Rubriche

Ventottesima giornata di Serie A: Juve, attacco al potere

di Eugenio Petrillo

Pubblicato il

La ventottesima giornata di Serie A, giocata nel ricordo di Davide Astori, ci regala un importante verdetto: la Juventus scavalca il Napoli in classifica.
Questo è il dato clou del turno, ma è successo tanto altro. Andiamo a scoprirlo.

Foto: gds.it

Paulo Dybala non si vuole proprio più fermare. Dopo le reti pesantissime a Lazio e Tottenham, ecco che la Joya fa la doppietta contro l’Udinese all’Allianz Stadium.
La Juventus in questa ventottesima giornata si impongono infatti per 2-0 sui friulani. Altro alle due reti dell’argentino, i bianconeri hanno fatto vedere un bel calcio imponendo la propria supremazia.
Gonzalo Higuain sul risultato di 1-0 nel primo tempo ha fallito un penalty, ma poi il Pipita si è fatto prontamente perdonare servendo un assist al bacio al compagno di reparto.
La Juventus – visto l’esito di Inter-Napoli – si porta così al primo posto in classifica.

Il posticipo della ventottesima giornata è il big match di San Siro: InterNapoli. Le squadre si annullano a vicenda lasciando così lo score sullo 0-0.
Sia Napoli che Inter, nel corso della partita, hanno avuto l’occasione di segnare, ma la sfortuna (per esempio il palo del difensore centrale nerazzurro Skriniar) e la poca concretezza hanno fatto si che entrambe finissero a reti bianche.
Il Napoli vede superarsi dalla Juventus, mentre l’Inter sente il fiato sul collo del Milan sempre più vicino.

Finalmente Andre Silva si è sbloccato. L’attaccante portoghese è il marcatore decisivo del partita tra Genoa e Milan a Marassi.
La squadra di Gennaro Gattuso ha imposto il suo gioco per quasi tutta la partita (specialmente nel primo tempo), ma ha trovato la via del gol è arrivata solamente nei minuti finali di gara.
Con questi tre punti, la Champions League per il Milan non è più così distante.

La Roma sembra proprio stare bene. Nell’anticipo del venerdì sera della ventottesima giornata di Serie A, i giallorossi allo stadio Olimpico vincono 3-0 contro il Torino.
I ragazzi di Eusebio Di Francesco sbrigano la praticamente nel primo tempo realizzando un uno-due micidiale: Manolas apre le marcature e Daniele De Rossi raddoppia.
Nella ripresa la Roma continua a fare il suo gioco tanto che nei minuti di recupero Lorenzo Pellegrini regala la terza gioia ai suoi tifosi.

La Roma vince e si guadagna un ottimo terzo posto in classifica staccando i cugini della Lazio. I biancocelesti incappano in una giornata complicata a Cagliari: 2-2.
Dopo le fatiche di Europa League di giovedì, i ragazzi di Simone Inzaghi non sono riusciti a ottenere tre punti importanti in chiave Champions League.
Pavoletti apre le danze, ma Ceppitelli si fa autogol. Nel secondo tempo, Barella riporta in vantaggio i sardi con un calcio di rigore. Quando tutto sembrava ormai scritto però, Ciro Immobile al 95′ si inventa un gol da fantascienza regalando così almeno un punto ai biancocelesti.

Gli altri risultati di questa ventottesima giornata di Serie A sono la vittoria dell’Hellas Verona nel derby contro il Chievo (Caracciolo); l’1-0 dell’Atalanta sul Bologna al Dall’Ara (De Roon); l’1-0 della Fiorentina (Victor Hugo) sul Benevento in onore di Astori; l’1-1 nel derby emiliano tra Sassuolo e Spal (Babacar e Antenucci) ed infine l’incredibile 4-1 del Crotone sulla Sampdoria (doppietta di Marcello Trotta, Stoian, Zapata ed un autogol di Viviano).

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: