Rubriche

Escursionismo – Riscoprire l’Italia a piedi – Dalla costa Amalfitana alle Alpi

di Luca Leardini

Pubblicato il

Visto il successo del primo articolo sull’escursionismo per riscoprire l’Italia a piedi, anche per luglio vi propongo qualche idea sui sentieri italiani più belli da Nord a Sud. Cominciamo!

Il sentiero dei limoni: l’escursionismo incontra la Costiera Amalfitana

Cosa vi viene in mente se dico Costiera Amalfitana? Una immensa terrazza sul mare piena di paesini da esplorare. Magari con lentezza, godendosi il panorama, il sole e le specialità culinarie campane. Sapevate che è patrimonio Unesco già dal 1997?

Quello che non sapevate forse e che è possibile visitare questo meraviglioso angolo d’Italia con una vacanza a piedi. Il sentiero dei limoni infatti vi permette di immergervi nella bellezza della zona rimanendo a contatto con la natura.

Il sentiero parte dal paese di Maiori fino ad arrivare a Minori. Una passeggiata adatta a tutti e a tutte le età con un dislivello di soli 400 m. Il sentiero è lungo 9 km e occorrono all’incirca cinque ore per completarlo. Comincerete ammirando da vicino i terrazzamenti sul mare dove vengono coltivati i famosissimi limoni amalfitani, per poi salire sempre più fino ad avere una vista spettacolare su tutto il golfo. Non dimenticate che attraverserete Ravello dove potete visitare la elegante villa Rufolo.

Per chi volesse maggiori informazioni esiste una pagina Facebook sempre aggiornata.

Per i più temerari: la Grande Traversata delle Alpi

escursionismo - grande traversata delle Alpi

(Credits: Laci Döme da Pixabay)

Chi invece vuole mettersi alla prova potrebbe fare un pensierino per la Gta (Grande traversata delle Alpi). Un sentiero di 1000 km che unisce tutto l’arco alpino occidentale all’interno della regione Piemonte. Si ispira a una iniziativa analoga francese e va incontro alla domanda sempre crescente di quello che oggi chiamiamo escursionismo turistico. L’obiettivo è quello di far conoscere zone poco frequentate, ma di una bellezza incomparabile.

Il cammino è di 55 tappe, da 5-8 ore ognuna. Alla fine di ogni tappa sono presenti rifugi e alloggi, sia gestiti che autogestiti, per ospitare gli intrepidi che si sono buttati in questa avventura. Molto frequentato da turisti tedeschi e svizzeri, il cammino è pensato per essere percorso per essere percorso da Nord a Sud.

Si parte da Viozene in alta Val Tanaro per arrivare infine a Molini Calasca dopo aver attraversato tutte le valli piemontesi e anche passando, verso le ultime tappe, ai piedi del monte Rosa.

Prima di partire è sicuramente sensato prepararsi bene, prenotando le strutture ricettive, studiare il percorso e la sua fattibilità unito a una buona dose di allenamento.

La montagna è bellissima, ma anche piena di insidie quindi usate la testa e fate una buona strada!

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: