Blog

“It’s happening”: la Friends reunion arriva su Hbo max

di Marco Frongia

Pubblicato il

friends reunion : cosa sappiamo dell'evento?

Tutto è cominciato con un post su Instagram. Anzi: una serie di post. Tutti a tema Friends reunion (beh, non proprio tutti, in realtà…).

Sui propri account, infatti, Courteney Cox, Jennifer Aniston, Lisa Kudrow, Matthew Perry e David Schwimmer hanno postato una vecchia foto promozionale della sitcom che li ha resi leggendari negli anni Novanta, corredata da una frase: “It’s happening”, “Sta succedendo”. Avrebbe dovuto farlo anche Matt LeBlanc, tuttavia l’interprete di Joey Tribbiani dimostra di essere già tornato nei panni del suo sbadatissimo personaggio, postando sì la stessa frase… ma a corredo di una foto del cast di Mash.

Ad ogni modo, la Friends reunion è confermata!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

It’s happening… ⁣ ⁣ ⁣ @hbomax⁣ @courteneycoxofficial⁣ @lisakudrow⁣ @mleblanc⁣ @mattyperry4⁣ @_schwim_

Un post condiviso da Jennifer Aniston (@jenniferaniston) in data:

Si tratterà di speciale targato Hbo max, la piattaforma di streaming che si prepara a sbarcare negli Stati Uniti a maggio. Con questa produzione –  disponibile sul catalogo già al lancio, insieme alle dieci stagioni dello show – Hbo max vuole entrare di prepotenza nelle streaming wars contro Netflix, Amazon prime, Disney+ e tutti gli altri concorrenti.

Uno speciale piuttosto costoso: ognuno dei membri del cast originale di Friendssecondo fonti di Variety – incasserà non meno di due milioni e mezzo di dollari per partecipare a questa rimpatriata.

Ma quale sarà la trama di questa Friends reunion?

La trama dello speciale ci riporterà a New York, parecchi anni dopo l’ultima volta che abbiamo visto i nostri eroi. Ross e Rachel vivono ormai sereni con la loro piccola Emma, mentre Monica e Chandler saltano da un Paese all’altro, in giro per l’Europa. Quand’ecco che, dopo un’assenza durata cinque anni, Phoebe salta fuori quasi dal nulla per riunire il gruppo con una notizia inaspettata: per quanto disastrosi siano stati gli eventi successivi, il fallimento di Joey nello sventare la minaccia dell’Uomo nudo, forse, può essere reversibile. Ma, per farcela, Ross avrà bisogno di tutto il proprio Unagi.

È probabile però che mi stia confondendo con la trama di Avengers: Endgame. In effetti, mentre scrivo non si sa ancora molto su questa rimpatriata, se non che – quasi sicuramente – non si tratterà di un episodio speciale della sitcom, né tantomeno di una miniserie in stile Una mamma per amica – Di nuovo insieme.

Le poche notizie in merito fanno pensare più a una Friends reunion in studio – chissà se nel mitico Stage 24 di Burbank, California, in cui sono stati girati i 236 episodi della serie?

Sarà quasi certamente una parata di interviste al cast, alla produzione e agli sceneggiatori, e tantissimi dietro le quinte, magari sulla falsariga di un late show à la David Letterman. Un’ipotesi avvalorata dal fatto che – come ha confermato lui stesso – a dirigere lo show sarà Ben Winston, regista di alcuni speciali televisivi e autore di oltre 400 episodi del late show di James Corden.

Ma a prescindere dalla formula, difficilmente possiamo aspettarci un flop: di questo speciale, poco ma sicuro, si parlerà molto sia prima che dopo il rilascio.

Non è ancora chiarissimo se e quando Hbo max arriverà in Italia, e dunque se saremo in grado di vedere legalmente l’evento in streaming. Qualcuno ha detto che il servizio sarà disponibile per il pubblico italiano proprio da maggio di quest’anno – in contemporanea con il lancio negli Usa – ma resta qualche dubbio: considerando che fino al 2024 sarà Sky a detenere i diritti sulle produzioni Hbo qui da noi, avrebbe poco senso per il marchio entrare ora su un mercato così importante; o almeno finché Il trono di spade, True detective e altri grandi successi internazionali saranno nelle mani di un network rivale (che oltretutto ha la propria piattaforma di streaming: Now tv).

È pur vero che anche Netflix è arrivato nel nostro Paese senza alcuni dei propri pezzi pregiati, e che anche in quel caso l’annuncio avvenne pochissimo tempo prima dell’effettivo sbarco in Italia. Quindi, non sarebbe così sorprendente se anche Hbo max seguisse lo stesso esempio.

Ma all’epoca la concorrenza, da queste parti, non era così spietata.

Ed entrare nelle streaming wars europee con le armi spuntate, senza dubbio, non sarebbe certo segno di grande Unagi.

Diffondi lo spirito Millennial:

Tags: netflix

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: