Rubriche

Novak Djokovic: Il dominio del Djoker

di Roberto Rossi

Pubblicato il

Chi può fermare Djoker? Dato che parliamo sempre di tennis e non di supereroi, escluderei un intervento di Batman, e quindi in questa stagione vedo sempre meno atleti che possano impensierire il campione serbo Novak Djokovic (soprannominato il Djoker per la sua attitudine agli scherzi e alle scenette comiche sia dentro che furi dal campo. E’ ormai dal 2011 che Nole è ai vertici del tennis mondiale, ma secondo me, per vari motivi, questa potrebbe davvero essere la stagione in cui Nole può fare il vuoto dietro a se in classifica e dominare il circuito Atp.

684791-novak-djokovic

Djokovic ha iniziato la stagione da assoluto dominatore: finora ha collezionato solamente due sconfitte, e ha portato a casa i due ttitoli più importanti della stagione fin qui disputata: Australian Open a Gennaio e Indian Wells la settimana scorsa dove ha domato in finale l’eterno Roger Federer. Ma mi sento abbastanza sicuro di poter dire che il meglio deve ancora venire in questo 2015 per il tennista nativo di Belgrado. E’ ancora presto per dirlo, ma per quello che si è visto fin qua sul campo, Nole potrebbe portare a compimento un’impresa che nella storia del tennis si è verificata pochissime volte e ormai tantissimi anni fa: compiere il Grande Slam all’interno della stessa stagione. Australian Open, Roland <garros, Wimbledon e US Open, questi sono i tornei del grande slam che Djoker si deve portare a casa per entrare nella storia, impresa praticamente impossibile per chiunque, che non è mai riuscita nemmeno a re Federer che è considerato praticamente da tutti il tennista più forte di tutti i tempi, ma dal mio punto di vista per come si sta evolvendo la stagione non è un’eresia pensare che il tennista serbo ci possa riuscire.

Gli Australian Open 2015 sono già in bacheca,e anche ad Indian Wells Djokovic ha dimostrato che se è al 100% sia di fisico che di testa è attualmente imbattibile per praticamente chiunque. Il prossimo torneo dello slam è il Roland Garros, che nell’ultimo decennio ha visto tutti gli anni,eccetto il 2009, come vincitore Rafa Nadal. Quest’anno Rafa sembra essere davvero lontano dalla sua migliore condizione, e dopo di lui il migliore tennista su terra rossa rimane Novak Djokovic, che si presenterà quindi a Parigi come grande favorito.

Poche settimane dopo il Roland Garros si svolgerà Wimbledon, dove Djokovic è il campione in carica, e di conseguenza partirà anche qui da favorito. E se il titolo dell’anno passato non bastasse a renderlo favorito, basti pensare che proprio la scorsa stagione Nole ha battuto in finale il miglio Federer da cinque anni a questa parte, e se nemmeno il Re, il cui giardino personale è proprio l’All England Club di Londra dove ha trionfato 7 volte, non è riuscito a fermare il Djoker, chi potrà farlo?

Arriviamo così all’ultimo torneo dello Slam dell’anno, gli Us Open. Qui Djokovic è stato sconfitto l’anno scorso in semifinale da Nishikori, forse l’unica vera delusione della scorsa annata. Nonostante questo, Nole rimane attualmente il miglior giocatore al mondo sul cemento, e a meno di infortuni e congiunzioni astrali strane, anche qui parte da assoluto favorito per mettere le mani sul trofeo.

Sono tutte supposizioni e previsioni basate su poco o nulla, ma Novak Djokovic finora è stato davvero impressionante, e vedendolo giocare anche contro i migliori sembra a tratti imbattibile, quindi mi metto in gioco e mi lancio in un pronostico: se Nole vincerà a Maggio il Roland Garros, unico slam che manca nella sua bacheca, completerà il grande slam stagionale, entrando così di diritto nell’olimpo del tennis.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: