Rubriche

StroncaChristmas – Un principe per Natale e altri sostituti per le feste

di Celeste Satta

Pubblicato il

Ogni Natale la stessa storia: Mamma, ho perso l’aereo? Visto. Miracolo sulla 34esima strada? Visto. Una poltrona per due? Stravisto. Ci sono tantissimi film sul Natale – Imdb ne conta più di 1400! – ma alla fine guardiamo sempre gli stessi. Sorvolando sui titoli che includono il Natale come parte della trama – o come intermezzi canterini…

La filmografia natalizia comprende titoli per ogni sentimento. Vi sentite in vena di trash? Una promessa è una promessa, Elf o Santa Claus vs Zombies sono i titoli per voi. Preferite l’animazione? Scegliete tra il Jack di Nightmare Before Christmas e il Jack di Le Cinque Leggende. Vi sentite Dickensiani? C’è un’intera filmografia dei Natali presenti, passati e futuri! (e in questi giorni sta uscendo un nuovo film con Dan Stevens proprio su Dickens!). Se invece il vostro Babbo Natale non è un “Babbo Bastardo” e preferite sospirare per l’atmosfera natalizia prendete coperta, tisana e Love Actually. O L’amore non va in vacanza. Oppure, se avete Netflix, c’è un nuovo titolo per voi!

Un principe per Natale (A Christmas Prince) è un film del 2017 diretto da Alex Zamm con Rose McIver (Amabili Resti, Izombie) e Ben Lamb (Now you see me 2, Divergent).

La protagonista, Amber, è un’aspirante giornalista alla ricerca del pezzo che le farà decollare la carriera. La stizzita caporedattrice la spedisce, per un caso fortuito, ad inseguire il Principe Harry Richard, erede al trono del regno di Genovia Aldovia e star dei tabloid internazionali, per ottenere un succoso articolo sulla presunta abdicazione di quest’ultimo.

La conferenza stampa viene, però, annullata all’ultimo momento e la nostra Amber decide di non volersi arrendere: la sua carriera ha bisogno di quel servizio per ingranare! Così si intrufola nel castello – alla faccia della security! – e viene scambiata per la nuova tutrice della principessa Emily, che soffre però di spina bifida e ha deciso di prendersela con il mondo. Amber approfitta della situazione per studiare da vicino il misterioso e baldanzoso principe, scoprendo che la realtà e l’immagine delle riviste patinate non potrebbero essere più diverse.

La trama somiglia molto all‘impasto di un manicaretto festivo: un po’ di Tutti insieme appassionatamente, un po’ di Pretty Princess, per rendere antiaderente un tocco di Bridget Jones, mischia tutto con Principesse Disney e buoni propositiet voilà! Come per la maggior parte dei film di questo genere, lo svolgimento è abbastanza lineare e scontato (persino i lupi de La Bella e La Bestia hanno trovato posto, io ci avevo scommesso – ed ho vinto). Nessuna performance ha brillato particolarmente, la colonna sonora non era memorabile. Ho trovato splendide, invece, le ambientazioni, fiabesche e innevate, che più di qualsiasi altra cosa hanno richiamato lo spirito del Natale in questo vecchio cuore di pietra. In verità è stato divertente guardare questo film, proprio perché leggero e semplice.

Un principe per natale Netflix

Volevo stroncarlo, ma lo spirito del Natale mi ha travolta, rendendomi troppo buona. La realtà è che sono invidiosa perché non posso fare un articolo sul principe Harry per Discorsivo, tanto sposa già un’altra.

Con un festivo Carlton vi auguro un Buon Natale!

 

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: