Rubriche

The Originals – Il grande finale

di Francesca Torre

Pubblicato il

Nelle scorse settimane sono andati in onda gli ultimi episodi della serie televisiva The Originals, spin-off della serie The Vampire Diaries (finita invece lo scorso anno).

Prima di raccontarvi la mia personale impresssione del finale strappalacrime, parliamo un attimo degli episodi precedenti.

Eravamo rimasti con Hope che aveva rinchiuso tutti i fratelli Mikaelson per riprendersi tutta la magia oscura che avevano rinchiuso in ognuno di loro. La magia della ragazza è servita al suo scopo, anche se adesso troviamo un Klaus molto arrabbiato e preoccupato per la sorte che riguarderà la figlia. La ragazza fa finta di stare bene ma nessuno ovviamente ci casca. In testa sente delle voci persistenti che le creano una gran confusione e del dolore.

Nel frattempo che Hope vive queste sensazioni per nulla positive, torna a New Orleans, Declan, il ragazzo di Hayley che si lamenta con Freya per essere stato avvisato della morte della sua ragazza, a causa di un incidente stradale, solo tramite un messaggio in segreteria. Tornato al proprio bar viene raggiunto da Elijah, che lo fa sfogare per capire come Hayley aveva vissuto gli anni senza la sua compagnia. Ma Declan non è stupido e capisce che l’ex di cui parlava sempre Hayley è l’uomo che in quel momento si trova davanti a lui.

Purtroppo anche Hope arriva al bar, e in un momento in cui è tutto fuorché lucida, mette fuori combattimento Declan e scaglia tutta la sua rabbia su Elijah, colpendolo con ferocia.

Per fortuna arriva Klaus che, sconvolto dal potere della figlia e di quello che la magia oscura sta facendo su di lei, decide che io modo migliore per farla stare meglio é lasciarla sfogare.

Decidono quindi di rapire Ramon, che verrà “torturato” da Hope fino quasi alla morte.

Nel frattempo, i vampiri “nazisti” stanno cercando di spaventare sempre più le specie di New Orleans. Dopo aver lanciato un pacco bomba dentro la chiesa, uccidendo Lisina e ferendo Keelin, decidono di rendere una trappola a Vincent per capire da che parte si sarebbe schierato. Lo stregone sceglie di stare con i licantropi, e gli ibridi e così facendo segna il destino di Ivy, che muore avvelenata da Emmet.

In questa serie però nulla è come sembra. Le streghe morte nel rituale in realtà sono state trasformate in vampiro, ed hanno poche ore per decidere se trasformarsi o lasciarsi morire. Nel frattempo Marcel decide di fare l’eroe e andare ad affrontare i vampiri di Greta da solo. Succede però che questi hanno uno stregone dalla loro parte, che mette fuori gioco Marcel, il quale viene intrappolato e legato. A quel punto gli viene sottratto il veleno che è capace di uccidere vampiri, licantropi e ibridi. Josh corre in suo aiuto, ma dopo averlo liberato, ed aver sconfitto tutti i vampiri presenti, si accorge di essere rimasto ferito da una siringa, dove al suo interno si trova il veleno di Marcel. E così abbiamo nel giro di poche puntate ben due morti di personaggi, non principali ma comunque importanti.

Nello stesso momento però, Elijah trova un modo per far “sfogare” la nipote senza che a rimetterci sia il fratello della donna amata fino a poco tempo fa. Riesce a radunare tutti i vampiri di Greta dentro la chiesa, facendo credere a tutti che Antoinette voglia prendere il posto della defunta madre, ma all’improvviso arrivano Hope e Klaus, raggiunti subito da Marcel. Hope scarica tutta la sua rabbia e frustrazione sui vampiri responsabili della morta di sua madre e in un attimo sono tutti morti. Peccato però che sotto il tetto ci fossero Declan e un altro signore che stavano rispolverando i diari dei parenti di Declan (cugino di Cami). Klaus interviene prontamente per dare il proprio sangue a Declan e così salvarlo, ma si accorge troppo tardi che per l’altro uomo, Bill, non c’è nulla da fare. Questa morte, anche se imprevista, provoca l’attivazione della maledizione di Hope.

In tutto ciò, le uniche cose di bello che succedono sono: che Josh, dopo la morte, trova la pace con il suo amore perduto Aiden, le streghe di New Orleans decidono di distruggere la fonte ancestrale che dovrebbe accogliere i defunti, ma che li faceva anche soffrire terribilmente, e poi Freya trova il coraggio di chiedere la mano a Keelin.

Il matrimonio di Freya e Keelin riesce a ricongiungere tutti i Mikaelson, compresi Rebekah, Kol e Davina. Tutti sono preoccupati per Hope, e per la formazione di segni neri comparsi prima sul braccio e poi sul collo. Klaus chiede quindi una mano a Davina, che raccogliendo delle lacrime di Hope cerca di far un incantesimo per alleviarle un po’ di sofferenza. Qualcosa non va come sperato però e la notizia che viene data a Klaus è terribile: la ragazza sta per morire, e probabilmente non supererà la prima trasformazione che avverrà da lì a qualche giorno.

Ed eccoci quindi arrivati alle ultime due puntate della quinta ed ultima stagione. Klaus non si rassegna, e vuole giocare la sua ultima carta. Con Elijah ed Hope va a Mystic Falls a cercare Caroline. Chiede alla donna che ha sempre amato ed apprezzato, di coinvolgere le sue figlie in un incantesimo per togliere la magia oscura dalla figlia e metterla dentro di lui. In questo modo poi, con l’ultimo paletto di quercia bianca esistente, qualcuno avrebbe dovuto ucciderlo. Ovviamente quello che vuole fare è sconosciuto a tutti, Hope ed Elijah compresi.

Questi due nel frattempo, decidono di fare un giro per Mystic Falls, per distrarre Hope. Elijah non sospetta che la ragazza ha capito di stare per morire, e gli viene confessato nel momento in cui la ragazza rifiuta un appuntamento con un amico. Dopo quindi aver fatto qualche scherzetto innocente ai bulli della città, la ragazza sviene. Qui, in una specie di zona di ombra, posta tra la vita e la morte, incontra la madre. Hayley non capisce cosa ci faccia lì e la implora di tornare indietro, che non è la sua ora. La ragazza è sconvolta e non fa altro che rimproverarsi e darsi la colpa per la morte della mamma. Ed asserisce di non volerla lasciare sola. Ma Hayley non è sola, ha Jackson accanto a lei, e nonna Mary ed i suoi genitori. È in pace lì e dice di aver perdonato Hope. Deve quindi tornare indietro ora. Hope si risveglia e dice al padre che non vuole morire. Lui le dice di non preoccuparsi, che ha già pensato ad una soluzione. Si preparano quindi ad affrontare la prima trasformazione di Hope in lupo mannaro, il momento perfetto in cui le due gemelle Saltzman possono fare il loro incantesimo. Ovviamente Klaus non ha fatto i conti con Elijah, il quale lo vuole fermare dal commettere una sciocchezza. Ma Klaus è testardo, e dopo aver aiutato la figlia a trasformarsi, raccoglie la sua eredità, formata dalla magia oscura, dentro di sé. Al momento di ficcarsi il paletto nel cuore però, arrivano Elijah ed Hope che riescono a fermarlo. Portato a New Orleans, viene incatenato in modo che la magia presente dietro di lui non possa fargli commettere qualche imprudenza. Hope non si rassegna alla sua morte, e nemmeno Elijah in realtà, ma purtroppo non ci sono alternative. La magia che lui ha accolto, salvando la figlia, è troppo potente e non c’è nulla che loro possano fare. Nel dolore, ognuno cerca di tirare fuori qualcosa di buono. Klaus in un primo momento vorrebbe andarsene senza dire addio a nessuno, nemmeno alla figlia. Per fortuna Caroline gli fa cambiare idea, e dopo essersi scambiati un tenero bacio si salutano per sempre. Klaus parla con Hope, la quale alla fine accetta la morte imminente del genitore. Rebekah cerca Marcel, e seguendo un consiglio del fratello Kol, decide di non scappare più dalla sua felicità. Freya chiede a Vincent di essere il padre del bambino suo e di Keelin. Tutti si mettono a ricordare i bei tempi andati, e tutti i ricordi che riguardano Klaus. Il suo “funerale” quindi, si trasforma in una specie di festa, un modo per onorare la sua persona ed il gesto che ha fatto e che sta per fare. Alla fine della cena ognuno di loro brucia i propri desideri nel fuoco, a parte Elijah. Klaus e Hope escono per salutarti e per Elijah arriva il momento di confessare qualcosa. Al momento dei saluti, Klaus confessa a Rebekah che ha chiesto a Caroline di trovare la cura e che quindi se vorrà potrà andare a Mystic Falls per tornare a vivere gli ultimi anni da umana. Klaus si prepara poi a salutare Elijah, ma quest’ultimo lo sorprende dicendo che lui sarebbe morto insieme al fratello. La sua vita aveva come unico scopo quello di redimere il fratello e finalmente ci era riuscito. Gli altri avrebbero protetto Hope e le sarebbero stati accanto. Quindi, nelle lacrime generali, di chi ha seguito con passione questa serie, assistiamo all’addio reciproco dei due fratelli, uniti per sempre, nella vita e nella morte.

CONSIDERAZIONI FINALI

Queste ultime puntate sono state prima una mazzata di morti di personaggi importanti, e poi il preambolo per una serie di morti ancora più importanti. La morte di Klaus ed Elijah mi ha lasciata totalmente sorpresa ed è stata molto emozionante. È bello vedere i due fratelli, che sono sempre stati molto uniti nella vita, essere uniti anche nella morte, in un’avventura che vivranno nuovamente insieme. Ci sono state un paio di cose che forse non sono state approfondite in maniera adeguata. Come per esempio il desiderio di Elijah che si è messo in tasca invece di buttarlo, io pensavo che fosse un biglietto per esempio per Hope, ed invece non è stato minimamente menzionato. Probabilmente queste piccole sviste sono dovute anche al fatto che la serie ha dovuto chiudere la sua storia con poche puntate a disposizione. Oppure certi indizi sono stati buttati lì per essere poi analizzati con più cura nella nuova serie tv spin-off che si intitolerà Legacies, e che parlerà principalmente di Hope Mikaelson e degli studenti che frequenteranno la scuola di Alaric e Caroline.

Non ci resta quindi che dare un addio ai due capostipiti della famiglia Mikaelson, augurandoci di ritrovare i componenti ancora in vita nella nuova serie televisiva, insieme a tanti altri personaggi.

Arrivederci famiglia Mikaelson!!

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: