Blog

L’ Acquario di Genova si fa (ancora più) bello

di G. Camilla Severino

Pubblicato il

acquario di genova - delfini

Sono nata e cresciuta a Genova, e con il tempo ho imparato ad apprezzare ciò che mi lasciava indifferente o che a malapena conoscevo, ma anche ad abbandonare angoli che per lunghi anni erano stati teatro di gioie e risate, o raccoglitori di lacrime. D’altra parte spesso va così, i luoghi, come le persone – o forse proprio perché a queste sono spesso indissolubilmente legati – mutano il loro ruolo in questo strano gioco che è la vita. Un giorno sono protagonisti e il giorno dopo scivolano dietro le quinte, magari senza un perché.

A tale destino tuttavia si è sempre sottratto il mare, probabilmente per la sua  capacità di raccogliere pensieri ed emozioni trovando a tutti una risposta; per millenni gli uomini si sono persi tra i suoi flutti, con la mente o tra il furore dei remi e del vapore. Hanno sognato mondi mai esistiti e scoperto terre che parevano comparire dal nulla. Il mare conquista. Perché affascina e spaventa. Ma soprattutto perché è esso stesso una contraddizione: unisce e nel contempo divide, tace ma urla e se da un lato protende verso l’infinito dall’altro si infrange contro le coste e in queste si assopisce.

Ma c’è di più. Il mare racchiude un universo meraviglioso, che vive e cresce sotto la superficie con le sue regole e i suoi tempi. Chi non ha mai immaginato di immergersi tra i colori della barriera corallina, o nel profondo blu degli oceani? Chi riesce a non sorridere di fronte ai salti dei delfini, che volano nell’aria quasi avessero ali invisibili?

acquario di genova - delfini 1

Genova offre a tutti la possibilità di entrare in questo mondo incantato, così diverso, ma a tratti così simile al nostro. E da quest’anno regala un sacco di sorprese. In occasione del suo venticinquesimo compleanno infatti, l’ Acquario di Genova ha deciso di farsi ancora più bello e interattivo.

Volete scoprire qualcosa di più? Seguitemi allora!

Il percorso comincia nella semioscurità e conduce alla grotta delle murene; all’interno di un altissimo cilindro potete ammirare questi particolarissimi animali, che vi osservano con occhi attenti sbucando da cunicoli scavati nella roccia. Sicuramente la maggior parte di voi rammenterà gli aiutanti di Ursula, la strega del mare nemica della sirenetta, ma vi assicuro che queste murene, dall’aspetto forse un po’ bizzarro, non hanno davvero nulla di sinistro. Anzi, sembrano quasi voler comunicare con i visitatori, aprendo e chiudendo la bocca di continuo.

Proseguendo tra cavallucci marini, polpi e pesci dai mille colori si giunge alla vasca dei lamantini, che con i loro movimenti un po’ goffi conquistano immediatamente la simpatia di chi li osserva. Alcuni riposano sdraiati sulla sabbia, altri sospesi nell’acqua, quasi fossero appesi. Tra loro Tino, il cucciolo “battezzato” il 20 febbraio insieme agli altri due piccoli dell’Acquario, Striscia e Indy.

acquario di genova -

acquario di genova - squalo acquario di genova - squalo 2acquario di genova

Striscia è uno squalo zebra e nuota a poche vasche di distanza dai lamantini insieme agli altri squali; le dimensioni della vasca sono tali che è facile avere l’impressione di trovarsi in acqua insieme ai pesci che forse più temiamo, il tutto naturalmente in assoluta sicurezza.

Indy, invece, è un delfino, il più giovane dell’acquario, e nuota ancora a fianco della mamma nella nursery del padiglione cetacei. Ai delfini, infatti, è dedicato uno spazio notevole ed è addirittura possibile ammirarli senza vetro mentre giocano e saltano sulla superficie. Se amate particolarmente questi simpatici mammiferi marini, non perdete il pranzo (o merenda forse?) delle 16.15, durante il quale avrete la possibilità di ascoltare moltissime curiosità sulle loro abitudini e vederli giocare in compagnia dei loro amici umani.

acquario di genova - delfini 2 acquario di genova - delfini 3 acquario di genova - delfini 4acquario di genova - delfini 5

Scoprirete l’importanza del loro linguaggio, alcune abitudini di vita e rimarrete stupiti dalla loro capacità di comunicare con l’uomo e con gli altri delfini. Unico consiglio: fate qualche passo indietro quando saltano, altrimenti la doccia è assicurata!

Non intendo presentarvi uno per uno gli abitanti dell’immenso spazio che Genova ha dedicato al mondo marino, ma credo meritino ancora due parole i più buffi protagonisti dell’acquario: i pinguini. Numerosissimi  e per nulla intimiditi dai visitatori, saltellano qua e là soli o in gruppo e alternano tuffi acrobatici a tranquilli sonni sulle rocce. Sarà lecito invidiarli un po’?

acquario di genova - pinguini 1 acquario di genova - pinguini 2 acquario di genova - pinguini 3 acquario di genova - pinguini 4

Proseguendo ci si imbatte in minuscole rane rossicce, così piccole e talvolta immobili, da sembrare finte; e poi tartarughe, serpenti, pesci tropicali, foche, meduse… per non parlare degli ormai celebri personaggi del film Disney “alla ricerca di Nemo”, che hanno una vasca interamente dedicata a loro.

Ma arriviamo alle novità. Prima di entrare nel mondo dei ghiacci, potrete imbattervi in una stanza con tante comode poltrone. acquario di genova - pareteArea relax? Non esattamente! Grazie a particolari occhiali che la mia scarsa affinità con la tecnologia mi impedisce di definire più precisamente, potrete vivere l’emozione di viaggiare all’interno di un sottomarino e ammirare quelle specie di pesci che, per problemi di pressione, non possono essere ospitati nelle vasche dell’acquario. Ruotando la testa, o muovendo lo sguardo esplorerete i diversi angoli dell’abitacolo e avrete la sensazione di immergervi in acque sempre più profonde.

Infine per i più piccoli è stato creato un ambiente nel quale possono dar vita al loro pesce preferito, scegliendo forma e colori. E questo, magicamente, comparirà in vasca.

acquario di genova sistema informatico

Se siete genovesi, il mio consiglio è di dedicare due ore della vostra giornata a questo micro mondo che pullula di vita proprio nel cuore della vostra città (e nel caso, scegliete il mercoledì pomeriggio che per tutti i residenti l’ingresso costa la metà!), se invece visitare l’acquario vi impone di percorrere anche solo una cinquantina di chilometri, be’ il mio consiglio rimane lo stesso. Perché come scrive Luis Sepulveda “quando si varca l’arco di ingresso al tempio dei sogni, lì, proprio lì, c’è il mare…”.

acquario di genova acquario di genova acquario di genova acquario di genova acquario di genova - pesce blu acquario di genova - tartarughe acquario di genova - piccoli amici acquario di genova - tartaruga acquario di genova - scale acquario di genova - acquario di genova 22 acquario di genova - meduse

 

 

 

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: