Rubriche

Dovizioso al fotofinish è lo sceicco del Qatar

di Eugenio Petrillo

Pubblicato il

È di Andrea Dovizioso il primo Gran Premio della stagione 2019! La MotoGP si apre in Qatar con il successo del pilota romagnolo in sella alla sua Ducati Desmosedici al termine di una gara – come sempre – piena di colpi di scena.
Ormai, possiamo dirlo tranquillamente, ci hanno proprio abituato. Andrea Dovizioso e Marc Marquez negli ultimi anni hanno dato vita ad una serie di duelli senza esclusioni di colpi che ci hanno completamente emozionato e tenuto con il fiato sospeso per diversi minuti.
Alla fine in questo Gran Premio di apertura, è stato il “Dovi” ad avere la meglio bruciando il campione del mondo in carica proprio al fotofinish e tagliando il traguardo con un anticipo di soli 23 millesimi.
A completare il podio in Qatar è il pilota britannico Cal Crutchlow.

Nell’unico Gran Premio in notturna, nel mezzo del deserto qatariota, dunque si è concluso il primo atto di una stagione che si preannuncia combattuta e ricca di emozioni da vivere.
Come detto, Andrea Dovizioso è salito sul gradino più alto del podio, seguito da Marquez, Crutchlow, Rins e al quinto posto l’intramontabile quarantenne Valentino Rossi.
Il campione di Tavullia partiva dalla quattordicesima posizione in griglia, ma come sempre ci ha abituato a rimonte clamorose quando conta. Vale è un “animale da gara” lo sappiamo tutti e ancora dopo così tante stagioni al top si diverte ancora a stupire la platea di sostenitori che si ritrova davanti allo schermo a tifare per lui.
Dunque questo primo Gran Premio cosa ci può dire? Innanzitutto che se ce ne fosse una, questa potrebbe essere la stagione di Dovizioso. L’anno scorso il Dovi era stato molto penalizzato da cadute ed errori, invece nel 2019 comincia subito con una vittoria che – per come è arrivata – può rappresentare un bel “peso psicologico” per il rivale che guida la Honda con il numero 93.
Certo, Marquez ha già dimostrato di saper andare oltre le difficoltà, ma forse in questo momento l’unico vero rivale che ha è proprio il forlivese.
Oltre a Dovizioso infatti, almeno in questo momento, non ci sono altre grandi alternative. Di Valentino Rossi è stato detto. È sempre un grande e lo vedremo sempre lottare per le primissime posizioni, ma l’età anagrafica non mente. L’esperienza di Jorge Lorenzo in sella alla Honda comincia con tante cadute nei giorni di qualifica e con un brutto tredicesimo posto in gara. Danilo Petrucci deve ancora entrare in totale sintonia con la sua Desmo-Ducati e probabilmente necessiterà di tempo ed infine Maverick Vinales che partiva in poleposition è rimasto indietro arrivando solo settimo.

Foto: Corrieredellosport

La MotoGp però se c’è una cosa che ci ha insegnato è proprio quella di essere imprevedibile e quella in Qatar è stata solamente la prima gara. Allora non ci resta altro che attendere il prossimo impegno che sarà in Argentina nel bellissimo e caldo circuito di Termas De Rio Hondo il prossimo 31 marzo.

 

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: