Rubriche

Il flauto stagionato d’un respiro all’ascolto

di Paolo Meneghetti

Pubblicato il

Per Gibran, lavorando noi assecondiamo il ritmo della Terra (che ha le stagioni). S’immagini che il tempo “sussurri”, mentre il passato sarebbe l’anticipazione d’un presente destinato al futuro. Ogni buco dentro la durata costerebbe una fatica, che tramite il lavoro però suonerebbe dal proprio “flauto”. Inoltre chi ama tesserebbe un abito coi fili del cuore. Sarà un lavoro anche questo, e sempre certosino, diffondendo i “buchi” del “soffio vitale”. Chi ama evidentemente asseconderà al massimo grado la propria “stagionalità” in Terra. Marta ha posato in una fotografia dalla resa anche sfocata. Ci pare che lei inclini la testa, come ad entrare in contatto col proprio osservatore, e forse in via “interrogatoria”. Sul lato destro del volto, i capelli sono intrecciati per la riconfigurazione d’una clessidra, favorendo il senso generale dell’attesa. Le mani si sfiorano per “astigmatismo”, tergiversando sulla loro duttilità. Questa fotografia ha dunque più elementi da percepire faticosamente. Qualcuno immaginerà che le mani possano tessere, o persino toccare i fori d’un flauto. Ma lì c’è pure una sfocatura, tramite cui la vitalità subirà “l’attrito” della propria respirazione. Forse, Marta ha posato nella “stagionatura” di chi prima di tutto voglia porsi all’ascolto. E’ così che si potrà percepire la “sfocatura” del soffio vitale, mentre il faccia a faccia pare unicamente sussurrato, dalla sua pendenza.

 

Bibliografia consultata:

K. GIBRAN, Il profeta, Feltrinelli, Milano 2004, pp. 25-27

 

 

 

Nota biografica sugli artisti recensiti:

 

La modella Marta Parise è vicentina. Lei ha studiato Scienze della comunicazione, ed oggi lavora da consulente di marketing. Nel tempo libero, Marta ama dedicarsi alla ritrattistica ed al disegno su carboncino da matita. Lei è anche “cintura viola” di kung-fu Shaolin.

Il fotografo Gio’ Tarantini nasce a Brindisi nel 1970. Da molti anni, egli vive e lavora a Bassano del Grappa (VI). Da sempre appassionato di viaggi, Giò è un fotografo che cerca un’immagine sia naturale sia suggestiva, entro una composizione non banale ma di forte impatto.

www.giotarantini.com

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: