Rubriche

Primo appuntamento con la cucina indiana: il Cheese Naan

di Francesca Torre

Pubblicato il

Ciao a tutti e bentornati al nostro appuntamento mensile!!

Quest’oggi vi voglio parlare di una ricetta che arriva dall’India e precisamente del Cheese Naan.

Ho intenzione di scrivere un paio di articoli inerenti alla cucina indiana quindi, se amate questa cucina o siete curiosi di scoprirne di più, proseguite con la lettura e non perdetevi i prossimi articoli in uscita!

Il Naan, è un tipo di pane lievitato diffuso in Asia Centrale e Meridionale, conosciuto come il più tipico pane indiano. Alle origini, il naan era un termine usato per definire tutti i pani azimi del mondo. Nelle lingue turche infatti, nan significa pane azimo. Per iniziare a parlare di naan al di fuori della cultura araba, bisogna aspettare il 1780, con la pubblicazione del secondo volume del saggio etnologico sulla Russia da parte di Johann Gottlieb Georgi e William Tooke.

Nel mondo occidentale moderno, il termine naan viene utilizzato in Iran per indicare qualsiasi tipo di pane, mentre nel resto dell’Asia sud-orientale, per indicare uno specifico tipo di pane azzimo molto sottile.

Il naan viene cotto nei caratteristici forni d’argilla a forma di campana rovesciata, i Tandoor. All’interno dell’impasto viene inserito il lievito madre oppure il lievito in polvere. Per aumentare il suo volume viene aggiunto del latte o dello yogurt, viene poi servito ben caldo e unto con ghee o burro.

Solitamente il naan viene servito come contorno di un pasto, e può essere farcito in vari modi. Il Keema Naan contiene una miscela di carne macinata, solitamente di agnello o montone, il Peshawari Naan viene farcito con una mistura di noccioline e uvetta, il Kulcha Naan viene riempito con patate pestate, cipolle e spezie.

La variante che vi presento io oggi, è il Cheese Naan e quindi, pane farcito con formaggio.

Ingredienti:

  • 350 gr di farina 00
  • 125 gr di yogurt bianco
  • 100 ml di acqua
  • 10 gr di lievito di birra in polvere
  • 3 cucchiai di olio
  • 1 cucchiaino di sale
  • 250 gr di stracchino

Per prima cosa mettete a sciogliere il lievito di birra dentro l’acqua.

Ora prendete una ciotola capiente, e versate la farina, con al centro l’olio, il sale e lo yogurt. Mescolate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo.

 

 

 

 

 

Aggiungete adesso all’impasto l’acqua con dentro il lievito, aggiungendola gradualmente, e continuando a mescolare.

 

 

 

 

 

 

Mettete il tutto a lievitare per circa 2 ore.

Dividete l’impasto in quattro sfere. Prendete la prima pallina e con un mattarello stendetela. Aggiungete al centro del formaggio spalmabile morbido (io ho usato dello stracchino), richiudete i bordi, e poi stendete di nuovo la pasta.

 

 

 

 

 

Siccome in casa non dispongo di un Tandoor, scaldate dell’olio in una padella antiaderente, e una volta caldo, mettete a cuocere il primo pane, circa 2 minuti per lato. Proseguite poi per tutti gli altri, aggiungendo olio in caso di necessità.

 

 

 

 

 

 

Servite bello caldo!

 

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: