Rubriche

Sense8: in arrivo l’8 di Giugno il gran finale!

di Luca Leardini

Pubblicato il

Fonte: Den of Geek

Come sempre le serie più belle fanno parlare di sè, sia nel bene che nel male. Sense8, show creato dai fratelli Wachowski (che ora sono sorelle, o fratello e sorella, non riesco a starci più dietro scusate) già registi di Matrix è, innanzitutto, una serie da vedere. Se non l’avete fatto gustatevi il trailer della prima stagione qua sotto e aprite subito il vostro Netflix (ma solo dopo aver letto l’articolo)!

La decisione di non rinnovare la serie

Sarete d’accordo con me nel dire che Sense8 sia effettivamente una figata: originale, ben fatta, curata, il cui punto di forza sono le scene corali, dal fascino indubbiamente inaspettato. La festa di compleanno dei protagonisti che diventa un gigantesco party, o le scene di sesso che si trasformano ogni volta in una grandissima orgia, ne sono solo un piccolo esempio. La loro intensità è tale che ci si immedesima in loro e si può fantasticare sul vivere un’esperienza simile, non senza una punta di invidia.

Insomma c’erano tutte le carte in regola per andare avanti e invece il 1 Giugno del 2017 con un comunicato ufficiale Netflix ha annunciato che la terza stagione di Sense8 non ci sarà.

La nutrita fan base dello show va subito in rivolta e crea un’imponente petizione ufficiale su change.org. I tweet degli attori promuovono l’hastag #RenewSense8 e qualche giorno dopo Brian J.Smith, che interpreta il poliziotto di Chicago Will Gorski, svela il motivo della cancellazione:

State facendo una incredibile battaglia. Vi sentiamo vicini ed è molto commovente. Ma non abbastanza persone hanno seguito lo show ed è davvero costoso da produrre.

Dopo la delusione un barlume di speranza

Quindi dopo due bellissime stagioni la serie rimane in sospeso e senza una conclusione. E ora? Ho spesso riflettuto su alcuni show che spesso dopo la 3° o la 4° stagione non reggono più, la fantasia finisce, il sapore (e il senso) dei primi episodi rimangono ricordi lontani.
Questo è già accaduto più volte (vedi serie come Dexter, the Walking Dead e tante altre) e accadrà sicuramente ancora, quando sarebbe interessante se i produttori cominciassero a pensare di confezionare una serie dall’inizio alla fine, come un buon film. Venne fatto ad esempio con Lost, piuttosto che scrivere una buona sceneggiatura e adottare la filosofia del “vediamo dove andiamo a finire”. La cancellazione di Sense8 da parte di Netflix poteva essere, inconsapevolmente, un regalo: lo show si sarebbe chiuso all’apice del suo successo e i fan avranno solo un bel ricordo.

Ma l’appello è stato raccolto e si deciso di mettere una pezza e regalare ai fan una puntata finale di ben 2 ore per chiudere il cerchio e non lasciare la serie incompleta.

L’appuntamento è quindi per l’8 di giugno e, nel frattempo, consiglio un ripassino delle due stagioni che non fa mai male: prendete i popcorn e iniziate subito!

P.S. Se siete curiosi gli attori spoilerano su questo video su Youtube il finale 🙂 (Sarcasm)

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: