Rubriche

Outlander quarta stagione: I Fraser arrivano in America!

di Francesca Torre

Pubblicato il

Domenica 4 novembre è cominciata, sul canale statunitense Starz, la quarta stagione della serie televisiva OUTLANDER.

Questa stagione sarĂ  basata sul quarto libro scritto da Diana Gabaldon, Drums of Autumn, che in Italia corrisponde al sesto, con il titolo Tamburi d’autunno.

MA…. DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Dopo aver visto rapire sotto i suoi occhi il nipote Ian, Claire e Jamie si imbarcano con una nave per far rotta verso la Giamaica. Qui scoprono che il Governatore della stessa è Lord John Grey, il quale decide di aiutare la coppia nella ricerca del nipote. Scoprono così che oltre a loro, sull’isola è presente anche Geillis Duncan, mai morta sul rogo come invece si pensava. Quest’ultima, sta cercando un bambino di 200 anni da sacrificare per vincere la sua causa scozzese, e Claire, ignara di tutto, le racconta che ha avuto una figlia da Jamie ma che l’ha dovuta crescere 200 anni nel futuro. Geillis quindi, porta il giovane Ian in una grotta simile a Craigh ‘Na Dun, per sacrificarlo, ancora convinta che ci debba essere un sacrificio umano per attraversare il passaggio tra passato/futuro. Lei, vuole andare nel futuro per sacrificare la stessa Brianna e poter così portare la Scozia alla vittoria e indipendenza. Claire è quindi costretta ad ucciderla, e così facendo si renderĂ  conto che lei, nel futuro, aveva giĂ  avuto a che fare con il suo scheletro che era stato trovato in una grotta nei Caraibi. Dopo aver liberato il nipote possono tornare a casa. Durante il viaggio di rientro però, la nave viene colta da una tempesta, che la distrugge. Claire cade in acqua e rischia di annegare. Jamie riesce a salvarla ed alla fine si ritrovano spiaggiati su una costa. Vengono raggiunti da delle persone che li informano essere sulla costa del continente americano, e che ci sono altri superstiti.

 

Da qui in poi, questa recensione, conterrĂ  sicuramente degli SPOILER per chi non ha ancora visto gli episodi andati in onda. Quindi proseguite solo se siete aggiornati con la visione, oppure a vostro pericolo.

TRAMA 4X01 – AMERICA THE BEAUTIFUL

Sono passati quattro mesi da quando i nostri protagonisti sono arrivati sul continente, e scopriamo che oltre a loro ci sono anche Fergus, Marsali, Ian, e Lesley. La puntata si apre con Jamie che cerca di elaborare un piano per salvare il loro amico, Hayes, condannato alla forca per aver ucciso un uomo. Quest’ultimo però non vuole essere salvato, e chiede solo di poter vedere un sorriso amico mentre sta per morire. Mentre lo seppelliscono, scoprono sul loro carro uno dei condannati a morte che era riuscito a fuggire quel pomeriggio, il Sig. Bonnet. Dopo averlo aiutato a scappare, senza farsi trovare dalle guardie, Jamie e Claire decidono di partecipare ad una cena organizzata dal governatore della North Carolina, per poter procedere alla vendita di un rubino che Jamie era riuscito a recuperare prima di naufragare e poter così tornare in Scozia. Alla cena, inoltre, , Jamie riceverà un’offerta che deciderà di accettare: la possibilità di trasferirsi in America avendo a disposizione una bella porzione di terra da coltivare. Anche Fergus e Marsali decidono di rimanere, essendo lei in dolce attesa. Il nipote Ian invece tornerà in Scozia, non prima però di aver fatto tutti visita alla Zia Jocasta, sorella della defunta madre di Jamie. Quindi, mentre i genitori prossimi rimangono a Wilmington, gli altri si imbarcano per River Run. Qui però, dopo aver assistito ad una scena molto dolce tra Claire e Jamie, succede quello che definisco un sorprendente cliffhanger! Jamie e gli altri vengono sopresi da un gruppo di pirati, con a capo proprio il Sig. Bonnet, che li immobilizzano, uccidono il povero Lesley, e li derubano di tutti i loro averi. Proprio Bonnet si avvicina a Claire per derubarla di entrambe le sue due fedi, che lei, in un estremo tentativo di salvarle, si infila in bocca per ingoiarle. Purtroppo però si accorge che, tra le due, riesce a “salvare” solo quella di Frank e non quella di Jamie.

TRAMA 4X02 – DO NO HARM

I nostri protagonisti, dopo il furto subito, arrivano a River Run, Vengono accolti subito dalla zia Jocasta, la cui tenuta sembra quasi una casa nobiliare, che li fa accomodare in una delle molteplici stanze a disposizione. Qui Claire inizia a mostrare i primi segni di disagio. Infatti a quell’epoca, i bianchi benestanti, che soprattutto avevano tanti terreni da coltivare, utilizzavano come braccianti, gli schiavi di colore che arrivavano nelle colonie. E zia Jocasta non era da meno, anche se, dal suo punto di vista, cercava di trattarli il meglio possibile, cercando di comprarli a gruppi per non farli separare dalla famiglia, e pensando a certi di loro come se fossero degli amici. Ovviamente Claire, un po’ per la sua visione diversa del mondo, essendo cresciuta 200 anni nel futuro, in un tempo in cui le donne e le persone di colore iniziavano a far valere i propri diritti, un po’ per la sua natura di essere umano gentile, e volenteroso nei confronti di tutti, non è molto d’accordo su quanto detto dalla zia. Alla festa data in loro onore poi, la zia nomina improvvisamente Jamie come suo erede, senza metterlo prima a conoscenza. Claire è inorridita dal fatto che potrebbe diventare la padrona di tanti schiavi. Jamie però la calma dicendole che potrebbe essere l’occasione buona per liberare gli schiavi al loro servizio, ed accendere quella miccia di cui avrebbe avuto bisogno il mondo in futuro. Nel frattempo, proprio uno schiavo appartenente a Jocasta viene accusato di aver aggredito un bianco, ed aver versato il suo sangue. Quando Jamie e Claire arrivano sul posto però, ad essere messo peggio è proprio lo schiavo accusato, Rufus, che è stato infilzato da un uncino e appeso ad un albero come punizione. Claire interviene immediatamente, e grazie all’aiuto di Jamie riesce a portarlo in casa per operarlo d’urgenza. L’operazione riesce ma i bianchi vogliono la loro giustizia. Rufus ha commesso un crimine e quindi deve pagare con l’impiccagione. Dopo che una folla di gente armata con forche e corde arriva a River Run, Jamie convince Claire che non c’è nulla da fare per Rufus. Le chiede quindi di “addormentarlo” nello stesso modo in cui aveva fatto morire dolcemente suo zio, in modo da salvare almeno la sua anima prima che venga martoriata dagli uomini là fuori.

LA QUESTIONE DELL’ANELLO

La prima puntata di questa stagione, si apre con una simbologia legata al cerchio. Fin dai tempi piĂą antichi infatti, la civiltĂ  è sempre stata incuriosita dai simboli o dalle forme geometriche, ed una su tutte il cerchio, quella linea che si racchiude in se stessa e può continuare all’infinito. Proprio Claire ce ne parla con la sua voce narrante all’apertura dell’episodio. Dalla scoperta dei pianeti e il loro circolare intorno ad un corpo celeste, a costruzioni come Craigh ‘Na Dun, fino ad arrivare alle fedi matrimoniali. Claire inoltre, affronta questo argomento proprio con il Sig. Bonnet, mentre gli medica una ferita prima di allontanarsi dopo averlo aiutato a scappare. Lui, appare subito affascinato dal fatto che la donna porti due fedi matrimoniali, provenienti da due matrimoni, e due mariti diversi. E proprio sulle fedi deve un attimo concentrarsi la nostra attenzione.

Chi ha letto i libri, probabilmente ha già capito quello che sto per andare a dirvi. Io personalmente non li ho letti, ma ho chi me ne ha parlato. Nei libri infatti, quello che viene rubato a Claire, non è l’anello di Jamie ma bensì quello di Frank. La disperazione nel suo sguardo, quando si accorge di essere riuscita a salvare l’anello “sbagliato”, fa tanto male quanto ricevere un colpo di spada in pieno petto.

Ma perché quindi, modificare un aspetto così importante? La risposta, ce la dà il produttore esecutivo Ronald D. Moore, il quale, ad un recente Festival tenutosi in Georgia, ha spiegato come l’anello rubato da Bonnet, giocherà un importante ruolo in futuro per una questione legata a Brianna. Per permettere alla ragazza infatti di riconoscere l’anello, avevano bisogno che questo avesse un segno particolare, a differenza di una comunissima fede d’oro. E così l’anello di Jamie è diventato il pezzo perfetto.

COSA CI ASPETTA?

Nel promo del terzo episodio vedremo finalmente di nuovo Brianna e Roger, il quale si dichiarerà alla ragazza. Inoltre Jamie e Claire, probabilmente dopo i fatti avvenuti a River Run, si sposteranno verso ovest, con l’intenzione di costruirsi una casa insieme, e potrebbero fare degli incontri ravvicinati, inaspettati.

Ormai la decisione di rimanere in America sembra presa. Resta da capire se Jamie verrĂ  in futuro di nuovo coinvolto negli affari di River Run, o la zia preferirĂ  rivolgere il suo interesse altrove. Sicuramente i Fraser dovranno trovare un modo per sopravvivere, visto che sono stati privati di tutti i loro averi. Ed il giovane Ian, tornerĂ  davvero in Scozia o si stabilirĂ  anche lui nel continente?

Inoltre, visto che vicino a loro si trovava Lord John Grey, siamo così sicuri che un giorno non verrà raggiunto anche dal figlio, così che possa incontrare il suo vero padre, e cioè Jamie?

Come vi ho giĂ  detto io non ho letto i libri, quindi, scopriremo tutto ciò insieme nelle prossime puntate, a cominciare dalla 4×03 che andrĂ  in onda il 18 novembre 2018.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: