Rubriche

Le regine del cinema sul piccolo schermo!

di Paulina Szczepanska

Pubblicato il

Da quando le serie TV hanno conquistato la considerazione pari a quella delle opere cinematografiche, sono sempre più numerose le star che decidono di (ri)apparire sul piccolo schermo. Non è più un’umiliazione, anche se sei un pluripremio Oscar.
Dopo Sharon Stone, Uma Thurman o Jennifer Lopez che potevamo vedere negli ultimi mesi alle prese con le serie TV, ecco le nuove proposte televisive che vedono come protagoniste le regine del Hollywood! Non vediamo l’ora di vederle!

Nicola Kidnam e Reese Witherspoon in “Big Little Lies
(dal 19 febbraio su HBO)

Un thriller di sette episodi realizzato per Hbo con un cast da urlo! Basata sull’omonimo libro firmato da Liane Moriarty dall’umorismo nero e leggero, questa miniserie racconta la storia di tre madri diversamente infelici che vivono una vita di piccoli grandi problemi quotidiani e “piccole grandi bugie”. Madeline (Reese Witherspoon) è frustrata e arrabbiata perché la sua figlia sta crescendo a fianco della nuova compagna dell’ex marito (James Tupper, “Revenge”), Jane (Shailene Woodley) è una madre single determinata a rintracciare il padre di sua figlia, mentre Celeste (Nicole Kidman) subisce gli abusi del marito (Alexander Skarsgård, “True Blood”). All’improvviso un terribile omicido, avvenuto durante una festa dei genitori, sconvolge le loro esistenze.
La serie, co-prodotta dalla Kidman e Witherspoon, è stata scritta dal premio Emmy David E. Kelley (“Ally McBeal”, “Boston Legal”, “The Practice”) e diretta dal premio Oscar Jean-Marc Vallée (“Dallas Buyers Club”).

Julia Roberts in “Today Will Be Different

Una serie esilarante e piena di sentimento, scritta da Maria Semple (“Arrested Development”) ed ispirata al suo omonimo besteseller,  racconta un giorno nella vita della confusionaria Eleanor Flood (Julia Roberts). La protagonista una mattina si sveglia decisa a vivere il miglior giorno della sua vita, cominciando dall’affrontare le piccole cose che ha sempre trascurato. Molto presto, però, sarà la vita stessa che le metterà i bastoni tra le ruote. Tra un figlio che finge di star mare, un marito che ha perso la retta via e un ex collega pronta a sconvolgerle la vita pubblicando un’autobiografia scomoda, Eleanor sarà costretta a rivedere i propri piani.
Today Will Be Different” racconta della capacità di re-inventarsi, di amicizia tra donne, di affrontare il passato e di come a volte si possa andare contro se stessi per iniziare a vivere veramente.
La serie è la prima produzione TV della Annapurna Pictures, uno dei più grandi studi indipendenti d’America, in collaborazione con la stessa Roberts e al momento non ci sono ancora notizie circa il network che la trasmetterà (ma sicuramente non ci vorrà molto a trovarlo).

Drew Barrymore in “Santa Clarita Diet
(dal 3 febbraio su Netflix)

Joel e Sheila Hammond (Drew Barrymore e Timothy Olyphant) vivono a Santa Clarita, un sobborgo di Los Angeles, e conducono una monotona e banale vita da agenti immobiliari. La tranquillità di questo quadretto familiare quasi perfetto viene violentemente trasformata in un horror sconcertante, satirico e comico.
Sheila, dopo un improvviso malore, diventa… uno zombie! Non ha più battito, ma sta bene, se non fosse per una fame lancinante di carne umana! Con la complicità omicida del marito, cercherà di soddisfare le esigenze della sua nuova dieta che, per assurdo, avrà un risultato positivo sulla vita familiare dei protagonisti.
Questa grottesca e divertente serie, prodotta dalla stessa Barrymore, riesce con un surreale pretesto ad offrire una lieve, atipica e sardonica critica di vari aspetti del quotidiano, liberandosi dei conformismi borghesi.
Guardate assolutamente il trailer!

Meryl Streep in “The Nix

Ancora senza network trasmettitore, la serie è un adattamento televisivo dell’omonimo romanzo di Nathan Hill e vanta come regista e produttore il premio Emmy e Golden Globe J.J. Abrams (“Star Trek“, “Star Wars: Il risveglio della Forza“). L’assoluta regina del cinema, Meryl Streep, sarà protagonista di una complessa vicenda transgenerazionale nei panni di Faye, una madre misteriosa.
Samuel Andresen-Anderson, è un professore e aspirante scrittore che ha dovuto imparare a convivere con la consapevolezza di essere stato precocemente abbandonato della madre.
Un giorno la vede apparire sui giornali sotto pesanti accuse per aver tirato dei sassi contro un governatore conservatore nel mezzo della sua campagna per le elezioni presidenziali. Il figlio, almeno inizialmente, decide di sfruttare la storia della madre per mettere in piedi un successo letterario graffiante e liberarsi dei debiti. Questo lo porterà ad osserva i media dipingere una vita di cui era del tutto ignaro. I segreti della donna che decenni prima aveva lasciato la sua famiglia si estendono per generazioni e metteranno il protagonista sulle tracce della madre fino a dove tutto ebbe origine – in Norvegia, la patria dei misteriosi Nix, che nella mitologia scandinava sono spiriti che a volte appaiono come dei cavalli bianchi che rubano i bambini e, nel caso del romanzo di Hill, sono un qualcuno che ami e che un giorno sparisce.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: