Rubriche

La chiave di violino in placido assetto – A treble clef in placid trim

di Paolo Meneghetti

Pubblicato il

Brodskij descrive liricamente una stanga fradicia di legno, sul pontile.è legata una giumenta, che agita al buio la sua criniera, resistendo così al sonno. Nel contempo, la “chiave di violino” per la gondola potrà unicamente “silenziarsi”, dondolando sull’acqua. La fotografia di Zeudi è d’un bianconero notturno. Lei posa quasi sdraiandosi, sul pontile di legno in spiaggia. Percepiamo virtualmente un corpo a “chiave di violino”, fra gli incroci delle gambe tornite, e le “volute” dalla scollatura del vestito alla tesa del cappello. Ma quanto il lungo pontile fungerebbe da “tastiera” per chitarra, complici gli incastri delle tavole? Pare che Zeudi abbia la criniera: dalla nuca alla schiena. Qualcosa che dondoli in assetto, come la zavorra contro la boa. Sulla sinistra, lo scatto ha una “risoluzione fradicia”, tramite la “schiumosità” d’una sovraesposizione luminosa. La “tastiera” del pontile terminerebbe con la sua “paletta”, svoltando verso destra. Tale fotografia ci fa percepire l’acqua “dormiente”, tramite la sabbia sotto l’oscurità della notte.

Brodskij lyrically describes a wooden pole soaked, on the jetty. There a mare is tied, shaking in the dark its mane, so resisting against the sleep. In the same time, the “treble clef” for a gondola could only “be silenced”, swinging on the water. The Zeudi’s photography has a nocturnal black and white. She poses almost lolling, on the wooden jetty at the beach. We virtually perceive a body in “treble clef”, between the intersections of the tapered legs, and the “volutas” from the neckline of the dress to the brim of the hat. But how much would the long jetty function as a “keyboard” for guitar, complicit the dovetailed boards? It seems that Zeudi has a mane: from the nape to the back. Something that swings in trim, like a ballast against a buoy. On the left, the shot has a “soaked resolution”, through the “foaminess” of a bright overexposure. The “keyboard” of the jetty would end with its “headstock”, turning into the right. This photography allows us to perceive a “sleeping” water, through the sand under the darkness of the night.

 

Bibliografia consultata – Annotated bibliography:

I. BRODSKIJ, Poesie italiane, Adelphi, Milano 1996

 

 

 

 

 

 

Nota biografica sugli artisti recensiti – Biographical sketch about the two artists:

 

 

La modella italiana Zeudi Zuin nasce a Padova. Lei è laureata in Progettazione e gestione del turismo culturale.

The Italian model Zeudi Zuin was born in Padua. She has a degree in Cultural tourism planning and management.

https://www.instagram.com/zeudizuin/?hl=it

 

Il fotografo italiano Matteo Napoletano nasce a Trani, ma vive e lavora a Vicenza.

The Italian photographer Matteo Napoletano was born in Trani, but lives and works in Vicenza.

https://www.instagram.com/fashionph_matteo/?hl=it

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: