Blog

L’emergenza incendi in Australia

di Giorgia Serra

Pubblicato il

koala su un albero che brucia è il simbolo degli incendi australi

(Credits: Foto di Monika Schröder da Pixabay)

L’Australia sta bruciando: l’emergenza incendi in Australia sta mettendo in ginocchio il paese. La stagione estiva è appena iniziata e le temperature degli ultimi mesi stanno superando ogni record. Il caldo torrido e la mancanza delle piogge diminuite negli ultimi anni hanno causato nelle ultime settimane devastanti incendi.

Avrete sicuramente sentito e letto le notizie che arrivando dall’altra parte del mondo. Ci raccontano di migliaia di persone che non hanno più una casa e 18 vittime, ettari di foresta bruciati e milioni di animali che la abitano.

Nonostante le estati nel paese siano sempre state caratterizzate da incendi, i dati scientifici mostrano come nell’ultimo secolo le temperature siano drasticamente aumentate e l’ultima estate ha registrato un aumento di 1.5°C sopra la media, toccando picchi di 50°C. Si è inoltre registrata una diminuzione delle piogge dal 2017, che ha contribuito all’emergenza delle ultime settimane.

L’aumento della disponibilità di combustibile secco insieme alle condizioni climatiche estreme innesca incendi spontanei più facilmente e di intensità maggiore. Gli incendi degli ultimi tre mesi non hanno precedenti per quanto riguarda i tempi e la gravità, sono iniziati in primavera  ed hanno interessato un’area più ampia rispetto al passato. Un documento ufficiale sugli incendi ed il cambiamento climatico rilasciato dal Governo australiano ha sottolineato come l’uomo abbia provocato condizioni meteorologiche più pericolose per gli incendi boschivi.

 

Il Governo australiano

Fino ad ora sono andati in fumo quasi cinquanta mila chilometri quadrati di foresta solo nel New South Wales, dove è stato dichiarato lo stato di emergenza. L’emergenza degli incendi in Australia sta mettendo a dura prova anche lo stesso Governo, che si trova a fare i conti con un Primo Ministro Scott Morrison che nonostante la situazione critica del paese è andato in vacanza alle Hawaii con la famiglia, e una politica ambientalista negazionista sul clima.

incendio boschivo per gli incendi australia

(Credits: Foto di jlujuro da Pixabay)

La linea del Governo in merito alla salvaguardia dell’ambiente segue quella iniziata dall’ex Primo Ministro Howard. Durante il suo mandato ha più volte sminuito gli allarmi ambientalisti circoscrivendo il movimento ad un “surrogato della religione”. Il governo Morrison è stato anche fortemente criticato poiché ha abolito la tassa sul carbone, che è al secondo posto tra le esportazioni del paese, per le industrie che accettano di ridurre le emissioni, una misura considerata nettamente inadeguata dall’ultima conferenza sul clima di Madrid.

Nonostante vi sia ancora chi nega che i cambiamenti climatici, quello che gli scienziati ormai stanno dicendo da anni lo stiamo vedendo dall’altra parte dei nostri schermi. L’Australia sta bruciando, gli incendi stanno distruggendo ettari di foreste e uccidendo milioni animali. Abbiamo un solo pianeta, salviamolo.

 

 

 

Approfondimenti:

Australian Government – Bureau of Meteorology

Australian Disaster Resilience

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: