Rubriche

Otto Pessime Lezioni di Vita dalle Serie Televisive

di Lucia Pugliese

Pubblicato il

Otto Pessime Lezioni di Vita dalle Serie Televisive, da non seguire mai!

 

1)  Con una graffetta e l’ingegno si può fare qualsiasi cosa

( McGyver)

 

Sappiamo che ci avete provato quella volta che siete rimasti chiusi fuori casa.

Pessime lezioni di vita dalle serie Televisive - Mgyver - Graffetta multiuso

Esiste davvero!

…. E che alla fine avete chiamato il fabbro.

2) Va bene seguire uno sconosciuto che vi vuole far vedere le stelle

Doctor Who)

 

Pensateci attentamente. Un tizio che conoscete da due ore, un po’ stramboide, vi invita nella sua cabina blu (che è praticamente senza finestre) offrendosi di mostrarvi tutto il tempo e lo spazio.

Pensateci ancora un po’.

Pessime lezioni di vita dalle serie televisive - Doctor Who

Ecco.

3) Va bene sposare un tizio dalla dubbia igiene personale  

(Il Trono di Spade)

 

Nessuno mette in dubbio il fascino di Khal Drogo. Ma tra il deserto, le usanze Dothraki e il lasciarsi crescere i capelli per anni come segno dell’essere imbattuto…

Pessime lezioni di vita dalle serie televisive - Game Of Thrones

4) Si può conquistare una ragazza fingendosi Neil Armstrong 

(How I met your mother )

Pessime lezioni di vita dalle serie televisive - How I met your mother - challenge accepted

Sfida accettata!

Nella realtà le possibilità che la fanciulla cada fra le vostre braccia sono infinitamente più basse rispetto a quelle che:

– Lei sappia chi sia Neil Armstrong e vi dia un ceffone.

– Vi accusi di essere un viscido servo del governo, perchè secondo lei l’allunaggio è stata tutta una cospirazione.

– Non abbia la più pallida idea di chi sia Armstrong e  vi chieda se avete visto il finale di Temptation Island.

5) Si può vivere di caffè, pizza e marhsmallow  

(Una Mamma per Amica)

Pessime lezioni di vita dalle serie televisive - una mamma per amica

è uno stile di vita!

No non si può. Il mondo è un posto crudele!

6)  Nessun buttafuori noterà che quello nella foto sul documento non ti assomiglia

Sherlock )

 

Sherlock è entrato in un centro di ricerca segretissimo usando i documenti del fratello Mycroft, ma nella realtà non avrebbe ingannato nessuno. Confondereste mai Mark Gatiss e Benedict Cumberbatch?

Pessime lezioni di vita dalle serie televisive - Sherlock - Mycroft

7)  Per far confessare un assassino, basta farci una chiacchierata. 

(La Signora in Giallo)

Anche se tutta Scotland Yard è nascosta dietro le vostre bellissime orchidee, non è detto che i poliziotti riescano a fermare in tempo l’assassino a cui avete offerto il the, qualora il criminale decida di farvi fuori. Tanto più se l’unica arte marziale di cui siete esperti è il binge -watching.

Pessime lezioni di vita dalle serie televisive - la signora in giallo

08) Apocalisse Zombie?Niente di meglio che appartarsi in una farmacia abbandonata 

(The Walking Dead)

 

Sarà pure l’unico luogo dove si possono trovare ancora dei profilattici, ma se avete appena ucciso uno zombie dietro uno scaffale, forse non è il caso di fermarsi troppo. Che ne dite invece di usare quella bella macchina che vi ha portato fino al negozio?

Pessime lezioni di vita dalle serie televisive - The Walking Dead

Nah! Vogliamo dare spettacolo per i guardoni post -apocalittici.

 

Diteci la vostra! Quali altri pessimi consigli avete ricevuto dalle serie tv?

Diffondi lo spirito Millennial:

2 commenti per “Otto Pessime Lezioni di Vita dalle Serie Televisive

  • Marco Frongia ha detto:

    “Ti amo come un fratello”. Ormai è tua, stallone.
    (Game of Thrones)

    No, cocco: se non sei Jamie Lannister, sei appena stato friendzonato.

    • Lucia Pugliese ha detto:

      Un’altra a cui ho pensato e che non ho messo è ” esercitare la pressione medica mentre ti impasticchi con farmaci, con i quali anche a dosi normali non potresti guidare un triciclo”. (Dottor House)

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: