Rubriche

Punto sulla Serie A: chi può fermare la Juventus?

di Eugenio Petrillo

Pubblicato il

Il campionato di Serie A è ormai entrato nel suo vivo. Siamo all’ottava giornata e ci apprestiamo ad un paio di settimane senza la nostra “amata” per via della sosta dovuta alle partite delle nazionali.
La domanda che – vedendo risultati e classifica – sta sorgendo spontanea è in questo momento: chi sarà in grado di fermare, o quantomeno impensierire, la Juventus?
La squadra bianconera infatti è un vero rullo compressore: otto vittorie su otto partite giocate in Italia (dieci su dieci se consideriamo le due di Champions League) e già un +6 in classifica sulla seconda, il Napoli.

Foto: Times Now

L’armata di mister Massimiliano Allegri ha potuto giovare di un calendario piuttosto semplice. Sono diverse infatti le “provinciali” affrontate, ma è anche vero che la Juve all’Allianz Stadium è riuscita a battere sia Lazio che – soprattutto – Napoli. Proprio il 3-1 contro i partenopei è stato il risultato che ha messo la Vecchia Signora ancora una volta in fuga davanti a tutti.
La Juventus oltre alle vittorie – a differenza degli ultimi anni – sta mostrando anche una buonissima qualità del gioco espresso. I bianconeri vincono e fanno divertire i propri tifosi con i due nuovi portoghesi (Cristiano Ronaldo ovviamente, ma anche Joao Cancelo) che hanno rosse la squadra ancora più forte ed “ingiocabile”.

Dunque la risposta alla domanda di partenza è veramente complicata trovarla. Il Napoli, con la guida tecnica di Carlo Ancelotti, è più cinica rispetto all’era “sarriana”, ma oltre alla sconfitta per 3-0 contro la Sampdoria, il 3-1 nello scontro diretto fa davvero male e allunga il divario con la Juventus.
L’Inter, dopo una partenza disastrosa (le sconfitte con Sassuolo e Parma oltre che al pareggio con il Torino) si sta rifacendo sotto, ma la differenza di punti con la capolista è ampia.
Stesso discorso vale per la Roma. I capitolini infatti dopo un inizio zoppicante fatto di risultati negativi, sembra aver ritrovato il bandolo della matassa solo nelle ultime uscite con le vittorie nel derby e quelle su Frosinone ed Empoli.
Il Milan arriva alla sosta con due vittorie consecutive (Sassuolo e Chievo), ma in precedenza la serie di pareggi consecutivi (tre) è stata eccessiva.
Le squadre che stanno stupendo in positivo sono Lazio (15 punti) e la sempre ottima Sampdoria di mister Giampaolo.
Una delle delusioni sin qui è l’Atalanta che si trova addirittura nei bassofondi della classifica della Serie A. Dopo l’eliminazione ai preliminari di Europa League, la Dea è diciasettesima a quota 6 punti.

Insomma al momento il cammino della Juventus verso l’ottavo scudetto consecutivo non sembra essere messo in pericolo, ma si sa, nel calcio la palla è tonda e può succedere di tutto. Sarà curioso ed importante vedere come i bianconeri affronteranno la seconda parte del calendario della Serie A in concomitanza con le partite calde della Champions League, obiettivo mai nascosto dalla società bianconera.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: