Rubriche

Recensione serie TV: Legacies

di Francesca Torre

Pubblicato il

Giovedì scorso è andata in onda la prima puntata della nuova serie TV targata Julie Plec, e facente parte del mondo di The Vampire Diaries: Legacies.

Quali sono state le nostre impressioni? Scopriamolo insieme.

TRAMA 1×01 – This is the Part Where You Run

La puntata si apre con Hope ed Alaric che forzano l’entrata di una chiesa per salvare un ragazzo che stava per trasformarsi in lupo. Qui troviamo anche una vecchia conoscenza: Landon Kirby, l’amico cameriere di Hope, apparso in The Originals. Presi i due ragazzi, i quattro tornano a Mystic Falls, dove si trova la scuola diretta da Alaric, “The Salvatore Boarding School for the Young & Gifted”.

Il ragazzo lupo viene subito preso sotto le ali protettrici di Lizzie e Josie, le figlie di Alaric, mentre Landon viene portato nell’ufficio di quest’ultimo con Hope. Qui gli viene spiegata la funzione della Salvatore School, chi accoglie, cosa insegna e soprattutto perché esiste. Una volta finito con le spiegazioni chiamano un ragazzo vampiro per fargli dimenticare tutto ma scoprono che non riescono a soggiogarlo, forse per via della verbena che ha ingerito involontariamente durante il viaggio. Decidono quindi di incarcerarlo per una notte, per non farlo scappare e metterlo in pericolo. Il giorno dopo Landon chiede se può rimanere in quella scuola come aiutante, visto che non ha un posto dove andare, ma Alaric è irremovibile. Riescono a soggiogarlo e viene mandato via.

Dopo poco scoprono che dai cimeli della biblioteca di Stefan Salvatore è stato rubato un coltello, di cui non si conoscono i poteri e che Hope aveva mostrato il giorno prima a Landon, e quindi i primi sospetti cadono proprio su di lui. Alaric informa Hope che il ragazzo non è tornato a casa come gli avevano ordinato e quindi probabilmente non sono riusciti a soggiogarlo come volevano. Hope fa un incantesimo insieme a Josie e scoprono che Landon si trova su un pullman. Nella visione di Hope lo vediamo estrarre il coltello rubato dallo zaino, e poi una luce accecante le interrompe. Nella scena successiva abbiamo Hope e Alaric che parlano con Matt Donovan, diventato sceriffo della città, vicino al pullman della visione. La ragazza quindi sale e dentro ci sono solo scheletri umani e morte.

PERSONAGGI PRINCIPALI

Hope – Figlia di un vampiro originale (Klaus), di un lupo alfa (Hayley) e nipote di Esther, una strega potentissima, è colei che viene definita triibrido (proprio per il suo incrocio con tre diverse specie). La serie inizia dove The Originals finisce. Il padre e la madre di Hope sono morti, in lei è racchiusa molta magia oscura che deve tenere sotto controllo per non farle prendere il sopravvento. Viene quindi mandata nella scuola per imparare a controllare i suoi vampiri di strega, lupo e vampiro. A differenza degli altri lupi lei può trasformarsi quando vuole senza subito la trasformazione forzata della luna piena. E’ la protagonista principale di questa nuova serie tv. Per colpa del fatto che durante la sua vita ha perso molte persone a cui voleva bene, fatica ad aprirsi, a fidarsi ed ad affezionarsi alle persone.

Alaric– cofondatore della “The Salvatore Boarding School for the Young & Gifted” nonché Preside (anche se forse nella serie non viene proprio definito così ma la figura che interpreta è quella), ed inoltre padre di Lizzie e Josie. In questa prima puntata mi ha deluso tantissimo. Sembra non avere minimamente il controllo sulla vita delle sue due figlie, che sotto l’apparente tranquillità possono rappresentare un vero pericolo. In The Vampire Diaries era una figura molto diversa e più autoritaria.

Landon – lo abbiamo conosciuto in The Originals quando Hope ed Elijah erano fermi al Mystic Grill. In quell’occasione sembrava che tra i due ci fosse qualcosa di più si una semplice amicizia. Lo ritroviamo adesso in Legacies come fratello adottivo del ragazzo che ha subito la sua prima trasformazione in lupo. Sembra l’unico che riesca di nuovo a far aprire Hope, anche se poi si trasforma in colui che sembra essere il villain della stagione.

Josie e Lizzie – le due figlie gemelle di Alaric, sono entrambe delle potentissime streghe. Concepite da Alaric e Josephine (una strega), ma partorite da Caroline, vengono cresciute con cura per tenerle il più lontano possibile dal pericolo. Le abbiamo conosciute in The Vampire Diaries, e poi in The Originals, ma adesso le ritroviamo adolescenti e con sicuramente più spazio all’interno di Legacies. La prima sembrerebbe essere quella con un animo più dolce e quieto. Lizzie ha sicuramente un carattere più “variabile” e sembra essere più passionale, in modo quasi pericoloso. Entrambe hanno dentro di sé una grande quantità di magia oscura, dovuta ai loro discendenti stregoni, che devono tenere sotto controllo. Cosa in cui non sempre riescono. Carole e Alaric hanno deciso di aprire la scuola proprio per aiutare loro e tanti altri ragazzi simili a loro nel governare i propri poteri.

ASPETTATIVE

Questa prima puntata è stata molto introduttiva a mio parere. Hanno descritto i vari personaggi principali, i luoghi, e la tematica della serie.

Mi è piaciuta? Non molto a dire la verità, e per più di un motivo.

Dopo The Vampire Diaries, il mondo dei vampiri ha continuato a vivere con The Originals. Nella serie madre abbiamo conosciuto per la prima volta i fratelli Salvatore, Elena e tutti gli altri, e pur essendo una serie tv basata su degli umani e non ai tempi del liceo, i toni sono sempre stati abbastanza maturi e mai scontati. Con The Originals poi certi toni si sono fatti più macabri sotto un certo punto di vista, ed abbiamo visto come l’amore di un padre per la propria figlia possa trasformare il suo essere e la sua vita. Legacies, al momento almeno, mi sembra più una serie tv per ragazzini, senza un grande spessore.

Nella prima puntata non sono stati affrontati chissà quali argomenti, ma le scene viste mi sembravano prive di quel qualcosa che ti spinge a saperne di più.

Non mi è piaciuto per niente per esempio, a tutti i riferimenti che sono stati fatti al mondo di Harry Potter. La “Salvatore Boarding School for the Young & Gifted”  non è una scuola di magia come Hogwarts, anzi non c’entra proprio nulla con quel mondo! Tutto quello che è stato menzionato durante la puntata, dal Quidditch, al nome di Tu-Sai-Chi, a Cho Chang, lo faceva sembrare solo una brutta, bruttissima copia del bellissimo, magnifico e magico mondo di Harry Potter.

L’unica cosa su cui mi sembra valga la pena di scrivere due righe, è il mondo in cui si è conclusa questa prima puntata. Landon al momento sembra essere il villain di questa stagione e di Hope in primis. Ma secondo me c’è un però. Quando Hope nella sua visione lo vede sul pullman che estrae il coltello, mi sembra solo un ragazzo impaurito che non vuole tornare nella sua casa. Quando vediamo la luce, che si presume essere la causa della distruzione a cui assistiamo successivamente, sembra lui stesso sorpreso da quel che sta succedendo. Secondo me, lui non è una persona pericolosa né tanto meno un nemico. Secondo me ha preso il coltello non per un motivo specifico ma per qualche altra ragione. Se è un essere soprannaturale non sa di esserlo, oppure magari è stato proprio il coltello stesso a renderlo non soggiogabile. Non so ancora dire qualcosa in più ma secondo me non è la persona cattiva che vogliono far sembrare essere.

Legacies tornerà con la seconda puntata il giovedì 01 novembre.

Diffondi lo spirito Millennial:

Un commento per “Recensione serie TV: Legacies

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: