Rubriche

Il calciomercato si infiamma: che caos a Casa Milan

di Eugenio Petrillo

Pubblicato il

Fino ad ora abbiamo assistito ad una sessione di calciomercato abbastanza “tranquilla”.
Eravamo lontani da casi Higuain o casi Diawara (per citarne due), dove tra società, procuratori e giocatori stessi c’era stato più di uno screzio.
Ecco, in questa terza settimana invece è scoppiata la bomba: Gianluigi Donnarumma, sotto il “consiglio” del suo procuratore Mino Raiola, decide di non rinnovare con il Milan e lasciare scadere il suo contratto nel 2018.
Dopo giorni di tensioni ed incontri, Fassone e Mirabelli avevano offerto al portiere di Castellammare di Stabia, un contratto quinquennale da cinque milioni di euro a stagione.
Cifre altissima ed irrinunciabile per un ragazzo così giovane.
Eppure Gigio e Mino hanno risposto picche. Il motivo ancora non si è ben capito. Quel che si sa è che Raiola aveva chiesto una clausola rescissoria considerata troppo bassa dalla dirigenza rossonera.
Ora sarà interessante capire quale saranno gli sviluppi di questa vicenda: il portiere del ’99 andrà sul mercato (Real Madrid, PSG e Manchester United si stanno già leccando i baffi) o verrà lasciato in tribuna punitiva per una stagione intera? Questa risposta la avremo nei prossimi giorni.
Questo intoppo nelle trattative di calciomercato del Milan, non oscurano l’ufficialità di Andre Silva e i continui dialoghi con l’entourage di Biglia e Conti, prossimi alla chiusura.

Gianluigi Donnarumma considerato "traditore" dai tifosi del Milan

Gianluigi Donnarumma considerato “traditore” dai tifosi del Milan

Alla Roma qualcosa si sblocca. Eusebio Di Francesco diventa ufficialmente il prossimo allenatore dei giallorossi e con lui arriva anche il terzino messicano del PSV Moreno. Dunque Antonio Rudiger in partenza? Probabilmente si, perché Luciano Spalletti, nuovo mister dell’Inter, se lo vuole portare con sé a Milano.
Altri nomi caldi per i nerazzurri al momento sono Borja Valero per il centrocampo e Skriniar per la difesa. Sono trattative interessanti che per sbloccarsi ci vorrà del tempo. Il Siviglia nel frattempo ha fatto sapere all’Inter dell’intenzione di non voler riscattare Stevan Jovetic: bel problema per i milanesi.

La Juventus, in attesa dell’ufficialità di Schick, si avvicina sempre di più all’esterno brasiliano Douglas Costa. L’ex Shakhtar ormai sembra proprio vicinissimo ad indossare la maglia dei campioni d’Italia. Marotta e Paratici continuano a lavorare per il centrocampista (N’Zonzi e Matuidi) e per il portiere (Sczezny, ma ora c’è la tentazione Donnarumma).
Per ora il Napoli in entrata non ha ancora fatto nulla, ma tratta le uscite di Tonelli e Zapata.

Per il resto è successo molto poco in questa settimana di calciomercato.
Il Bologna, per esempio, ha rinnovato il contratto di Simone Verdi che fino a qualche giorno fa sembrava fosse sul piede di partenza.
Il Chievo invece punta ad un ritorno prestigioso, quello dell’attaccante Alberto Paloschi, mentre la Lazio si dichiara interessata a Leonardo Pavoletti.
Infine capitolo allenatori. Giampaolo rimarrà sulla panchina della Sampdoria (che cerca in Falcinelli il sostituto di Schick), così come Marco Baroni su quella della neopromossa Benevento.

Questa puntata può concludersi qui, non ci resta che darci l’appuntamento per lunedì prossimo.
Buona settimana di calciomercato a tutti!

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: