Rubriche

Viaggio nella culla della civiltà, alla scoperta di Atene

di Ilaria Agazzone

Pubblicato il

Dopo i numerosi consigli su come organizzare i vostri viaggi low-cost, voglio condividere qualche consiglio per visitare luoghi incredibili.

Dicembre è alle porte. Quale migliore occasione per sfruttare il ponte dell’Immacolata o le vacanze natalizie per organizzare un viaggio nella capitale Greca? Un weekend ad Atene potrebbe anche essere un’ottima idea per un regalo speciale.

Ma perché proprio Atene? La città si presta benissimo ad essere visitata in pochi giorni, la sua offerta culturale è vasta ed interessante e il clima mediterraneo vi permetterà di godervi le temperature miti del periodo.  Insomma, Atene è la meta ideale se siete alla ricerca di un viaggio culturale, in una città economica e accogliente e dove poter assaggiare i gustosi piatti della cucina tradizionale greca. Inoltre, si trovano ancora voli e hotel a prezzi contenuti, nonostante dicembre sia dietro l’angolo. Un esempio, sono le proposte pubblicate questa settimana dal sito Poracci in Viaggio.

Offerte AteneIl sito di Poracci in Viaggio è  stata una recente scoperta per me. Gestito da studenti universitari, si propone di cercare e pubblicare le migliori offerte del web per viaggiare low-cost. Questa settimana troverete ottime occasioni per visitare Atene per il ponte dell’Immacolata a € 142, a Natale  a € 134 e Capodanno a € 248! Un’ottima occasione per scoprire questa magnifica città!

La mia personale esperienza ad Atene risale al gennaio del 2008, quando ancora la crisi non aveva colpito duramente il paese. Da allora la situazione economica è peggiorata e la cronaca negli anni ha mostrato le difficoltà che il paese ha affrontato e sta affrontando. Alcuni potrebbero essere titubanti nell’intraprendere un viaggio ad Atene ma è necessario specificare che la Farnesina NON sconsiglia i viaggi in Grecia, e che il settore turistico è d’importanza fondamentale per il Paese. Questo significa che un viaggio nella capitale greca è un aiuto concreto per la popolazione, oltre che un’esperienza di grande valore culturale.

A seguito di questa premessa, vediamo quali sono le informazioni pratiche e i consigli utili per un viaggio indimenticabile.

Atene è facilmente raggiungibile dalla maggior parte degli aeroporti italiani, sia con compagnie aeree di linea, sia low cost.  L’aeroporto Eleftherios Venizelos si trova a circa 40 km dalla città ed è ben collegato con il centro con metro, treno e autobus. La soluzione più economica per raggiungere il centro della città è sicuramente con il servizio autobus. Il biglietto costa 5 € per il viaggio di sola andata ed è  acquistabile dai chioschi in aeroporto o direttamente dall’autista. Raggiungere il centro con la metropolitana costa € 8 con il biglietto di sola andata o € 14 con il biglietto di andata e ritorno. Sono applicati anche dei piccoli sconti per gruppi di due o tre persone che viaggiano insieme. I biglietti si possono acquistare presso gli sportelli in aeroporto o alle macchinette automatiche. Utilizzando la metropolitana si raggiunge il centro della città in circa 45 minuti.

Una soluzione molto vantaggiosa per i turisti che si trattengono in città per pochi giorni è quella messa a disposizione dall’azienda dei trasporti Ateniesi. Al costo di € 20 a testa è possibile acquistare un biglietto turistico che comprende, viaggio di andata e ritorno dall’aeroporto e tre giorni di viaggi illimitati su tutti i mezzi di trasporto urbani.

Tutte le informazioni sono disponibili in inglese sul sito della società di trasporto pubblico di Atene. Su questo sito potrete trovare informazioni sulle linee di autobus e metro, sugli orari di operatività e sui costi dei biglietti disponibili.

La metropolitana ad Atene è composta da tre linee: la blu, la rossa e la verde.  Nonostante la metropolitana non sia particolarmente estesa, è possibile visitare facilmente la città utilizzando solo questo servizio. Infatti, prendere l’autobus non è così semplice o almeno non lo era fino al 2008. Tutte le indicazioni alle varie fermate sono esclusivamente in greco, che utilizza un alfabeto completamente differente dal nostro.  Il centro della città, è abbastanza contenuto, ed è un piacere camminare per le vie di Omonia, Monastiraki ePsyssri fino ad arrivare a Piazza Syntagma, cuore pulsante della città e sede del parlamento greco. Qui, oltre ad ammirare il parlamento e il cambio della guardia (molto particolare), è possibile visitare la fermata della metropolitana. No, non è un errore di battitura, la fermata della metropolitana è da visitare, in quanto sono esposti i resti archeologici rinvenuti durante gli scavi per la sua costruzione.

Fino a qualche anno fa, inoltre, il servizio pubblico metteva a disposizione l’autobus turistico 400. Al costo di € 5, era possibile acquistare un biglietto giornaliero per tutti i mezzi di trasporto ateniesi in cui era compreso anche l’utilizzo dell’autobus 400, che fermava presso i punti turistici di maggiore interesse e sul quale una guida spiegava in inglese e greco la storia della città. A quanto pare il servizio sembra essere stato sospeso.  Ora, i tour turistici sono forniti da alcune compagnie private, che vi porteranno alla scoperta della capitale Greca. Ovviamente il costo è maggiore rispetto a quello offerto dal vecchio servizio pubblico, ma comunque abbastanza contenuto rispetto ai prezzi applicati in altre capitali europee. A questi link potete trovare le informazioni sulle principali compagnie operanti sul territorio: http://www.citysightseeing.gr/http://www.sightsofathens.gr/.

Atene è sicuramente una meta ricca di cultura, grazie anche alla sua storia millenaria. La bellezza dell’Acropoli con il Partenone, il Tempio di Zeus, i tesori del Museo Archeologico e gli innumerevoli resti vi lasceranno a bocca aperta.

Syntagma, Atene - Grecia

Syntagma, Atene – Grecia

Atene è una città piuttosto economica, anche per quanto riguarda le attrazioni. I prezzi dei biglietti di ingresso presso i vari siti archeologici sono abbastanza contenuti. Per risparmiare il più possibile, sappiate che il biglietto per l’accesso all’Acropoli, il cui costo è di € 12, è valido anche per numerose altre attrazioni. All’epoca del mio viaggio, per poter usufruire del biglietto cumulativo era necessario visitare le attrazioni nel giorno stesso dell’acquisto. Potete trovare maggiori informazioni visitando il sito del Ministero del Turismo Greco . A questo link, troverete anche l’elenco delle giornate in cui l’ammissione al sito archeologico è gratuita, oltre alle indicazioni per raggiungere l’Acropoli. Fate molta attenzione agli orari di visita limitati: dalle 8.00 alle 15.00.

Oltre all’Acropoli, Atene offre numerose attrazioni tra cui il porto del Pireo, le chiese Ortodosse, il quartiere di Monastiraki, il mercato di Omonia, i numerosi musei archeologici, la sede delle prime Olimpiadi moderne tenutesi nel 1896, e la sede delle Olimpiadi del 2004. Ci sono molti siti web a cui potete affidarvi per costruire il vostro itinerario su misura, ecco alcuni esempi dove potrete reperire informazioni esaustive sulla città:

Non voglio dilungarmi in consigli sui siti da visitare. Sul web sono presenti informazioni e diari di viaggio esaustivi. Inoltre, muniti di una guida cartacea o, se siete più tecnologici, di una app sul cellulare, avrete sempre le informazioni utili per la visita sempre a portata di mano. Organizzate il vostro itinerario secondo i vostri gusti e le vostre esigenze, ma non tralasciate la visita alla collina di Filopappo. Da questa collina ho potuto ammirare uno dei panorami più belli che abbia mai visto nella mia vita. La collina, a breve distanza dall’Acropoli, vi darà un punto di vista privilegiato sulla città. Atene, essendo sviluppata anch’essa su 7 colli come Roma, gode di numerosi punti panoramici. A questo link troverete l’elenco completo dei migliori punti di osservazione della città: .

Per sfruttare appieno la vostra esperienza di viaggio, vi segnalo l’ iniziativa Athens spotlighted. Si tratta di un programma dedicato ai turisti stranieri in visita alla capitale greca. All’arrivo all’aeroporto ateniese, potrete ritirare agli appositi chioschi una card che vi darà diritto a numerosi sconti e vantaggi presso musei, attrazioni, negozi, locali e ristoranti convenzionati. La card è completamente gratuita ed ha una validità di 10 giorni a partire dall’attivazione. Per maggiori informazioni e per un elenco completo dei vantaggi per i possessori della card, visitate il sito. Mi raccomando, non lasciatevela sfuggire!!!

Monastiraki, Atene - Grecia

Monastiraki, Atene – Grecia

Atene è una città dal fascino antico, ma dal volto giovane. Complice il clima mite anche in inverno, non è raro passeggiare per la città, anche di sera, e vedere ragazzi seduti ai tavoli di ristoranti e bar al chiaro di luna con vista sull’Acropoli illuminata. Solitamente per risparmiare, consiglio di scegliere ristoranti al di fuori dalle principali zone turistiche, ma ad Atene il costo della vita è tendenzialmente inferiore rispetto all’Italia, e perché privarsi della gioia di un pranzo o una cena con vista sul Partenone? La cucina greca è mediterranea, ricca e gustosa. I piatti greci soddisfano i gusti di tutti, carne, pesce, verdura, riso. Un turbinio di sapori e profumi. Ancora ripenso con nostalgia ai pranzi a Monastiraki a base del gustosissimo pita giros, una sorta di focaccia con carne (tipo kebab) pomodoro, insalata e tzatziki (la famosa salsa greca a base di yogurt) a circa € 4-5 a testa. O alle cene con vista sull’Acropoli meravigliosamente illuminata con Moussaka (sformato di melanzane, patate e carne), Souvlaki (spiedini di carne)e yogurt greco con miele e noci a circa € 18-20 a testa.

Durante il mio viaggio in Grecia non mi era ancora stata diagnosticata la celiachia. Per questo motivo non sono in grado di fornire informazioni dettagliate sulla situazione greca. Essendo un paese mediterraneo, è probabile che la malattia sia abbastanza diffusa. A questo link, troverete il sito dell’associazione greca sulla celiachia.  Purtroppo il sito è completamente in greco, mentre la versione in inglese non è sviluppata. A questo link, invece,  potrete scaricare la card in greco da presentare ai ristoranti per comunicare l’intolleranza al glutine, mentre a qui troverete un elenco di alcuni ristoranti che offrono anche menu senza glutine  .

Ancora indecisi? Visitate questo sito dedicato interamente alla città di Atene dove troverete informazioni anche sui prossimi eventi in città.

Save

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: