Rubriche

Arrivo a destinazione: primi passi in terra straniera

di Ilaria Agazzone

Pubblicato il

StoccolmaFinalmente inizia l’avventura! Siete arrivati a destinazione dopo un lungo viaggio ed è ora di tuffarsi in un nuovo Paese. La stanchezza, una lingua diversa e la consapevolezza di essere in un luogo sconosciuto probabilmente vi faranno sentire un po’ spaesati. Come sempre, una buona organizzazione preventiva vi permetterà di muovervi con disinvoltura al vostro arrivo.

Ecco, quindi, qualche suggerimento su come preparare al meglio il vostro arrivo in terra straniera.

CAMBIO VALUTA

Se il Paese in cui siete arrivati è in corso una valuta diversa dall’Euro, dovrete preoccuparvi di cambiare del denaro. I veri viaggiatori low-cost sanno che il metodo più economico per entrare in possesso di una valuta diversa è quello di prelevare il denaro dagli sportelli bancomat una volta arrivati a destinazione. Ovviamente è necessario assicurarsi prima di partire che i bancomat/carte di credito italiani siano accettati. Inoltre, informatevi sul tasso di cambio al momento della partenza.

Per sentirvi più sicuri, portate sempre con voi dei contanti in Euro, così nel caso di problemi con il prelievo Bancomato potrete sempre cambiare valuta presso gli uffici preposti.

RAGGIUNGERE LA DESTINAZIONE FINALE

MoscaSia che arriviate via terra, via mare o via aria, dovete innanzitutto capire come raggiungere la vostra destinazione finale. Organizzare preventivamente questa fase è molto importante per due ragioni: eviterete di perdere tempo inutile girovagando senza meta in un aeroporto/porto/stazione che non conoscete; potrete risparmiare notevolmente.

Come già accennato nell’articolo dedicato alla scelta dell’alloggio, sarebbe meglio prediligere hotel che siano facilmente raggiungibili dal vostro punto di arrivo. Se avete prenotato un albergo da siti specializzati online (Booking.com, Venere.com, Hotels.com) verificate sul sito diretto dell’hotel se esiste un servizio navetta da/per l’aeroporto/stazione. Il servizio potrebbe essere a pagamento, quindi verificate prima il costo direttamente con l’hotel. Sicuramente questa soluzione sarà molto utile nel caso il vostro arrivo sia previsto in orario notturno.

BudapestSe il vostro hotel non offre questa tipologia di servizio, o se il costo dovesse risultare troppo oneroso, potete decidere di spostarvi autonomamente. Ovviamente il taxi e la soluzione più semplice ma più costosa. I veri viaggiatori low-cost ovviamente si affidano ai mezzi pubblici per raggiungere la destinazione finale. Verificate sul sito ufficiale del turismo di zona per capire quale mezzo è il più veloce e conveniente.

Se dovete raggiungere il centro città dall’aeroporto, ricordate queste semplici regole:

1)  Generalmente esistono sempre due tipologie di mezzi: una più lenta ed economica (ad esempio il bus) e una più veloce ma costosa (ad esempio treno, metropolitana). Sta a voi valutare qual è più conveniente in base al tempo a vostra disposizione e della destinazione finale.  Alcuni esempi pratici:

STOCCOLMA: Una volta arrivati nella capitale svedese potreste essere invogliati a prendere l’Arlanda Express, il treno ad alta velocità che collega l’aeroporto di Arlanda al centro città. Il viaggio dura circa 20 minuti e il costo del biglietto di sola andata è di circa € 29,00, mentre per un biglietto di andata e ritorno il prezzo è di € 57,00 a persona. Potete risparmiare qualche Euro se viaggiate in piccoli gruppi di 2,3,4 persone in determinati giorni. Per un risparmio più cospicuo è necessario acquistare il biglietto online con notevole anticipo. Infatti, se acquistate il biglietto fino a 90 giorni prima della partenza riceverete uno sconto del 45%, quindi il costo finale del biglietto di sola andata sarà di circa € 16,00. Ulteriori sconti sono applicati ad acquisti fino a 30 e 14 giorni prima della partenza. Sul sito di Arlanda Express trovate tutti i dettagli.

Una seconda opzione più economica è usufruire dei treni regionali. In questo caso il tragitto sarebbe lo stesso, dall’aeroporto alla stazione centrale, e il costo del biglietto di circa € 23,00 (composto da un biglietto singolo per attraversare le tre aree di Stoccolma più un sovrapprezzo per raggiungere l’aeroporto).

La terza opzione, decisamente più economica, prevede il viaggio da Aralanda alla stazione centrale di Stoccolma in Bus. Acquistando il biglietto online, il costo è di €  10,50 per viaggio singolo, oppure € 21,00 per il viaggio di andata e ritorno. E’ prevista una piccola maggiorazione di circa € 2,00 per chi acquista il biglietto all’arrivo. I bus partono ogni 20 minuti. Il viaggio dura 40 minuti e c’è anche il WiFi a bordo degli autobus. Non essendoci grandi problemi di traffico a Stoccolma, questa soluzione è sicuramente la migliori in termini di qualità-prezzo.

LondraLONDRA: Nella capitale Inglese, come quella Svedese, esiste un servizio di treni ad alta velocità che collega l’aeroporto di Gatwick (il secondo per importanza) al centro della città, il Gatwick Express. Il costo del biglietto di sola andata parte da £ 17,70 se acquistato online prima della partenza, oppure £ 31,05 per un biglietto di andata e ritorno. C’è un treno disponibile ogni 15 minuti, il viaggio dura 30 minuti. La seconda opzione per raggiungere il centro di Londra è acquistare un biglietto della Southern Raiway. I treni sono frequentissimi e arrivano sempre a Victoria Station in circa 45 minuti con 3/4 fermate intermedie. A questo link trovate maggiori informazioni (attenzione, i prezzi potrebbero essere aumentati). A questo link, invece, trovate qualche suggerimento sugli altri mezzi disponibili, come ad esempio i bus.

Praga2) I collegamenti con l’aeroporto sono solitamente soggetti a dei sovrapprezzi. In questi casi il biglietto del treno per raggiungere l’aeroporto ha un costo maggiore rispetto al biglietto ordinario. Informatevi preventivamente per evitare brutte sorprese in caso di controllo.

3) Se avete intenzione di acquistare un biglietto dei trasporti pubblici valido per più giorni, o una CityCard (ve ne avevo già parlato in questo articolo), verificate se sia compreso anche il trasporto da/per l’aeroporto.

4) Presso alcuni aeroporti (per esperienza personale segnalo quelli di Malta, Praga, Budapest, Mosca) ci sono delle compagnie private che organizzano dei transfer con pulmini da 10 posti che vi porteranno direttamente dall’aeroporto al vostro hotel. Il costo di questo servizio è abbastanza contenuto ed è possibile richiedere anche il trasferimento dall’hotel all’aeroporto il giorno del ritorno. E’ sempre consigliabile (in alcuni casi è obbligatorio) prenotare il servizio, indicando ora di arrivo, numero di volo e destinazione finale.

LE PRIME ORE IN TERRA STRANIERA

GiapponeSfruttate le prime ore successive al vostro arrivo per ambientarvi, capire come funzionano i mezzi di trasporto, acquistate i biglietti o gli abbonamenti per i giorni a venire. Se avete prenotato delle City Card da attivare, o dovete ritirarle presso qualche ufficio preposto, questo è il momento giusto per farlo. Esempi di questo tipo sono il Japan Rail Pass o il New York Pass.

Prima della partenza verificate dove si trovano gli Uffici di Informazione Turistica e fate una visita. Il personale vi potrà dare informazioni e materiali utili per la visita della città. Curiosando tra le varie proposte e i volantini di solito presenti negli Uffici del Turismo potreste scoprire un’ampia offerta di attrazioni, ristoranti e locali. Inoltre, in alcuni casi sono disponibili su cartine e brochure dei coupon che vi daranno diritto a sconti o omaggi se presentati presso le strutture convenzionate.

Presso questi uffici, in molti casi è possibile acquistare anche city cards o i biglietti cumulativi per i trasporti pubblici.

 

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: