Blog

Viaggio nelle Filippine: scopriamo isola per isola

di Martina Pieralli

Pubblicato il

Paradisiache distese di spiagge bianche, mare azzurro cielo e destinazione low cost;

a grande richiesta, oggi parliamo delle Filippine.

Chiamate “il luogo in cui l’Asia sorride” le Filippine sono paradisi tropicali ancora inesplorati, famose per lospitalità degli abitanti e per l’ottima cucina, in cui la cultura asiatica e quella europea, importata dalla dominazione spagnola, si fondono in un connubio perfetto.

Viaggio nelle Filippine: scopriamo isola per isola

Viaggio nelle Filippine, scopriamo le sue caratteristiche:

 

Le filippine sono un’infinito arcipelago di oltre 7000 isole (di cui ben 5000 disabitate) situato a sud del Mar Cinese e bagnato ad est dallOceano Pacifico.

Essendo un paese di origine vulcanica, ciò ha permesso la crescita e proliferazione di piante particolari e rare creando una meravigliosa ricchezza naturalistica che contraddistingue questo paese; ricca di foreste tropicali anche gli animali di terra e di acqua sono molti e di molte specie diverse. Delfini, balene, tartarughe ben 8.000 specie di fiori e 500 specie di uccelli!

Le Filippine hanno una biodiversità unica, e non essendo un paese assediato dai turisti (speriamo che duri ancora a lungo) è la natura che primeggia su tutto.

Viaggio nelle Filippine: quando andare?

 

Le Filippine hanno un clima variabile a seconda della zona, ma possiamo sintetizzarlo dividendolo in due stagioni: la stagione delle piogge che dura da Maggio ad Ottobre, e la stagione secca da Novembre ad Aprile.

C’è da dire anche che il tempo delle Filippine è davvero imprevedibile, tanto che i tifoni, che solitamente possono colpire il Paese ad Agosto, potrebbero verificarsi anche a Gennaio.

Ma se il tempo non è adatto per il mare, allora zaino in spalla e via con il trakking in montagna!

Le Filippine offrono così tanti paesaggi che una giornata piovosa non rovinerà la vostra vacanza!

Viaggio nelle Filippine: Cosa vedere a Manila

 

Cominciamo con il dire che il territorio delle filippine è diviso in tre grandi gruppi insulari:

Luzon, Visayas e Mindanao. Le Regioni sono 17, le province sono 8, le città ben 117.

Il vostro viaggio nelle Filippine vi porterà senza dubbio nella capitale, Manila, su una baia dell’isola di Luzon. Vi accorgerete subito che la città è molto popolata, Manila è famosa per il lungomare e per Binondo, l’antichissimo quartiere di Chinatown. Il cuore pulsante della città è invece, Intramuros, circondata da mura del periodo coloniale. Meravigliosa la cattedrale e la chiesa di San Agustin. Dedicatele qualche giorno, Manila vi stupirà!

Da non perdere nell’isola di Luzon ci sono anche le Grotte di Callao a Penablanca e le meravigliose Cascate di Magdapio (Pagsanjan Falls).

Viaggio nelle Filippine le isole più belle

 

Ogni isola è splendida e ricca in bellezza naturalistica, ma se dobbiamo partire da una… allora Palawan spicca tra le altre ed è considerata una delle più belle in assoluto, nonché una delle isole piu belle al mondo.

Palawan

Acqua cristallina, tanto sole e relax… Palawan è meta indiscussa anche perché vicinissima ad un altro paradiso terrestre: il parco marino de El Nido, parte dellarcipelago di Bacuit, nella regione di Visayas Occidentale.

El Nido è un insieme di isolotti, con baie incontaminate nascoste tra scogliere di arenaria bianca; qui si può nuotare insieme ai coloratissimi abitanti del mare in un’esperienza che gli amanti degli animali e della fauna asiatica non dovrebbero perdersi!

Casette di legno nel mezzo dell’oasi paradisiaca, nei pressi di Palawan sorge anche Amanpulo, dove la natura sorprende e avvolge.

Borocay

Amata dai turisti di tutto il mondo, l’isola di Borocay è una splendida spiaggia di sabbia bianchissima lunga 4 chilometri e puntellata qua e là di Resort, Ristoranti e Bar che la rendono perfetta per chi ama la movida dopo il calar del sole.

Per chi preferisce invece la tranquillità, le numerose baie e calette semi nascoste e non prese d’assalto dai turisti, vi conquisteranno.

Collegata alla White Beach da un suggestivo sentiero pedonale, Diniwid Beach è una delle spiagge più selvagge e suggestive dellarcipelago. L’acqua è particolarmente limpida. Imperdibile.

Viaggio nelle Filippine: Borocay

Bohol

Eccoci in un’isola incredibilmente unica.

Patrimonio mondiale dell’Unesco, su quest’isola sorgono le cosiddette “colline di cioccolato” (Chocolate Hills), 1500 colline coniche di formazione geologica che nella stagione secca si colorano di color cioccolato, da cui il nome così evocativo. Davvero una bellezza da non perdersi, tutte le colline sono ben allineate e la loro altezza varia tra i 40 e i 120 metri.

Ma Bohol essendo poco turistica, ci offre la possibilità di interfacciarci con la cultura locale, e apprezzare un meraviglioso mare sdraiati nelle sue splendide spiagge che gli amanti del Surf apprezzeranno particolarmente.

Viaggio nelle Filippine: Bohol

Siargao

Ecco, l’isola di Siargao è l’isola ad Hoc per i surfisti di tutto il mondo. Le onde che si formano arrivano ad essere anche altissime, ma se siete in gruppo e qualcuno non dovesse apprezzarle troppo, non preoccupatevi. La natura che vi circonda vi coccolerà.

Samal

Anche nell’Isola di Samal le spiagge bianchissime caratterizzano per ben 118 chilometri quest’isola stupenda; la caratteristica più bella sono le foreste di mangrovie il cui verde colora ogni angolo.

E poi come non citare, Pandan paradiso per gli amanti dello snorkeling, qui la barriera corallina è incredibilmente affascinante; oppure la piccola Daku, dove la mano dell’uomo non è ancora arrivata e tra capanne e palme non potrete fare altro che godervi la natura ed il relax.

Voglio parlarvi anche di Camiguin con i suoi sette vulcani (di cui uno ancora attivo) che le hanno regalato il soprannome di Isola Nata dal Fuoco. Cascate, sorgenti termali, spiagge bianche, il verde della foresta…l’isola di Caminguin vi sorprenderà e vi regalerà esperienze uniche. Provare per credere!

Per ultima ma non meno importante, sull’isola di Coron avrete la possibilità di ammirare relitti di navi giapponesi, risalenti alla seconda guerra mondiale. Amata dai sub e appassionati di snorkeling, qui potrete andare alla scoperta della famosa sottomarina Grotta della Cattedrale, che durante il giorno viene illuminata per alcune ore dalla luce solare.

Come spostarsi tra le isole delle Filippine | Viaggio nelle Filippine

Per spostarvi tra un’isola e l’altra ci sono numerose compagnie aeree low cost che in poco tempo accorciano ogni distanza; anche via mare ci sono traghetti che collegano ogni isola.

Per muoversi nell’entroterra si può noleggiare la macchina (anche se il traffico è molto caotico!) e serve la patente internazionale. Altrimenti buttatevi sul 2 ruote, sicuramente lo scooter vi permette di non trovarvi negli ingorghi a lungo.

Per chi invece preferisce i trasporti locali, allora sono perfetti i coloratissimi e tipici jeepney.

Viaggio nelle Filippine: Consigli pratici

 

– Per i cittadini italiani che vogliano soggiornare nel Paese per meno di 30 giorni non è necessario richiedere un visto per le Filippine. Per soggiorni superiori ai 30 giorni, rimane lobbligo di estensione da richiedere presso il Bureau of Immigration prima della scadenza del visto. 

– Durante le vostre vacanze nelle Filippine, fate attenzione a non bere acqua corrente e non aggiungere ghiaccio alle bevande.  

  • La moneta è il peso filippino (PHP). Per quanto luso della carta di credito sia diffuso, è sempre meglio avere un po’ di contanti, specialmente se viaggiate verso le isole filippine minori. Per quanto riguarda le mance, sono sempre molto apprezzate (a volte obbligate).

Le Filippine sono magnifiche, regalano esperienze indimenticabili ed una pace senza eguali.

Chi di voi c’è stato o sta pensando di prendere il volo e raggiungere questo paradiso?

 

ps:  Questo articolo è comparso anche su: Some Travel Ago, il blog di Martina Pieralli, blogger e viaggiatrice instancabile!

Diffondi lo spirito Millennial:

Un commento per “Viaggio nelle Filippine: scopriamo isola per isola

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: