Rubriche

Viaggio in Giordania: le basi per un itinerario fai da te

di Ilaria Agazzone

Pubblicato il

L’articolo precedente vi ha convinti a partire per un viaggio in Giordania? Se siete dei viaggiatori fai da te è arrivato il momento di prenotare il volo e pianificare il vostro itinerario. Di seguito troverete qualche consiglio pratico per vivere al meglio un’esperienza in questo Paese magnifico.

Un buon punto di partenza per organizzare il vostro viaggio in Giordania è sicuramente il sito e la pagina Facebook dell’ente del turismo giordano. Qui troverete tantissime informazioni pratiche, utili e ben organizzate per pianificare il vostro viaggio.

Per chi, invece, non è un viaggiatore fai da te, ma non vuole perdere l’occasione di visitare luoghi unici, sulla pagina Facebook spesso sono pubblicizzati viaggi di gruppo promossi da agenzie turistiche qualificate.

CLIMA

Innanzitutto, è molto importante scegliere con cura il periodo in cui intendete visitare la Giordania. La posizione geografica e il territorio perlopiù desertico rendono il clima del paese poco adatto alle visite nel periodo estivo. Sicuramente la maestosità e la meraviglia dei luoghi visitati saranno le stesse, ma l’eccessiva calura potrebbe non farvi godere appieno l’esperienza. D’altra parte, anche il periodo invernale non è il migliore per partire alla scoperta della Giordania. Le temperature miti del giorno lasciano spazio al freddo della notte. Se volete trascorrere una o più notti nel deserto del Wadi Rum, o partecipare a Petra by Night, ricordatevi di coprirvi bene e attrezzarvi per affrontare le rigide temperature.

L’autunno e la primavera sono le stagioni più indicate per visitare il Paese. Sfruttando i vari ponti e le festività tipiche di questo periodo, potrete intraprendere un viaggio in Giordania con il clima migliore.

RAGGIUNGERE LA GIORDANIA

Raggiungere la Giordania dall’Italia è abbastanza semplice. Da Roma esistono collegamenti diretti con Amman, la capitale del Paese, con la compagnia di bandiera giordana Royal Jordanian.

Dalle altre città italiane è possibile raggiungere la Giordania volando su Amman o Aqaba (sul Mar Rosso), facendo un breve scalo. Le principali compagnie aeree che collegano l’Italia con la Giordania sono Alitalia, Egyptair, Aegean Airlines, Turkish Airlines, ecc. Il tempo di viaggio per raggiungere il Paese varia dalle 4 ore per un volo diretto da Roma, a una media di 7-8 ore in caso di partenze dal Nord Italia e scalo in altre città.

Una volta giunti a destinazione dovrete considerare un’ora di fuso orario (+1) di differenza tra la Giordania e l’Italia.

Per trovare il prezzo migliore per il vostro volo, seguite i suggerimenti dell’articolo dedicato alla ricerca delle migliori offerte. Per questa meta ci sono buoni prezzi anche in periodi di alta stagione. Si trovano voli di andata e ritorno a circa € 250,00 a persona. Ma con un po’ di fortuna, tanta pazienza e l’offerta giusta, il prezzo potrebbe scendere di ulteriormente di qualche decina di Euro.

Di seguito, un esempio di volo andata e ritorno a maggio:

DOCUMENTI

Per l’ingresso nel Paese è necessario il passaporto con validità residua di almeno sei mesi e il visto. Il visto può essere richiesto prima della partenza presso l’Ambasciata o le rappresentanze consolari giordane in Italia. Il visto viene rilasciato anche all’arrivo nel Paese dietro il pagamento della relativa tassa in valuta locale (Dinaro Giordano). Attualmente il costo per un ingresso singolo  è di 40 Dinari Giordani che corrispondono a poco più di € 50,00.  Se lo scopo del vostro viaggio è quello di visitare le meraviglie archeologiche e naturali del Paese, vi consiglio di acquistare prima della partenza il Jordan Pass. Questo pass turistico comprende, oltre all’accesso ai principali siti turistici del Paese, tra cui Petra, anche il costo del visto di ingresso a patto che vi tratteniate in Giordania per almeno tre notti consecutive. Il costo del Jordan Pass varia dai 70 agli 80 Dinari Giordani (circa dai 90€ ai 105€), ed è sempre conveniente acquistarlo anche se intendete visitare solo Petra, il cui costo per una sola entrata è di 50 Dinari Giordani.  Vedremo nel prossimo articolo come acquistare il Jordan Pass e come sfruttarlo al meglio.

Per informazioni sempre aggiornate sui documenti per l’ingresso nel Paese visitate il sito della Farnesina Viaggiare Sicuri.

ALLOGGIARE IN GIORDANIA

Ancient City of Petra, Jordan

In Giordania potrete trovare alloggi di ogni tipologia, dai più spartani, alle grandi catene alberghiere internazionali a 5 stelle. Nei pressi dei principali siti turistici troverete una buona scelta di strutture. Ma tenetevi pronti: se preferite orientarvi su hotel più affini agli standard europei preparatevi a spendere un po’ di più. Durante il mio viaggio in Giordania ho potuto provare sia strutture gestite da catene internazionali, sia strutture gestite più piccole gestite da locali. In generale ho potuto riscontrare una qualità buona degli alberghi e una adeguata attenzione alla pulizia delle camere. Prima di prenotare i vostri hotel, rileggete l’articolo dedicato a come scegliere al meglio il vostro alloggio.

In particolare, vi vorrei suggerire di organizzare con attenzione il vostro arrivo in Giordania. Molti dei voli che collegano l’Italia ad Amman prevedono l’arrivo nella capitale giordana a tarda notte. Nei pressi dell’Aeroporto sorge un solo hotel che offre un servizio di navetta gratuito 24h/24H tra il terminal e la struttura. Sicuramente è la scelta più confortevole, ma il servizio mediocre non è all’altezza del prezzo esorbitante. Vi consiglio di ampliare la vostra ricerca e, eventualmente, di raggiungere Amman in Taxi (il costo della corsa tra aeroporto e il centro città è di circa 18 Dinari di giorno, e circa 25 dinari di notte).

Se decidete di visitare il deserto del Wadi Rum non fatevi sfuggire l’occasione di trascorrere una notte nel deserto. Alcuni dei principali campi Beduini sono elencati tra i vari alloggi della zona anche su Booking.com. Informazioni più complete le potete reperire sul sito Visit Jordan. Contattando direttamente gli accampamenti potrete prenotare dei pacchetti che includono, oltre al pernottamento nel campo, anche diverse attività, tra cui: tour di mezza giornata, tour in Jeep, Cammello, ecc.

Anche nel bel mezzo del deserto potrete scegliere l’alloggio più adatto alle vostre esigenze, dai semplici campi tendati, ai campi di lusso.

SPOSTARSI IN GIORDANIA

Il modo più semplice per spostarsi in Giordania è noleggiando un’auto. Le strade sono generalmente in buone condizioni e le indicazioni chiare, precise e soprattutto bilingue (arabo e inglese). Per guidare nel Paese è necessaria la patente internazionale, come indicato sul sito della Farnesina. In un articolo precedente abbiamo visto come ottenerla.

Se decidete di noleggiare un’auto sappiate che dovrete prestare molta attenzione. La guida “creativa” di alcuni giordani può essere di difficile gestione. Inoltre, ricordate che le autostrade non sono delimitate da barriere o guardrail, per cui non è raro che improvvisamente attraversino la strada cani o altri animali selvatici. Vi segnalo che, sempre in autostrada, in prossimità dei centri abitati potrete imbattervi improvvisamente in dei dossi, che delimitano l’area urbana e hanno lo scopo di far ridurre la velocità.

Per chi preferisce godersi la Giordania da passeggero può optare per due soluzioni: il taxi e l’autobus. I taxi effettuano anche servizio di trasporto per lunghe distanze, magari concordando a priori il prezzo del trasferimento.

Per quanto riguarda il servizio autobus, diverse compagnie locali offrono i collegamenti tra i principali siti turistici. Sul sito Visit Jordan troverete l’elenco delle compagnie e i link ai vari siti per la prenotazione.

Save

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: