Rubriche

Trentasettesima giornata di Serie A: Juve campione d’Italia

di Eugenio Petrillo

Pubblicato il

In questa trentasettesima giornata abbiamo i primi grandi verdetti stagionali. La Juventus dopo la vittoria della Coppa Italia, ufficializza anche la conquista dello Scudetto. La lotta per il posto in Champions League dunque rimane aperta e sarà decisivo nel migliore dei modi con lo scontro diretto all’ultima giornata: Lazio-Inter.
Il Milan entra ufficialmente in Europa League, ma rimane davanti all’Atalanta solamente di un punto: l’ultima giornata sarà decisiva per capire che dovrà giocarsi i preliminari.
Infine per quanto riguarda la salvezza sono ancora Chievo, Udinese, Cagliari, Spal e Crotone le indiziate principali a retrocedere. I clivensi ed i friulani però con i risultati di questa trentasettesima giornata sembrano rischiare poco, mentre invece sarà “guerra” vera tra le restanti compagini.  

La Juventus è campione d’Italia e lo è alla luce del pareggio per 0-0 allo stadio Olimpico contro la Roma.
Il match clou della trentasettesima giornata è bloccato sin dall’inizio ed il pari è il risultato che accontenta entrambe: i bianconeri per cucirsi addosso il settimo tricolore consecutivi, i capitolini per ufficializzare la propria presenza alla prossima Champions League.
Il Napoli porta a casa la vittoria per 2-0 contro la Sampdoria grazie ai gol di Milik e Raul Albiol, ma questi tre punti non servono per evitare il secondo posto e dare lo scudetto alla Juventus.
Il Napoli grazie al suo gioco propositivo e agli ottimi risultati, ha reso questo campionato avvincente, obbligando la Juve ad alzare notevolmente il livello del proprio gioco  

Incredibile l’esito dell’anticipo del sabato sera della trentasettesima giornata di Serie A. A San Siro la sfida tra Inter e Sassuolo termina 2-1 in favore dei neroverdi.
Matteo Politano su calcio di punizione e Domenico Berardi con un fantastico gol sono gli autori delle due reti decisive, ma l’eroe di giornate è l’estremo difensore emiliano Andrea Consigli. Il portiere del Sassuolo è protagonista con parate spettacolari su Mauro Icardi ed Eder.
All’Inter non basta la rete a 10’ dalla fine di Rafinha, alla sua seconda gioia personale consecutiva dopo quella di Udine.
La sconfitta dell’Inter però è piuttosto indolore visto il 2-2 tra Lazio e Crotone. La lotta per la Champions League rimane aperta anche grazie a Walter Zenga che ha tolto punti ai biancocelesti.
I ragazzi di Simone Inzaghi passano in vantaggio con Senad Lulic su rigore, ma Simy pareggia e Ceccherini ribalta il risultato.
La Lazio poi impatta sul 2-2 con Sergej Milinkovic-Savic, ma l’assedio finale non è bastato.

Finisce 1-1 AtalantaMilan, uno dei big match della trentasettesima giornata di Serie A.
Dopo un primo tempo di studio, la partita si sblocca e si incattivisce nella ripresa.
Il Milan passa in vantaggio con l’ex di turno Franck Kessie, la Dea rimane in 10 uomini per l’espulsione di Rafael Toloi, ma poi pareggia (dopo il rosso lampo a Riccardo Montolivo) i conti con Andrea Masiello al 91’.
 

Gli altri risultati della trentasettesima giornata di Serie A, sono l’1-0 del Benevento sul Genoa (Diabate); il 2-1 del Chievo – per D’Anna arriva la seconda vittoria su due – contro il Bologna (Verdi, Giaccherini, Inglese); l’1-0 dell’Udinese sull’Hellas Verona (Barak); il 2-1 del Torino contro la Spal (Grassi, Belotti, De Silvestri) ed infine la Fiorentina vede allontani l’Europa League perdendo in casa con il Cagliari per 1-0 (Pavoletti): deve vincere l’ultima e sperare che l’Atalanta perda ribaltando comunque un -7 di differenza reti.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: