Magazine

La contagiosa Zumba!

di Samanta Costantini

Pubblicato il

Il tormentone Zumba è arrivato anche in Italia. Già 125 Paesi ne sono stati contagiati: a partire dall’America, tutto l’Occidente ha iniziato ad aderire a questa nuova filosofia di fitness.

Ma che cos’è la Zumba? È un nuovo modo per tenersi in forma, coniugando salsa, merengue, mambo, reggaeton e flamenco. Musica, passi, sorrisi, sensualità e vestiti flou sono ciò che contraddistingue questa disciplina. Non una semplice danza, ma un allenamento biomeccanico vero e proprio, che permette di tonificare contemporaneamente più fasce muscolari.

L’idea di unire danza e ginnastica è venuta per caso a Beto Perez, ballerino colombiano che negli anni ’90, a circa 16 anni, teneva lezioni di aerobica. Dimenticatosi a casa la musica dance con cui faceva lezione, decise di utilizzare al suo posto la musica caraibica, ottenendo un successo immediato.

La Zumba permette di ballare esprimendosi liberamente: non è infatti necessario seguire alla perfezione i passi del maestro, l’importante è divertirsi bruciando calorie.

Le donne sono state le prime a entusiasmarsi per la Zumba, ma anche bambini e uomini hanno deciso di lasciarsi andare al nuovo ritmo, praticato non solo in palestra, ma anche in piscina, in riva al mare, o comodamente a casa propria, grazie a dvd e videogiochi che stanno facendo il giro del mondo.

La Zumba è diventata una moda, che permette di consumare fino a 800 calorie in un’ora senza esercizi noiosi e faticosi. Ma è anche un rito, un momento di ritrovo, in cui persone di tutte le età e di ogni genere si godono, tra un passo e l’altro, la vita insieme. Tantissime le conferenze che hanno visto riunirsi persone provenienti da tutto il mondo, come a Roma e Londra.

Non a caso la Zumba conta già oltre 12 milioni di “fedeli” e tra il “popolo Zumba” ci sono anch’io!
Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: