Magazine

Agritecture: l’esempio della High Line

di Anna Chiara Obertis

Pubblicato il

È possibile integrare l’architettura, il costruito con il verde e la natura? A New York, la città dove tutto è possibile, è accaduto con  l’High Line emblema dellAgritecture: l’unione di agricolutra e strutture già esistenti.

Questa è una vera e propria Greenway : un parco sopraelevato costruito con l’obiettivo di preservare una ex-linea ferroviaria risalente agli anni trenta, ma successivamente abbandonata. L’idea della realizzazione di questo parco urbano è nata dall’associazione non-profit Friends of the High Line costituita dai cittadini che mossero forti opposizioni all’ipotesi di smantellamento della linea ferroviaria nel West side di Manhattan.

New York viene così tagliata su un piano nuovo e differente sovrapponendo al traffico metropolitano una striscia di verde. Ne risulta un percorso perfettamente integrato al paesaggio circostante, con un carattere propriamente post-industriale in armonia con la modernità urbana sulla quale sorge, grazie a spazi pensati per la sosta. Il circuito è infatti arricchito da sedute mobili e fisse su rotaie e l’illuminazione notturna, insieme ad altre particolarità, ricreano le suggestioni legate alla linea ferroviaria.
La stessa pavimentazione, realizzata utilizzando appositamente assi di cemento prefabbricato disposte con giunti aperti per favorire la crescita di quelle stesse piante selvatiche che originariamente crescevano sui binari – oggi se ne possono contare circa 210 specie che regalano colori differenti in funzione dei periodi di fioritura – aiuta a creare un ambiente affascinante.
Quando la High Line fu costruita attraversava un quartiere industriale dominato dal traffico di mezzi che trasportavano merci. Oggi, al contrario, la maggior parte delle industrie sono state riconvertite in gallerie d’arte, studi di design, negozi, ristoranti, musei e abitazioni tanto che si è stabilita una profonda sinergia tra parco e artisti i quali hanno dato il loro contributo con installazioni e iniziative.

Fondamentale è il supporto e il sostegno dei cittadini e dei Friends of the High Line per il mantenimento della struttura. Sul sito è possibile acquistare gadgets del percorso, iscriversi al blog, visitare il parco attraverso un tour virtuale e altri video, informarsi sugli eventi in programma (che costituiscono la principale fonte di  foundraising) e tutto il ricavato è speso per la gestione del parco.

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: