Rubriche

Il “Mulo” del Rock: Warren Haynes

di Francesco Galassi

Pubblicato il

Warren-Haynes-Houston-600-XLCorreva l’anno 2013, precisamente il 24 settembre: i Gov’t Mule uscivano con il nuovo album registrato in studio, con la partecipazione di tantissimi artisti del calibro di Ben Harper, Dave Matthews, Myles Kennedy e Steve Winwood. Non siamo qui per parlare di quei musicisti che hanno fatto parte del disco, bensì del celebre chitarrista e cantante principale dei Gov’t Mule, che risponde al nome di Warren Haynes. Questo artista è un vero e proprio pioniere del Southern Rock in particolare, ovvero quel genere che mescola rock duro, blues e country, nato nel sabb_dbwh_1ud degli USA (filone a cui appartengono anche i Lynyrd Skynyrd, i Black Crowes e gli Allman Brothers). Ricordiamo che Warren ha fatto parte anche di gruppi storici quali, appunto, la Allman Brothers band, la Dave Matthews band, i The Dead (con gli ex componenti dei Greatful Dead) e la recente Derek Trucks bandInformazioni sulla vita di Haynes con tutte le sue collaborazioni le potete trovare anche qui

Warren-Haynes-2014STILE ED INFLUENZE MUSICALI:

Lo stile chitarristico di Warren è, perlopiù, un risultato di tutte le sue collaborazioni ed esperienze, che lo hanno portato ad assimilare generi quali country (con David Allan Coe e la Allman Brothers band) e rock-blues (con i Gov’t mule) in primis, passando poi in piccola parte al jazz, e al folk (ovvero in parte frutto delle influenze di Dave Matthews).
All For The Hall New York Benefiting The Country Music Hall Of Fame - ShowHaynes è un chitarrista istintivo e, come la maggior parte dei chitarristi della sua “leva”, alterna personali virtuosismi alle parte melodiche e “blues”, con bending sostenuti, vibrati ed un uso di pentatoniche maggiori e minori mai banale e scontato, ma sempre diverso e finalizzato al brano musicale di riferimento. Come maggiori fonti di ispirazione troviamo la ormai più che accennata“dinastia dei King” (BB, Albert e Freddie), Johnny Winter (di cui abbiamo parlato poco tempo fa), Eric Clapton (specialmente riferito allo stile nell’era dei Cream), Muddy Waters, Elmore James e di certo non può che mancare il mitico Hendrix.

0908110141448619783_v1STRUMENTAZIONE:

Nelle varie esperienze di Warren, possiamo citare tantissime chitarre ed amplificatori. Sicuramente le chitarre da lui più usate sono le Gibson: tra tutte, i modelli più usati sono le Les Paul in primis, di cui possiede anche la sua personalissima Signature, così come le ES-335 e le Firebird. Oltre a queste 3 chitarre, pietre miliari della storia del Rock, Warren occasionalmente usa le PRS (Paul Reed Smith), Fender Stratocaster (messicane od il modello Eric Clapton), e Gibson SG, per citarne alcune.
Come chitarre acustiche invece, vediamo l’artista usare perlopiù Martin (000-28 e D-18), Gibson (J-200 e CL-40) e Washburn (AB40SHN e la personale Warren Haynes Model, basata su una Parlour del 1935).

govtmule_warren_haynes_20031Gli amplificatori usati maggiormente sono Diaz CD-100, Soldano SLO-100 Watt, abbinate a casse Marshall 4×12 e testate PRS Dallas abbinate sempre a casse Marshall e PRS Tuxedo.
Warren non usa molti effetti, una decina al massimo: tra i più usati sono il Klon Centaur per spingere ulteriormente gli overdrive delle testate, Delay (Chandler DDL), Octaver della Boss, Hughes & Kettner Rotosphere, Emma Discumbobulater, CAE Super Trem (Tremolo) e G-Lab Wowee Wah (Wha Wah). Altre informazioni sul setup personale di Warren le potete trovare qui e qui.

Warren+Haynes+2012+BamaJam+Music+Arts+Festival+fI5Ivtl_Un7lWarren è considerato uno dei grandi nomi del Southern Rock, quello più moderno, magari influenzato anche da sound che ricalcano meno (o solo in parte) le “radici” degli anni 70; i suoi suoni sono potenti, diretti e molto “grossi”. Si può dire in questo caso che la sonorità richiama molto il personaggio: quando si pensa a Warren Haynes, non può che venirci voglia di abbracciare una Les Paul, un amplificatore da 100 watt e suonare a tutto volume. Godiamoci il muro di suono che questo artista sa creare, con i 2 video in allegato a questo articolo.

Buona visione, e al prossimo numero!

Diffondi lo spirito Millennial:

Un commento per “Il “Mulo” del Rock: Warren Haynes

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: