Rubriche

Siam pronti alla morte, l’Italia chiamò! Italia Svezia, vale Russia 2018

di Francesco Sbordone

Pubblicato il

fonte: Contrataque

Impensabile un mondiale di calcio senza l’Italia. Non andare al mondiale è qualcosa d’imponderabile. Stasera ore 20:45 alla Friends Arena andrà in scena la gara d’andata del palyoff di qualificazione ai mondiale di Russia 2018.

Italia Svezia, le figuracce di Ventura

Se il giocatore con più talento e più in forma viene messo fuori dai titolari, c’è qualcosa che non va. Per l’Italia e per Ventura è tempo di fare la differenza e così il CT sceglie di sacrificare il “suo” numero 10 per calciatori di “battaglia”.

All’estro e alla fantasia di Insigne e del 4-3-3 vengono preferiti il 3-5-2 “Contiano” con Simone Zaza a fare la guerra con i difensori svedesi. Una scelta che fa già discutere, ancor prima del calcio d’inizio e del risultato finale. Il calciatore, tanto amato in quel di Napoli, infatti, non suscita lo stesso amore nel cuore dell’allenatore della nostra Nazionale che, addirittura, lo vede soltanto come quinta scelta nella formazione azzurra.

Italia Svezia sarà una guerra

Polemiche a parte, a caricare i calciatori e una nazione intera ci pensa Alessandro Florenzi. Il terzino destro della Roma, in conferenza stampa  ha espresso tutta la sua carica agonista in vista del match: “Sono molto felice e anche tanto orgoglioso di essere tornato in Nazionale. Servirà l’impegno di tutti noi, sia dei più giovani che dei senatori. Fame e cattiveria non potranno mancare, siamo pronti, anche perché non abbiamo alternativa”.

Ad Alessandro Florenzi risponde il CT della Svezia, Andersson: “Pressione? No, non posso dire di sentire su di me il peso delle aspettative di un’intera nazione. Ma voglio andare in Russia la prossima estate più di qualsiasi altra cosa al mondo, abbiamo tutto per vincere e i miei si sentono bene”.

Italia Svezia, parola al campo

Quindi, confermata l’esclusione di Lorenzo Insigne, al momento l’idea di Gian Piero Ventura è quella di affrontare la prima sfida con il 3-5-2. Il commissario tecnico potrebbe impiegare:  in porta ovviamente Buffon; difesa a tre composta da Barzagli, Bonucci e Chiellini; a centrocampo spazio da destra a sinistra a Candreva, Parolo, De Rossi, Verratti e Darmian; coppia offensiva composta da Zaza e Immobile. Un eventuale undici titolare che al momento sembra offrire maggiori garanzie a Ventura sia per quel che riguarda il modulo sia per gli uomini da mandare in campo.

In questa delicata sfida sarà festa per Daniele De Rossi che taglierà un traguardo importante: per il centrocampista giallorosso, infatti, si tratterà della presenza numero 117 con la Nazionale, una in più di Andrea Pirlo – suo ex compagno di stanza durante i ritiri azzurri.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: