Rubriche

Buffon e l’addio alla maglia della Juventus

di Francesco Sbordone

Pubblicato il

buffon

foto: calciomercato.com

Gigi Buffon in una conferenza stampa prevista, annuncia il suo addio al calcio giocato con la maglia della Juventus. Domani, contro il gi√† retrocesso Verona, indosser√† per l’ultima volta la casacca bianconera.

La conferenza d’addio di Buffon

Ad aprire la conferenza stampa √® stato Andrea Agnelli con una lettera strappalacrime: “Trovare le parole √® stato difficile, comincio dal numeri. 269 sono state sue partite, ha il record di imbattibilit√† ed √® stato 89 volte capitano della Nazionale. Ha vinto di tutto e ha conquistato 26 trofei in 22 anni di carriera. Gigi √® una persona altruista, carismatica, trasparente, ambiziosa, sincera e onesta. E’ un amico, oltre a essere il capitano. E’ stato in paradiso ed √® sceso all’inferno e poi √® ritornato in paradiso. Noi gli saremo sempre grati. Questo √® stato un anno logorante, lui se lo aspettava diverso. Voleva andare in Russia per giocare il suo sesto Mondiale, si √® visto sfumare una finale di Champions e ha visto segnare qui Koulibaly in una gara che poteva farci perdere lo scudetto. Poi c’√® stata la finale di Coppa Italia e la gara con la Roma, con Gigi che ha vinto il settimo scudetto consecutivo”.

Andrea Agnelli sa benissimo cosa significa avere nell’ambiente Juve un uomo come Gigi Buffon: “Con Gigi abbiamo ragionato su un percorso, su quello che pu√≤ essere il suo ruolo. L’inizio √® stato il prospettare un anno di seria formazione per avere competenza e consapevolezza nella gestione di un club. Da li poi si inizia a capire quale potrebbe essere il percorso. Le bandiere esistono, Gigi lascia il testimone a Chiellini che ha gi√† 13 anni di Juventus. E’ stata una grande emozione avere Gigi con noi, merita tutto questo affetto”.

Le lacrime di Buffon

Senza tanti giri di parole, Buffon √® emozionato ed esprime i suoi sentimenti: “Sabato sar√† la mia ultima partita con la Juventus e credo che sia il modo migliore per finire questa avventura. La mia paura era di arrivare alla fine di questa avventura con la Juve da sopportato o da giocatore che aveva fuso il motore, posso dire che non √® cos√¨. E posso dire fino a 40 anni di aver potuto esprimere il mio meglio. di aver espresso in campo prestazioni degne del mio nome e della Juventus. Arrivo a questo saluto sereno e felice. Grazie alla Juventus, nel 2001 hanno preso un talento straordinario e se ora √® diventato un campione √® perche la Juve ha fatto s√¨ che accadesse. Se a 40 anni sono ancora qui √® solo merito della mentalit√† Juve. Questa filosofia l’ho fatta mia e la user√≤ anche in futuro nel post calcio se dovesse servire”.

Il futuro di Buffon

Ma adesso cosa decider√† l’estremo difensore? “Fino a 15 giorni fa era risaputo che avrei smesso di giocare, adesso sono arrivate delle proposte e delle sfide stimolanti sia in campo che fuori. La pi√Ļ importante mi √® arrivata proprio da Andrea e dopo questi tre giorni densi di emozioni, la prossima settimana dopo qualche riflessione serena prender√≤ la decisione definitiva. Seguir√≤ ci√≤ che urla la mia indole e la mia natura”.

La sensazione √® che Buffon voglia continuare a giocare, almeno per altri due anni. Sono tante le societ√† disposte ad offrire un biennale all’ex portiere della Nazionale. Al momento l‚Äôofferta pi√Ļ allettante e stimolante √® quella che il numero uno ha ricevuto dal Paris Saint-Germain. Il club francese trova conferme anche dopo le verifiche delle ultime ore, mentre mancano invece riscontri sulle voci che vedrebbero anche Liverpool o Atletico Madrid interessati a Buffon. La societ√† parigina offrirebbe un contratto biennale per convincere il portiere e provare cos√¨ portare in squadra un elemento molto esperto. Lo stesso Buffon sarebbe molto tentato; nel corso della prossima settimana, dunque, verranno probabilmente sciolti tutti i dubbi, con il futuro del giocatore ormai quasi ex Juventus che potr√† cos√¨ delinearsi con precisione.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: