Rubriche

Le vicissitudini al fuoco bianco – The vicissitudes at a white fire

di Paolo Meneghetti

Pubblicato il

Caproni immagina liricamente che un’ultima rondine scompaia ad occidente, e nel fuoco bianco d’un astro. Si percepisce così tutto lo “stoicismo” dell’ineluttabile. Si concederà al vuoto addirittura una purezza. Forse la memoria è una “rondine” che riesce da sola a far primavera, un po’ come la figura materna. Lo scatto di Lucia ha la risoluzione granulosa, al fuoco bianco della linfa vegetale. Nei batteri, la spora è adottata per la fase della sopravvivenza estrema. Qui il viso di Lucia esprime sicurezza. Esiste pure la vitalità “stoicamente” pura alla promessa di matrimonio. Almeno la pettinatura ci spingerà a percepire l’abito da sposa, laddove la luce diviene più intensa. O genericamente la vita è un “racconto” di resistenza alle vicissitudini, seguendo la vecchiezza d’una risoluzione in celluloide (usata agli albori della cinematografia). La pettinatura di Lucia ha una forma aerodinamica, raccolta pure ad “ala”. Ma quanto la sola “rondine” dell’assenso (per lo sguardo deciso) riuscirà a raccontare “l’arco” dell’intera vita?

Caproni lyrically imagines that the last swallow disappears at the horizon, and inside the white fire of a star. So we perceive all the “stoicism” of the ineluctability. We will grant to the vacuum even a purity. Maybe the memory is a “swallow” that is able by itself to make a spring, a bit like the maternal figure. The shot of Lucia has a grainy resolution, at the white fire of a vegetable sap. In the bacteria, the spore is adopted for the phase of the extreme survival. Here the Lucia’s face expresses self-confidence. Also a vitality “stoically” pure about a promise of marriage exists. At least the hairdo will lead us to perceive the wedding dress, where the light becomes more intense. Or generically the life is a “tale” about the resistance to the vicissitudes, following the old age of a resolution in celluloid (used at the beginning of the cinematography). The Lucia’s hairdo has an aerodynamic shape, also gathered “in a wing”. But how much will the only “swallow” of an assent (for the resolved gaze) be able to tell “the time span” of the entire life?

 

 

 

Bibliografia consultata – Annotated bibliography:

A. DOLFI, Per amor di poesia o di versi: seminario su Giorgio Caproni, Firenze, Firenze University Press, pp. 45-46

 

 

 

 

 

 

Nota biografica sugli artisti recensiti – Biographical sketch about the two artists:

 

 

La modella Lucia Bucciarelli viene da Avezzano (L’Aquila). Lei è studentessa di dottorato in Storia della scienza, all’Università di Oxford, in Gran Bretagna.

The model Lucia Bucciarelli comes from Avezzano (Italy). She is a doctoral student in History of science, at the University of Oxford, in Great Britain.

 

Il fotografo Mauro Ranzato viene da Piove di Sacco (Padova). Esteticamente, a lui interessano le narrazioni semplici ma dinamiche.

The photographer Mauro Ranzato comes from Piove di Sacco (Italy). Aesthetically, he is interested in the simple but dynamic narrations.

www.mauroranzato.it

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: