Marianna Vitale

Marianna Vitale

Marianna Vitale

Classe 93, laureata in Sviluppo Creativo e Gestione delle Attività Culturali. A 14 anni ho sentito la necessità improvvisa di scrivere e mi sono lasciata trasportare dalla penna che ha dato vita al mio primo romanzo:…Oltre la magia dei sogni…(Il Cerchio,Rimini 2009). Nel 2013 ho pubblicato Stella del Destino.

Angelo e Greta

Angelo e Greta

di Marianna Vitale

È stato durante una gita scolastica che Angelo e Greta si sono persi. Si erano addentrati nel bosco con la maestra e i compagni, e stavano raccogliendo le castagne, quando ad un certo punto, voltandosi, non avevano più visto nessuno. All’inizio non si erano neanche preoccupati, pensavano che qualcuno sarebbe tornato indietro, oppure che li avrebbero raggiunti seguendo il sentiero,… continua

Gli abitanti del bar

Gli abitanti del bar

di Marianna Vitale

Questa mattina, come tutte le mattine, sono venuta al bar a fare colazione. È un vizio che ho da un po’ di tempo, mi piace sorseggiare il mio caffè macchiato e mangiare una brioche con la crema appena sfornata. Mi piace iniziare la giornata in un posto pieno di gente che mi conosce e che mi saluta col sorriso sulle… continua

Punta di Ferro

Punta di Ferro

di Marianna Vitale

“Dove andiamo?” “Andiamo a farci un giro.” “E dove andiamo a fare un giro?” “Andiamo a fare un giro qui intorno.” “Ma le colline qui intorno le abbiamo già viste seicento volte …” “Allora andiamo verso Forlì.” “E dove andiamo verso Forlì?” “Andiamo a Punta di Ferro.” “A Punta di Ferro? Vuoi andare al centro commerciale?” “Sì. Sali in macchina.”… continua

La linea blu

La linea blu

di Marianna Vitale

La piccola Maddalena non aveva mai visto il mare. Quella mattina suo padre voleva farle un regalo. Aveva preso un permesso dal lavoro per stare con lei, l’aveva caricata in macchina che ancora dormiva e dopo un’ora e mezza di viaggio erano alla spiaggia. Maddalena aprì gli occhi e le parve di essere ancora immersa nel sogno di poco prima…. continua

Lidia

Lidia

di Marianna Vitale

Erano le 23:30 quando Lidia arrivò alla stazione, e non c’era nessuno ad aspettarla. Aveva piovuto, quel pomeriggio, l’asfalto era bagnato e l’aria della sera gelida. Lidia si strinse nel cappotto, prese le sue due valigie in pelle, e si avviò verso l’albergo. Dalla finestra della casa di fronte una donna la osservava. Aveva seguito i movimenti del treno e… continua

Dopo un giorno di pioggia

Dopo un giorno di pioggia

di Marianna Vitale

“Maledizione! Piove.” Imprecò Melania, uscendo dall’ufficio e notando che il pavimento del marciapiede era bagnato. Detestava la pioggia: i suoi capelli curati, sui quali passava la piastra ogni mattina, sicuramente avrebbero perso la piega e il suo cappotto firmato si sarebbe sgualcito. L’ombrello non lo portava mai con sé e naturalmente di tornare a casa a piedi non se ne… continua

error: