Rubriche

Trentacinquesima giornata di Serie A: Juventus di nuovo in controllo del campionato

di Eugenio Petrillo

Pubblicato il

La trentacinquesima giornata del campionato di Serie A capovolge nuovamente gli equilibri e le certezze che avevamo fino a pochi giorni fa.
Ecco tutto ciò che è successo in questo turno.

Fonte foto: Virgilio sport

Il big match della trentacinquesima giornata è il derby d’Italia: InterJuventus a San Siro. Ad avere la meglio sono gli zebrati per 3-2 al termine di una partita emozionante.
Gli episodi sono davvero tanti ed il VAR – soprattutto nel primo tempo – è uno dei protagonisti. L’arbitro Orsato, dopo il consulto in auricolare, assegna il gol del 1-0 a Douglas Costa e subito dopo tramuta un cartellino giallo in rosso a Vecino.
L’Inter in 10 uomini però non molla. A Blaise Matuidi viene giustamente annullato un gol per fuorigioco, mentre Miralem Pjanic viene più volte graziato dall’estrema sanzione. Nella ripresa i padroni di casa riescono a trovare la quadra anche con un uomo in meno. Prima Mauro Icardi impatta il risultato e poi Ivan Perisic propizia un autogol di Andrea Barzagli per il 2-1.
Quando sembrava tutto finito, i bianconeri reagiscono anche grazie ai cambi (seppur tardivi) di mister Allegri. In appena cinque minuti infatti la Juventus ribalta il punteggio con un autogol di Milan Skriniar creato dall’azione di Juan Cuadrado ed un gol di testa di Gonzalo Higuain.
La Vecchia Signora dunque ottiene i tre punti e rimane in vetta alla classifica almeno per un’altra settimana.  

Il Napoli viene pesantemente sconfitto dalla Fiorentina al termine della peggior prestazione stagionale dei partenopei. La Viola si impone con un netto 3-0. Il protagonista assoluto del match è Giovani “Cholito” Simeone autore di una tripletta.
Il Napoli nei primi istanti di gara rimane in dieci uomini per l’espulsione dell’eroe dello scontro diretto con la Juventus, Kalidou Koulibaly.
La squadra di Stefano Pioli ha disputato la più classica delle prestazioni perfette costringe i partenopei a soli 4 tiri nello specchio della porta: una vera rarità per la “regina del sud”.
I campani così ritornano a 4 punti di distacco dalla Juventus, mentre la Fiorentina rimane in corsa per un posto in Europa League.

La trentacinquesima giornata di Serie A si apre con l’anticipo del sabato pomeriggio tra Roma e Chievo allo stadio Olimpico. I giallorossi, in vista della gara di ritorno di Champions League contro il Liverpool, affondano i clivensi con un netto 4-1. Nel primo tempo, Patrick Schick apre le danze con il suo secondo gol consecutivo in campionato ed Edin Dzeko raddoppia prima dell’intervallo. Nella ripresa, Roberto Inglese si fa ipnotizzare un penalty da Alisson (nell’occasione Juan Jesus è stato espulso), Stephan El Shaarawy sigla il tris con un’ottima percussione e Dzeko cala il poker. È inutile il gol di Inglese a due minuti dal termine.
I capitolini con questo risultato fanno un ulteriore passo verso la qualificazione in Champions League l’anno prossimo.

La Lazio fa un passo verso la Champions League. I capitolini vincono 1-0 a Torino contro il Toro e mantengono il quarto posto con quattro punti di vantaggio sull’Inter.
Dopo un inizio di partita in forte salita con un rigore fallito di Luis Alberto, l’infortunio di Ciro Immobile (costretto alla sostituzione) ed un Salvatore Sirigu in versione saracinesca, i biancocelesti ottengono questa importantissima vittoria grazie ad un gol di testa del suo golden-boy, Sergej Milinkovic-Savic. 

Il Milan ottiene un’importante vittoria e lo fa per 2-1 contro il Bologna allo stadio Dall’Ara. Hakan Calhanoglu porta in vantaggio i rossoneri con una bella conclusione da fuori area e Giacomo Bonaventura raddoppia, dopo che l’arbitro – consultato il VAR – ha annullato un gol a Riccardo Orsolini per fallo di mano.
Nella ripresa i felsinei non mollano e accorciano le distanze con Sebastian De Maio servito perfettamente da Simone Verdi.
La squadra di Rino Gattuso rimane al settimo posto, alle spalle dell’Atalanta che non si ferma più e vince 3-1 contro il Genoa.
Per la Dea vanno a segno Barrow, Cristante ed Ilicic rendendo inutile il gol di Miguel Veloso su punizione.

Gli altri risultati della venticinquesima giornata di Serie A sono il 4-1 del Crotone sul Sassuolo (Trotta, Simy, Trotta, Berardi, Simy); il 3-3 tra Udinese e Benevento (Widmer, Viola, Coda, Lasagna, Lasagna, Sagna); il 4-1 della Sampdoria sul Cagliari (Praet, Quagliarella, Kownacki, Pavoletti, Ramirez) e la vittoria salvezza della Spal per 3-1 sull’Hellas Verona (Valoti, Fares ag, Felipe, Kurtic). 

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: