Mauro Frugone

Requiem in Arena

Requiem in Arena

di Mauro Frugone

Seduta sul marciapiede, muove le mani in circolo e aspetta. Il fumo intorno a lei ha l’odore delle cose malvagie. Ha le orecchie piene di quel suono, che ha travolto la memoria di tutti gli altri: il saliscendi di note, il fruscio dei corpi che danzano al ritmo, le risate e i cori a squarciagola; i respiri eccitati dall’adrenalina che… continua

error: