Blog

Ligabue a San Mauro con i LocaleLibero!

di Luca Rasponi

Pubblicato il

Ho deciso, oggi rubo il lavoro alla nostra Ilaria Virgili. In fatto di musica lei è l’autorità indiscussa qui a Dissonanze, ma oggi voglio proprio farle uno scherzetto: scrivere di un gruppo musicale che si esibirà proprio nella sua San Mauro Pascoli (FC).

Lo faccio per due motivi: perché si tratta di una tribute band del mitico Luciano Ligabue, tra i miei artisti preferiti da oltre quindici anni, e perché sto parlando di un gruppo di amici. Amici miei e amici tra loro: si presentano così, infatti, i LocaleLibero.

«Tutto è cominciato nell’inverno del 2001 fra le mura di una ex rosticceria in vendita, dove due amici – Marcello e Simone – decidono di suonare insieme, coinvolgendo l’amico Paolo. Sulla porta di quella rosticceria c’era un cartello con scritto “Vendesi. Locale Libero”, da cui è nato il nome della band».

Dal giorno in cui è nata, la formazione ha subito diverse variazioni: Marcello il Gigante Buono è l’unico rimasto del gruppo originario, passando dalla tastiera alla batteria. A lui si sono aggiungi Capitan Filo alla chitarra, il cantante Mirco il Bello, Francesco il Garibaldi al basso e il secondo chitarrista Demis, entrato da poco nella band e ancora privo di un soprannome “ufficiale”.

I LocaleLibero, che suonano per divertirsi e stare insieme, hanno scelto la musica di Ligabue sia perché li accomuna la passione per il cantautore emiliano, sia perché il suo rock è il mezzo migliore, a detta della band, per trasmettere entusiasmo ed emozioni al pubblico. Il gruppo è sia su Facebook che su Myspace.

L’aneddoto più curioso sul gruppo è probabilmente quello sulla successione delle loro sale prova. Dopo la prima, ricavata in una vecchia stalla con tanto di tetto grondante acqua con la pioggia, per la seconda i ragazzi della band hanno scelto un vecchio ufficio dentro un capannone all’interno di un impianto per la produzione di calcestruzzo, ribattezzato affettuosamente con il roboante nome The Cave. Arrivarci non era affatto semplice, dovendo caricare strumenti e musicisti su una sola auto: chi aveva la sfortuna di trovarsi sul sedile posteriore, infatti, doveva viaggiare abbracciando un amplificatore e con qualche chitarra sulle gambe…

Dopo anni di onorato servizio, The Cave ha alzato bandiera bianca nell’inverno del 2011, con il crollo del capannone a causa della neve. Per recuperare la batteria e altri strumenti, i ragazzi hanno dovuto addirittura affrontare le intemperie meteorologiche, aprendosi un lungo sentiero a piedi nella neve alta un metro e mezzo per salvare il salvabile. Un colpo del genere avrebbe potuto segnare la fine della band, ma i Localelibero non si sono dati per vinti e hanno finalmente trovato un economico scantinato di un centro sociale, diventato l’attuale The Cave 2.

Il concerto dei LocaleLibero a San Mauro Pascoli è in programma mercoledì 6 giugno alle 22 al Flyin’ Donkey, il pub di via Cavour 12 da sempre attento agli artisti emergenti non solo in ambito musicale. Per la band si tratterà del debutto assoluto con la nuova formazione, con una scaletta equilibrata tra classici senza tempo del Liga, come Piccola stella senza cielo (con l’arrangiamento di Campovolo 2.011), e brani più recenti come Buonanotte all’Italia (con l’esperimento di Capitan Filo che tenterà di suonare chitarra e tastiera contemporaneamente).

Una serata da non perdere insomma, per gli amanti di Ligabue e del buon rock all’italiana. Io ci sarò, e voi?

Diffondi lo spirito Millennial:

Lascia un commento

Lasciaci un commento

*

error: