Rubriche

San Valentino: celebrare l’amore per i viaggi a BIT 2016

di Ilaria Agazzone

Pubblicato il

Il weekend di San Valentino ormai è alle porte. Un weekend fatidico, sia per gli innamorati sia per i single.  Se ancora non avete deciso come trascorrerlo, sia che siate accompagnati o meno, ecco un’idea che sicuramente sarà apprezzata dagli amanti dei viaggi: una visita a BIT 2016.

I veterani dei viaggi conoscono molto bene questa fiera che si svolge ogni anno a metà febbraio a Milano, ma per i neofiti, facciamo un po’ di chiarezza. L’acronimo BIT significa Borsa Internazionale del Turismo. Ogni anno, centinaia di operatori turistici: tour operator, compagnie aeree, agenzie viaggi ed enti del turismo di tutto il mondo si trovano per 3 giorni a Milano per discutere, formarsi e costruire i pacchetti che saranno presentati sui vari cataloghi di viaggio a partire da marzo. Questo evento è perlopiù dedicato agli addetti ai lavori, ma ogni anno, al termine della manifestazione dedicata agli operatori, la fiera si apre anche ai visitatori.

Negli ultimi anni, data la forte crisi economica e i minori investimenti soprattutto degli enti turistici, l’evento si è notevolmente ridotto, sia per numero di stand sia per durata. Nonostante ciò, il costo accessibile del biglietto e la possibilità di trascorrere una giornata diversa sempre a contatto con il “mondo dei viaggi”, sono delle motivazioni più che valide per organizzare una breve visita.

Premetto che considero questa fiera abbastanza di “nicchia”, ossia solo per coloro che sono profondamente amanti dei viaggi. Il turismo è di per sé un servizio, un prodotto astratto, per cui è evidente che sia molto diverso visitare una fiera come questa, rispetto, ad esempio a fiere di auto e moto, dove gli ultimi prototipi sono messi in mostra.

bit-2016Detto questo, penso che l’evento sia di per sé molto interessante, soprattutto per quanto riguarda gli stand dei vari enti turistici. Ce ne sono da tutto il mondo: dall’Argentina al Canada, dalla Russia all’India. Ogni anno la geografia degli espositori cambia, per questo motivo non è detto che tutti gli stati del mondo siano rappresentati. A questo link potrete consultare la lista di tutti i Paesi presenti a BIT 2016: http://bit.fieramilano.it/it/catalogo-espositori

Alcuni di questi organizzano dei veri e propri mini-eventi, degli spettacoli e dei giochi presso i propri stand: ad esempio, nel 2010 il Sudafrica nel proprio spazio espositivo promosse gli imminenti Campionati di Calcio del Mondo con intrattenimento, concorsi a premio e gadget.

Alcuni paesi, per promuovere la loro cultura, incuriosiscono i visitatori con spettacoli di ballo e canto e con uomini e donne vestiti in abiti tipici. In altri, invece, è possibile assaggiare le specialità locali. In questa atmosfera di armonia tra i popoli, è possibile sognare mete che magari non erano mai state prese in considerazione. Infatti, sono numerosi i Paesi poco conosciuti ma che si stanno aprendo in questi anni al turismo e che investono in grandi spazi espositivi.

BIT, inoltre, è un’ottima occasione per incontrare direttamente enti e operatori turistici. Solitamente il personale presente in fiera è molto disponibile nel fornire informazioni utili al paese che volete visitare. Se avete già un’idea precisa di quale sarà la vostra prossima meta, una chiacchierata con gli operatori vi aiuterà a chiarire l’itinerario migliore, i costi e i tempi di viaggio. Essendo persone del luogo, inoltre, saranno in grado di darvi consigli anche sulle zone più remote e meno battute dal turismo di massa.

Se siete indecisi tra due o tre mete, potrete facilmente chiarirvi le idee e iniziare a progettare seriamente il vostro viaggio.

Per chi preferisce viaggiare più comodo, come già anticipato, a BIT sono presenti anche numerosi Tour Operator, sia locali che internazionali. Alcuni di questi propongono dei pacchetti viaggio scontati proprio in occasione di BIT. Le offerte talvolta sono molto interessanti, quindi prestate attenzione, potreste fare degli ottimi affari.

Per chi, invece, preferisce il fai da te e non ha la più pallida idea di dove andare durante le prossime vacanze, può sfruttare quest’occasione per farsi ispirare da mete meno conosciute e per raccogliere un po’ di materiale informativo. Se voi e la palestra siete due mondi distanti come il Polo Nord e il Polo Sud, bene, questa è l’occasione giusta per fare un po’ di esercizio fisico. I vari uffici del turismo distribuiscono gratuitamente gadget, brochure, mappe e talvolta delle vere e proprie guide cartacee. Vi assicuro che alla fine della giornata avrete un sacco di materiale, molto molto pesante. Se avete intenzione di visitare BIT, non dimenticate quindi di portarvi un trolley da riempire con il materiale informativo. Il materiale distribuito è fornito dagli uffici del turismo, quelli che, per intenderci, potete trovare nei principali luoghi di interesse della località che state visitando. In alcuni casi, i materiali sono molto validi e completi, in altri, invece li potete utilizzare come punto di partenza per iniziare a costruire il vostro itinerario o per raggiungere la vostra meta con qualcosa di concreto già in mano per lanciarvi alla scoperta della vostra meta.

Come ogni anno, la manifestazione si rinnova, e per il 2016 ci sono diverse novità. Innanzitutto, tutti gli sportivi appassionati di viaggi potranno partecipare a Bit.run, una corsa non competitiva gemellata la Maratona della Laguna di Phuket, che metterà in palio tra i numerosi premi, anche un viaggio in Thailandia, un buon incentivo per spronare tutti i viaggiatori pigri a fare sport. La corsa si svolgerà il 13 febbraio con partenza da Milano e arrivo proprio a Rho Fiera, la location dell’evento, per un totale di 10 km complessivi. E’ possibile iscriversi fino a poco prima dell’inizio della gara sul web o presso punti vendita convenzionati. L’iscrizione ha un costo di € 10 e comprende il biglietto di ingresso alla fiera. A questo link http://bit.fieramilano.it/it/bitrun troverete tutte le informazioni utili e il regolamento per partecipare a Bit.run.

Lo sport e i viaggi sono un tema molto caro a BIT, e per questo un’area sarà completamente dedicata a Destination Sport, dove saranno illustrate le diverse attività da intraprendere durante i viaggi all’insegna dell’avventura.

Per chi invece è più pigro e preferisce altri piaceri della vita, come ad esempio il cibo, potrà visitare l’area Food & Wine, dedicata al turismo enogastronomico e in particolare alle prelibatezze del territorio italiano e delle sue regioni.

Terza novità del 2016 è l’area dedicata a coloro che stanno per convolare a nozze. Visitando I Love Wedding potrete pianificare la vostra luna di miele perfetta e prendere parti a eventi e momenti informativi.

Se volete visitare BIT 2016, potrete trovare tutti i dettagli per acquistare i biglietti e raggiungere la location, Rho Fiera Milano, visitando il sito internet dedicato: http://bit.fieramilano.it/it/info-e-contatti. Vi segnalo che il biglietto d’ingresso costa € 7 se acquistato in fiera mentre il prezzo di € 5 se acquistato online.

Save

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: