Rubriche

Autobiografia di uno Yogi di Paramahansa Yogananda

di Ambra Oberti

Pubblicato il

Se vuoi essere triste nessuno al mondo può renderti felice. Ma se decidi di essere felice nessuno e niente può toglierti la felicità!”

Quello di questa settimana è un libro particolare e dalla potenza unica.

Autobiografia di uno Yogi” (Astrolabio Ed.) racconta la storia di Paramahansa Yogananda, uno dei più grandi Maestri dello Yoga; colui che ha portato questa pratica in Occidente, insieme all’arte della meditazione, e l’ha diffusa mantenendo fede alle proprie origini, con lo sguardo sempre rivolto verso la luce dello Spirito Infinito.

Nato in India alla fine dell’Ottocento, da genitori benestanti, fin da bambino manifesta un particolare interesse verso le pratiche dell’elevazione spirituale, tanto da tentare, in giovane età, di scappare sull’Himalaya alla ricerca del proprio Maestro che spesso gli appariva in sogno.

Mente acuta e avida di conoscenza, nella sua vita ha conosciuto santi e maestri, assistito ai loro miracoli e ascoltato le loro parole. La sua è stata una vita avventurosa e piena di devozione, costellata anche dall’incontro con alcune delle più grandi personalità del Novecento: Gandhi, Tagore, Tolstoj, Roerich, Babaji, Therese Neumann (la mistica con le stimmate). Ma questi fanno solo da sfondo agli insegnamenti della che egli infonde in ogni pagina.

Lo stile semplice, franco e brillante che ha sempre contraddistinto il modo di porsi di Paramahansa Yogananda si riflettono sulla scrittura e rendono la lettura scorrevole e avvincente e ancora più lucenti gli insegnamenti che ne traspaiono. Lezioni di un amore vibrante che tocca le corde più profonde dell’anima per elevarla e guidarla con il suo esempio verso la realizzazione del nostro potere interiore.

La prima volta che ho letto”Autobiografia di uno Yogi” avevo iniziato da qualche anno il mio cammino nello Yoga e posso solo parlare della mia esperienza: se ci sono libri che hanno i potere di trasformare l’esistenza, questo è uno di quelli.

Fin dalle prime pagine mi sono sentita profondamente coinvolta in questa che non è certo una biografia come siamo abituati a leggerne; in essa ho trovato moltissimi spunti di riflessione personale e di crescita che hanno portato a un cambiamento del mio “punto di vista”, spronandomi con le sue parole a migliorare sempre di più come persona.

È un libro da leggere e rileggere, da tenere vicino e sfogliare nei momenti di incertezza interiore: Lui sarà al nostro fianco per darci le risposte nascoste nel cuore.

Il successo e l’insuccesso sono la diretta conseguenza del vostro abituale modo di pensare.
Quale di questi pensieri predomina in voi: il successo o l’insuccesso?
Se il vostro consueto atteggiamento mentale è negativo, uno sporadico pensiero positivo non sarà sufficiente ad attirare il successo.
Se invece è costruttivo, raggiungerete la meta, anche se vi sembrerà di essere avvolti dalle tenebre.”

Namastè

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: