Rubriche

Donne che non perdonano

di Silvia Liotta

Pubblicato il

Donne che non perdonano di Camilla Läckberg foto originale di Silvia Liotta

Donne che non perdonano di Camilla Läckberg foto originale di Silvia Liotta

Ingrid, Birgitta e Victoria sono donne che non perdonano, mai. Loro sono le voci narranti di questo nuovo romanzo di Camilla Läckberg, nota in tutto il mondo per la sua bravura nel genere thriller che questa volta ha deciso di usare la sua penna ed il suo nome per trattare di un tema quanto mai attuale: quello della violenza sulle donne.

Birgitta  è una maestra elementare, amata dai suoi bambini ed apprezzata dai loro genitori che nasconde però sotto i vestiti i lividi che il marito le infligge. Ingrid invece aveva talento, era un’ottima giornalista ma ha lasciato tutto per prendersi cura di sua figlia, suo marito al contrario ora può vivere pienamente il suo successo e nonostante a casa abbia una moglie che lo ama decide di farsi una giovane amante. Infine c’è Victoria una donna russa che, sposando un svedese semisconosciuto, è scappata dalla povertà del suo paese per finire a fare la donna delle pulizie e la prostituta per un uomo che non fa altro che denigrarla.

Queste tre donne, ognuna con i propri motivi, decidono di ribellarsi ai loro uomini che da troppo tempo le umiliano, le picchiano ma soprattutto non hanno verso di loro il benchè minimo riguardo. Sono donne che non perdonano a loro stesse di aver taciuto così a lungo, a chi gli sta vicino per aver fatto finta di non vedere e soprattutto non perdonano ai loro mariti di averle ridotte ad essere degli oggetti senza anima.

In un romanzo che potremmo definire quasi breve si susseguono i capitoli, le voci sempre più disperate delle protagoniste colpiscono il cuore del lettore che vorrebbe poter far qualcosa per aiutarle, ma soprattutto questo romanzo alza il velo dell’ipocrisia mostrandoci uno spaccato di realtà crudele.

Troppo spesso al telegiornale si parla di femminicidio e troppo spesso l’omertà popolare ignora questo problema. Finalmente un’autrice di successo decide di usare il proprio intelletto per portare alla luce un segreto che potremmo definire di Pulcinella al solo scopo di scuoterci dal t

retro di Donne che non perdonano di Camilla Läckberg foto originale di Silvia Liotta

retro di Donne che non perdonano di Camilla Läckberg foto originale di Silvia Liotta

orpore.

Donne che non perdonano colpisce forte, le voci straziate di queste protagoniste che chiedono aiuto risuonano ancora nelle mie orecchie. Quante volte sono stata seduta sull’autobus o in coda al supermercato a fianco di una donna che si è trovata in una situazione così tragica? Ma soprattutto quante volte è capitato che, nella nostra vita, abbiamo subìto trattamenti non adeguati? Quante volte ci è capitato che, in quanto donne, fossimo viste prima come oggetti sessuali piuttosto che persone con una mente ed un cuore?

Donne che non perdonano non solo vuole denunciare la violenza domestica ma vuole anche fare appello alla nostra forza, l’autrice ci chiede a gran voce di non accettare determinati atteggiamenti, di non subire in silenzio nessun tipo di comportamento vessatorio. Sono sicura che dopo aver letto questo romanzo non sarete più gli stessi ma soprattutto guarderete con occhi diversi il vostro prossimo.

Camilla Läckberg prima di Donne che non perdonano edito da Einaudi, si è fatta conoscere dal grande pubblico con la fortunata serie thriller iniziata con La principessa di ghiaccio edito da Marsilio.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: