbandonate, alcune sono utilizzate come ricoveri per attrezzi agricoli. Ma numerose sono quelle tuttora abitate, almeno nel periodo estivo, da chi ha scelto di portare avanti con la stessa passione del nonno o del padre attività faticose e dal sapore antico, le giornate scandite, in questa fetta di Orobie sospesa… continua

I castagni monumentali: un tesoro a rischio

di Claudio Carminati

Sono i testimoni, tutt’altro che muti, di un passato antico. Un passato fatto di sudore e sacrificio, ma anche di tradizioni orgogliosamente tramandate e soddisfazioni semplici, quelle di una vita votata alla fatica. Dal Piemonte al Friuli Venezia Giulia, dal Trentino Alto Adige alla Sicilia, i castagni monumentali portano addosso il racconto di secoli, il succedersi regolare di innumerevoli giornate… continua

Sulle tracce del “dormiente”

di Claudio Carminati

“Ma vanno già a funghi?”. La domanda è sorta spontanea – con tutta la schiettezza del dialetto bergamasco – sulla bocca di un escursionista a passeggio con la compagna per i boschi delle Prealpi Orobie, alla vista di un individuo che, “armato” di cestino e bastone, la mattina del 24 marzo 2012 rovistava tra arbusti e cespugli. Con l’obiettivo, tra… continua

Natura a due passi da Parma: i Boschi di Carrega

di Claudio Carminati

Nei mesi invernali può capitare che, a causa della neve e del ghiaccio, ci sia preclusa la possibilità di percorrere itinerari in genere facilmente accessibili. Affrontare un’escursione in condizioni così particolari richiede infatti attrezzature adeguate e una preparazione specifica. Non per questo siamo però costretti a mettere da parte la voglia di infilare gli scarponi e, zaino in spalla, regalarci… continua

Suggestioni d’inverno in Val Cavallina

di Claudio Carminati

Ci sono le grandi vette, quelle che entrano nell’immaginario collettivo tanto da rappresentare per tutti, profani compresi, l’idea di “montagna”. Ma ci sono anche i piccoli rilievi, asperità quasi o del tutto sconosciute che tuttavia possono egualmente rivelarsi suggestive. Appartengono a questa seconda categoria i luoghi descritti in questo itinerario, che prende il via da Luzzana (310 metri s.l.m.), piccolo… continua

error: