Rubriche

Super AA. VV.

di Andrea Ion Scotta

Pubblicato il

Super AA. VV.

Divoratori seriali di libri non temete, un nuovo supereroe è tra noi! Con le sue pagine è pronto a salvarci dalla routine, a coinvolgerci in azioni adrenaliniche e a farci vivere emozioni uniche. La Corte Editore è il suo rifugio ed insieme alla sua squadra, composta da 18 autori capitanati da Antonio Lanzetta, ci difenderà dalla monotonia. Super è arrivato ed è il libro perfetto per incominciare al meglio un nuovo anno di lettura.

L’antologia, curata chirurgicamente da Antonio, è potente e ricca di significato, come lo sono d’altronde le opere degli scrittori che la popolano. Le penne di questi grandi autori hanno creato storie che narrano il mondo dei supereroi come non si era mai visto. Diciotto racconti che brillano di luce propria e che propongono situazioni e consapevolezze diverse. Il lettore è sia  immerso nella psiche dei personaggi che nelle straordinarie ed uniche trame costretto a mettersi in gioco con sé stesso per poter vivere appieno ogni storia. Gli episodi sono innovativi, escono dagli schemi classici dei fumetti e l’energia intrinseca nelle pagine di Super riesce a rapire e a soddisfare anche i lettori più esigenti.

Nonostante ci si discosti dal clichè del supereroe, il messaggio trasmesso dall’antologia è travolgente: siamo circondati da persone che compiono eroiche gesta quotidianamente, magari anche incosapevolmente. Esiste un super team formato da miliardi di persone che non perde la speranza di un futuro migliore insieme, ma anzi ne accende e potenzia la fiamma ogni giorno, come chi salva una vita in sala operatoria o dando un abbraccio dall’abisso della depressione.

Attraverso questi inediti racconti verrete catapultati nei panni di una madre che deve crescere un futuro eroe, scoprire che c’è un mondo nascosto alla normale vista e udito o che ci si può addirittura vergognare ad aver un super potere. Diciotto storie con altrettanti diversi punti di vista che non si legano con il solo obiettivo di fondersi con il lettore: per ogni copia acquistata il 10% del prezzo di copertina sarà devoluto alla Fondazione Bambino Gesù.

Senza concedervi troppi dettagli, vi invito ad indossare il vostro costume ed entrare nel vivo di questa imperdibile raccolta.

Alice Basso, La mamma di Tornado Rosso.

Essere genitore di per se non è compito facile, figuriamoci esserlo di un supereroe! Questa volta le telecamere sono puntate sulle grandi gesta di una mamma e le scelte difficili con cui deve convivere per crescere, al meglio delle sue “normali”capacità, l’eroe di domani.

Piergiorgio Pulixi, Fulmine.

Sono ormai due i mesi che la sua amica è scomparsa senza lasciare traccia. Michele continua, insieme a Marta, a mantenere viva la speranza di ritrovare Alba insieme al suo entusiasmo e alla sua musica. Un incidente figlio di una scelta ingenua, lo porterà ad assumere super poteri attraverso la scarica di un fulmine. L’acquisizione della consapevolezza del suo potere non è semplice, soprattutto se i suoi occhi ora possono vedere immagini cieche al resto dell’umanità, verità celate dalla mera vista. Riuscirà a scoprire la verità sulla sorte di Alba? Troverà le risposte alle domande che lo attanagliano?

Patrizia Rinaldi, Lo Scudo.

La parola è un’arma potente e, come si dice, ferisce più della spada. In questa storia il detto è preso alla lettera! L’etimologia della parola è la fonte stessa del potere, come l’intensità del suo significato. Può l’infinito potenziale di questo potere essere controllato da un mondo di schemi e di classi sociali?

Sara Bilotti, Matricola N° 5.

La matricola numero 5 è segregata in un laboratorio sterile ed asettico. Costretta ad esercitare la sua telepatia, innata verso l’uomo, per riuscire a leggere le macchine in modo da essere preparata per l’imminente guerra tecnologica. Il mondo però non è fatto di sole macchine e la sua prigionia, anche se al servizio della terra, inizia ad esserle stretta.

Romano De Marco, L’ora della vendetta.

Anche i supereroi possono concedersi un pò di normalità dopo una vita passata alla lotta contro il crimine, ma è nei momenti più tranquilli che la malavita li costringe a compiere le scelte più difficili, come il sacrificio di pochi per la salvezza di molti. Ma vale per tutti gli eroi questo credo?

Manlio Castagna, La resurrezione di Lazzaro Lyndon.

Nonostante la sua malformazione, Lazzaro scopre di poter trasformare il suo corpo per difendersi non solo dai suoi persecutori, ma per garantire riparo ai suoi cari. L’utilizzo del suo potere tuttavia richiede in cambio un prezzo altissimo che solo lui può decidere di pagare.

Angelo PetrellaBushido.

Entrato in contatto con del materiale radiottivo all’interno di una discarica abusiva, Giovannino diventa un impensato, ma coraggioso eroe che combatte al meglio delle sue possibilità per difendere amici e le vittime dei soprusi della camorra. Basterà il suo intervento a fermare la macchina della malavita?

Gianluca Morozzi, Diecimila cicale.

Bologna è la nuova New York ed il supereroe Leviatan decide di nascondersi per proteggere amici e cittadini dall’attacco dei suoi antagonisti. Quando una nuova minaccia incombe sul capologuogo il protagonista dovrà decidere se rimanere nell’ombra o indossare nuovamente il suo costume per il bene dell’umanità.

Paolo Valentino, Pesci.

Può un super potere mettere in imbarazzo il suo possessore? Se sei l’Uomo Pesce decisamente si, soprattutto se sei chiuso in ascensore insieme alla donna che ami. La controversa e divertente introspezione di un supereroe alle prese con la normalità della vita.

Francesco Falconi, Oblivion.

Alice è la più potente delle muse, ma marchiata da una indelebile maledizione che le causerà la morte superati i quarant’anni. Potrà Dorian Grey l’immortale aiutarla a spezzare il terribile anatema?

Giovanni Lucchese, Il Supermercato.

Trovare la meraviglia nelle piccole cose forse è il potere più grande che si possa ricevere ed a volte è proprio chi soffre a ricordarcelo giorno dopo giorno. Un eroe senza pregiudizi e senza timore del prossimo è il protagonisa di questa storia, ma la nostra società è pronta ad accettarlo?

Francesca Maccani, Credici o no.

Un super potere non é sempre ben accetto e facile da integrare nella propria quotidianità. Teresa è sempre riuscita a sentire la sua voce interiore in maniera chiara, ma può con facilità superare le barriere della mente altrui ed ascoltarne i pensieri. Per molti, questo potere, può essere un grande dono, ma possederlo in un mondo dominato dalla nevrosi dell’informazione risulta complesso, soprattutto se si cerca di condurre un’esistenza spensierata.

Fabio Cicolani, Lo Scandagliatore.

Gli strascichi lasciati da un supereroe in declino, creano un mondo pericoloso dove le persone scompaiono senza lasciare traccia. Questa malasorte colpisce anche Fedor e suo fratello Sebastian ne rimane distrutto. La scomparsa di Fedor però è accompagnata dalla nascita di un super potere: Sebastian infatti riesce a percepire e rintracciare ciò che è sparito. La sua nuova abilità intensifica la ricerca di suo fratello e parallelamente porta una nuova speranza per la popolazione diventando lo Scandagliatore. I misteri legati alla scomparsa di Fedor sono molti e le scelte di Sebastian definiranno il tipo di eroe che diventerà.

Adrian R. Rednic, Ultima Ora.

Roberta è presente quando un supereroe appare per la prima volta con un epico salvataggio e, come reporter TV, è dominata dall’istinto di riprendere tutto con il suo cellulare. Il giovane supereroe però non dichiara le sue intenzioni attraverso la sua improvvisata intervista e le conseguenze sono inevitabili: i media forniscono risposte al posto dell’eroe inventandole, creando scompiglio e tafferugli tra la popolazione. Roberta verrà interrogata dalla Polizia per essere stata presente all’ascesa di “Scipio” e la sua testimonianza sarà un tassello fondamentale per ristabilire l’ordine.

Alessio Cuffaro, Niente trama.

Che sia un fumetto od un romanzo, dopo aver letto qualche pagina, Tobia ci si ritrova proiettato dentro vivendone la storia con anima, carne ed ossa. Troverebbe razionalità solo nell’ascolto della musica strumentale, poichè se entrasse in ascolto con il testo ne verrebbe rapito e catapultato nella storia cantata. Quanto è possibile convivere in equilibrio tra il mondo narrato e quello vissuto?

Maico Morellini, Nubi.

Per Silvia non esistono solo ponti di pietra per essere collegati con sponde distanti. Le sue connessioni sono istantanee ed incorporee: lei le chiama nubi di pensiero, filamenti di reti invisibili che le permettono di interagire con il mondo elettronico attraverso la sua mente. Effettuare chiamate senza toccare il suo cellulare è solo il primo passo che la porta ad immergersi completamente in questo luogo a lei sconosciuto.  A rapirla dalla meraviglia del suo super potere però sono le terribili realtà come quella del deep web che le lacera la vista con immagini disgustose e crimini orribili. Può Silvia rimanerne indifferente?

Paolo Di Orazio, Er benza.

I piromani di Roma sono in allerta. C’è un giustiziere senza scrupoli nella capitale pronto a vendicare tutto ciò che indifeso viene bruciato. Cosa alimenta la sua sete di vendetta?

Antonio Lanzetta, Generazione X.

Un ingegnere informatico introverso e paranoico ha il potere di ascoltare gli oggetti. Ogni componente gli parla raccontandogli il suo utilizzo e contenuto. Riesce a scoprire verità impossibili da scovare persino dai detective più esperti. Può un nerd, che soffre di colon irritabile e ha paura di uscire di casa diventare qualcuno e, perchè no, diventare un supereroe?

Ancora una volta grazie a Gianni La Corte, ad Antonio Lanzetta e a tutti voi che rendete concreta, giorno dopo giorno, una nuova e rinnovata speranza nell’umanità.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: