Magazine

Cromosoma X

di Giada Magnani

Pubblicato il

Nei mass-media non riusciamo a trovare una figura che rispecchi l’essere femminile, un’identità reale e genuina. Perché per essere ascoltate non deve essere necessario imitare i comportamenti maschili né tantomeno proporsi come oggetto di desiderio. Molte donne non capiscono che l’emancipazione a loro offerta è solo mercificazione del corpo, una maschera che le costringe a nascondere il profondo bisogno di essere rispettate. I modelli che ci vengono proposti spesso sono finzioni ed è ora di chiudere certi giornali e cambiare certi canali, dove non ha senso cercare cosa sia essere donna: continueremo solo a farci del male sentendoci inadeguate.

Ma riguarda solo le donne italiane?

E allora dove trovare un modello? Nella storia? Nella pittura? Nella musica? Nel cinema? Le grandi donne le troviamo spesso in quella storia non raccontata nei  manuali.

Per chi non l’abbia capito le donne sono una ricchezza. Fatte per accogliere, aspettare, custodire, generare e nutrire la vita. Tutto ciò che è considerato un marchio del sesso debole è in realtà un loro punto di forza. Spesso una donna combatte le sue più grandi battaglie dentro se stessa e questo non è comprensibile da chi si ferma alla superficie delle cose.

Per la storia futura, grande o piccola che sia, ognuna inizi a coltivare il proprio giardino cercando di lottare contro la paura di essere giudicata o di non trovare l’amore. Infatti nessuna donna è identica all’altra perché ognuna contiene un’infinità di fiori diversi. Trovare il coraggio di coltivarli è la vera emancipazione, preziosa per noi stesse e per il mondo. Perché con il nostro vissuto, le nostre scelte, le abitudini, le amicizie, le ambizioni, gli amori, i valori e, perché no, anche con i nostri sbagli, riusciremo a non restare sconosciute a noi stesse e agli altri.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: