Rubriche

Fondamenta “a stendibiancheria” – Foundations “in drying rack”

di Paolo Meneghetti

Pubblicato il

Freak Antoni ammette provocatoriamente che, nel suo caso, toccando il fondo non si è costretti a risalire, in quanto inizia… lo scavo. Clarissa posa per una fotografia in bianconero. Lei è seduta fra i pouf, grandi di dimensione. L’inquadratura “taglia” le gambe in modo tale che quelle “scavino” a fondamenta del corpo. Il viso punta in alto, i “tanti” capelli sono spettinati, la camicia si sbottona sul petto. Nell’insieme, emerge il sex-appeal di Clarissa, che ci “provoca” fotograficamente. Il pouf è sempre percepibile al lasciarsi andare d’una semplice stabilità. Pare che le gambe fungano da “stendibiancheria” per le mani, a “gocciolare” almeno dalle dita (distanziate fra di loro). Ciò confermerebbe implicitamente la difficoltà di risalita per il viso. Ma quanto lo scatto sarà in via di “prosciugamento”, e tramite il bianconero? Certo il nostro sguardo può “appendersi” alla scollatura, dialetticamente nello scavo del petto, perché “toccato” dal sex-appeal.

Freak Antoni provocatively acknowledges that, in his case, bottoming out we are not forced to go back up, because the excavating… begins. Clarissa poses for a photography in black and white. She is sitting between the poufs, large for dimension. The framing “cuts” the legs allowing these to “dig” as foundations of the body. The face aims high, the “numerous” hair are uncombed, the shirt is unbuttoned on the chest. On the whole, the sex-appeal of Clarissa emerges, to “provoke” us photographically. The pouf can always be perceived through a simple stability that is loosening up. It seems that the legs function as “drying rack” for the hands, to “trickle” at least from the fingers (that are distanced each other). Something that would implicitly confirm the difficulty for the face to go back up. But how much will the shot be directed to the own “draining”, and through the black and white? Of course our gaze can be “hanged” on the neckline, dialectically in the excavating of the chest, because it is “touched” by the sex-appeal.

 

 

Bibliografia consultata – Annotated bibliography:

A. APPIANO, Ti meriti un amore, Cairo Publishing, Milano 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota biografica sugli artisti recensiti – Biographical sketch about the two artists:

 

 

La modella italiana Clarissa Marin viene da Conegliano Veneto (TV).

The Italian model Clarissa Marin comes from Conegliano Veneto (Province of Treviso).

 

Il fotografo italiano Mattia Bello viene da Montebelluna (TV).

The Italian photographer Mattia Bello comes from Montebelluna (Province of Treviso).

www.mattiabello.it

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: