Rubriche

I leoni di Sicilia – La saga dei Florio

di Ambra Oberti

Pubblicato il

Le siete amanti delle grandi saghe familiari, allora “I leoni di Sicilia” è il libro che fa per voi, come lo ha fatto per me.

Un romanzo che si dipana a cavallo fra la grande Storia del mondo e quella della Famiglia Florio, giunta a Palermo alla fine del Settecento, non nobili ma ricchi del coraggio di un’idea e della ferma determinazione di voler arrivare lontano.

I leoni di Sicilia - Stefania AuciPaolo e Ignazio Florio sbarcano da Bagnara Calabra decisi a fare fortuna, e ci riescono. Dal negozio di spezie alla produzione del Marsala – non più vino dei poveri ma dei re -, passando per la tonnara, l’impegno nella cantieristica e nel commercio di zolfo, loro e i discendenti, hanno saputo reinventarsi, alimentando sempre il tizzone ardente della speranza di arrivare ad essere i “signori della Sicilia”, loro nuova patria.

Eppure anche nell’ascesa più luminosa ci sono delle ombre. E queste hanno la forma dell’invidia e il disprezzo di una Palermo con gli occhi chiusi alla novità e invidiosa degli “stranieri”. Dove ruoli e gerarchie sono codificati e immutabili.

Quello che mi ha appassionato di più, oltre alla storia in se, è l’analisi psicologica dei personaggi, sia maschili che femminili, tratteggiati con dovizia di particolari e profondità. Ci si trova affascinati dalle donne e dagli uomini di Casa Florio che rivelano delle azioni e nel linguaggio la loro indole eccezionale, ognuno nel proprio campo.

Proprio questa analisi, unita alle suggestive descrizioni dei luoghi di Palermo – siano essi esterni o domestici -, rendono “I leoni di Sicilia” un affresco storico-psicologico da cui è difficile staccarsi, una volta arrivati all’ultima pagina.

Un altro elemento pregevole è il linguaggio usato: immediato e brillante, a volte sceglie sfumature dialettali per rendere ancora più vividi le figure che si muovono attraverso il romanzo, ma senza scadere nella banalità o nella creazione di macchiette irrealistiche.

“I leoni di Sicilia” sono il primo volume di una saga appassionante, inondata dal sole di Sicilia e colorata di tutte le sfumature dell’esperienza umana. Una lettura che diventa esperienza e un romanzo da leggere tutto di un fiato.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: