Rubriche

Marco Polo – Viaggio sulla via della seta.

di Enrico Mambelli

Pubblicato il

Ascolto consigliato – Marco’s Journey

In libreria da poco più di 3 anni: “ Marco Polo – La via della seta ” è un brossurato edito dalla BeccoGiallo disegnato e scritto da Marco Tabilio.

Tabilio che ha deciso di affrontare l’impresa di raccontare con questa Graphic Novel la storia leggendaria del grande viaggiatore veneziano Marco Polo.

Imponendosi di ripercorrere le tappe descritte nel suo celebre ‘Milione’.

La Storia

Una splendida doppia facciata della GN “Marco Polo – La via della seta”

Durante il 1271 d.c. molti mercanti attraccano a Venezia dall’Oriente narrando di inesplorate terre avvolte nel mistero e popoli dalle usanze bizzarre, di mari di vetro tagliente, oceani in tempesta brulicanti di mostri marini e deserti popolati da briganti senza volto assetati di sangue.

Marco Polo sviluppa una dipendenza per questi racconti, sperando un giorno di poter ricongiungersi con il padre Niccolò e lo zio Maffeo, partiti per l’Oriente quando lui era solo un bambino.

Sogna quei luoghi di cui si parla tanto, luoghi diventati oramai leggendari.

Quando finalmente Niccolò e Maffeo ritornano dalla Cina dopo anni lo fanno con l’incarico di portare Kublai Khan in persona una ampolla contenente parte dell’olio del Santo Sepolcro di Gerusalemme e un centinaio di ambasciatori del Papa.

Marco allora sfida il padre e la famiglia e decide di partire con il gruppo nonostante le proteste sollevate da tutta la compagnia.

Marco sente però che quella è la sua strada, nulla lo può fermare e la storia gli darà ragione, perché il suo nome rimarrà per sempre marchiato a fuoco nella storia.

I tre assieme ad un cospicuo manipolo ripartono da Venezia alla volta della Mongolia con tappa Palestina, attraversano paesi semidesertici, un lungo viaggio via mare, passando poi per la Georgia, l’Armenia, la Persia e l’Afghanistan.

Il viaggio si è lunghissimo e altrettanto pericoloso, e nel migliore dei casi ci vorranno anni prima di tornare a casa.

Commerciando di fortuna, superano i deserti dell’Uiguristan (viaggio così lungo che, tra le altre cose,  permette a Marco di imparare la lingua degli Uiguri) e raggiungono il cuore dell’impero cinese, dove Marco Polo conquista la fiducia del Gran Khan diventandone uno dei più famosi ambasciatori e consulenti.

Tornato in italia, anni dopo, durante la prigionia a Genova, dettò la sua storia al vicino di cella, Rustichello da Pisa.

La Graphic Novel

Basandosi su questo racconto, il fumettista e illustratore Marco Tabilio compie approfondite ricerche tra documenti e iconografie, corredando la GN di numerose mappe che illustrano graficamente il viaggio di Marco Polo senza però spezzare il ritmo della narrazione.

Dal Tibet all’odierna Birmania, i paesaggi, le piante e gli animali esotici visti nel lontano Oriente vengono riportati ne “Marco Polo – La via della seta” che vuole far riscoprire l’importante valore educativo del messaggio tramandato dalla figura dell’esploratore inteso come strumento di reciproca comprensione tra i popoli e non come freddo colonizzatore.

Una delle tante mappe che appaiono nella GN di Marco Tabilio

Le mappe che si trovano all’interno della graphic novel raccontano visivamente il viaggio verso l’Oriente disegnate con minuzia di particolari.

Donando al lettore una biografia avvincente, appassionata e molto ben documentata, capace di raccontare fatti e pensieri segreti del mitico Marco Polo con tratti semplici ma accattivanti.

Narrata con un disegno chiaro ma al contempo sognante “Marco Polo – La via della seta” è senza alcun dubbio una delle GN più interessanti del panorama fumettistico italiano degli ultimi 10 anni.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: